INFO

Fisica

Nella riflessione, il raggio  ________, il raggio ________e la ________ alla ________ riflettente nel punto d'incidenza giacciono sullo stesso ________.
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Nella rifrazione:
A: quando la luce passa da un mezzo con indice di rifrazione minore ad un mezzo con indice di rifrazione maggiore, il raggio rifratto si allontana dalla normale.
B: Quando la luce passa da un mezzo con indice di rifrazione maggiore ad un mezzo con indice di rifrazione minore, il raggio rifratto si avvicina alla normale.
C: Il rapporto tra due indici di rifrazione di due mezzi a contatto è uguale al rapporto tra i coseni degli angoli che i raggi luminosi formano con la normale nel punto d'incidenza.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'indice di rifrazione nel vuoto varia in funzione della lunghezza d'onda della luce?
A: Si.
B: La luce non si propaga nel vuoto.
C: No.
D: Dipende da quanto spazio percorre la luce nel vuoto.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Nella riflessione, che relazione sussiste tra l'angolo di incidenza i e l'angolo di riflessione r?
A: i = r2
B: r = i + π/2
C: r·i = 1
D: i = r
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La velocità della luce in un mezzo materiale è 2,0×105 km/s.
Determina l'indice di rifrazione del mezzo.
A: 1,5×103
B: 1,5
C: 1,0
D: Manca un dato per rispondere.
Scelta multiplaScelta multipla
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'immagine di una sorgente prodotta da uno specchio piano è:
A: virtuale.
B: reale.
C: dritta.
D: capovolta.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un oggetto scuro immerso in una vasca d'acqua limpida profonda 1 m appare a un osservatore posto al di fuori della vasca:
A: invisibile.
B: più lontano.
C: esattamente alla distanza giusta.
D: più vicino.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La distanza focale di uno specchio sferico di raggio r è:
A: f = 2r
B: infinita.
C: f = r
D: f = r/2
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Negli specchi concavi se la sorgente è posta tra il centro di curvatura e il fuoco, l'immagine:
A: è reale.
B: è dritta.
C: è ingrandita.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'ingrandimento lineare:
A: è il rapporto tra l'altezza dell'immagine e l'altezza dell'oggetto.
B: si misura in metri.
C: è il rapporto tra la distanza dell'immagine dallo specchio e la distanza dell'oggetto dallo specchio.
D: è adimensionale.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Le lenti sottili hanno:
A: l'asse ottico che è inclinato rispetto all'orizzontale.
B: uno spessore molto minore dei raggi di curvatura.
C: uno spessore uguale ai raggi di curvatura.
D: il centro della lente a distanze diverse dalle due superfici della lente stessa.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Gli effetti della diffrazione di un'onda che si propaga in un mezzo dipendono
A: solo dalla lunghezza d'onda λ che si propaga attorno a un ostacolo o attraverso un foro.
B: solo dalle dimensioni dell'ostacolo d o del foro su cui incide.
C: dalla sua direzione di propagazione.
D: dal rapporto tra la lunghezza d'onda λ e la dimensione d dell'ostacolo o del foro su cui incide l'onda.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un raggio di luce o raggio luminoso:
A: è un prolungamento geometrico.
B: si può rappresentare con una linea curva.
C: si può rappresentare come un fascio che si allarga.
D: è un fascio molto ristretto che si può approssimare con una linea sottile.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una sorgente luminosa puntiforme, posta di fronte a uno specchio piano, dà origine:
A: a un'immagine avente distanza dallo specchio pari alla distanza sorgente-specchio; tale immagine si forma nel punto in cui si congiungono i prolungamenti geometrici dei raggi incidenti.
B: a un'immagine avente distanza dallo specchio pari alla distanza sorgente-specchio; tale immagine si forma nel punto in cui si congiungono i prolungamenti geometrici dei raggi riflessi.
C: a un'immagine avente distanza dallo specchio pari alla metà della distanza sorgente-specchio; tale immagine si forma nel punto in cui si congiungono i prolungamenti geometrici dei raggi riflessi.
D: a un'immagine avente distanza dallo specchio pari al doppio della distanza sorgente-specchio; tale immagine si forma nel punto in cui si congiungono i prolungamenti geometrici dei raggi riflessi.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'indice di rifrazione n di un mezzo, la velocità della luce nel vuoto c e la velocità della luce nel mezzo v sono legati dalla relazione:
A: n=c/v
B: n=v/c
C: n=cv
D: n/c=v
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un raggio di luce incide sulla superficie di separazione tra aria e acqua, formando un angolo α (0° < α < 90°).
Ne consegue che il raggio rifratto:
A: prosegue nella stessa direzione.
B: si allontana dalla normale alla superficie di separazione.
C: si avvicina alla normale alla superficie di separazione.
D: prosegue nella direzione della normale alla superficie di separazione.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quale delle seguenti condizioni si deve verificare affinché ci sia la riflessione totale?
A: La superficie di separazione tra i due mezzi deve essere perfettamente levigata.
B: La superficie di separazione tra i due mezzi presenta delle asperità.
C: Il raggio luminoso si propaga a partire da un primo mezzo, con indice di rifrazione maggiore, a un secondo mezzo con indice di rifrazione minore.
D: Il raggio luminoso si  propaga a partire da un primo mezzo, con indice di rifrazione minore, a un secondo mezzo con indice di rifrazione maggiore.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un oggetto parzialmente immerso in acqua appare spezzato. Questo fenomeno è una conseguenza:
A: della riflessione della luce.
B: della diffrazione della luce.
C: della riflessione totale della luce.
D: della rifrazione della luce.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'immagine formata da uno specchio convesso:
A: è sempre virtuale, diritta e rimpicciolita.
B: è virtuale, diritta e ingrandita se l'oggetto è posto tra il fuoco e lo specchio.
C: è sempre virtuale, capovolta e rimpicciolita.
D: è sempre virtuale, diritta e ingrandita.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se stai osservando un'eclissi parziale di Sole, dove ti trovi?
A: In una zona completamente illuminata dal Sole.
B: Nella zona d'ombra.
C: Esattamente sotto la Luna e il Sole allineati.
D: Nella zona di penombra.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza