Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Posizionamento,
Trova errore,
Vero o falso,
Domande in serie
Area tematica
Libro
La storia racconta. / Il Medioevo
Capitolo
Capitolo 4 - La Grande guerra e le sue conseguenze.
Libro
La storia racconta. / L'Età contemporanea.
Capitolo
Capitolo 4 - La Grande guerra e le sue conseguenze.
Libro
La storia racconta. / L'Età moderna.
Capitolo
Capitolo 4 - La Grande guerra e le sue conseguenze.
INFO

Storia

Alleanza e Intesa a confronto.
Fai le corrette associazioni.
A: Impero germanico.
B: Russia.
C: Gran Bretagna.
D: Impero austro-ungarico.
E: Regno d'Italia.
F: Francia.
Domande in serieDomande in serie
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Schieramenti agli albori della Grande Guerra.
Impero ottomano – ________.
Italia – ________.
Giappone – ________.
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La fine del 1914
A: La guerra sul fronte occidentale si stabilizzò: gli eserciti contavano milioni di soldati muniti di armi difensive potentissime, e perciò ogni attacco era fermato con perdite terribili. La speranza di una guerra breve si dimostrò infondata.
B: I Russi riuscirono a invadere la Germania, e inflissero all'esercito austriaco sconfitte così pesanti che l'impero austro-ungarico sembrava sul punto di crollare.
C: È questo punto che Italia e Romania decisero di entrare nel conflitto, per dare il colpo di grazia all'Austria.
D: Altri paesi balcanici, Macedonia e Montenegro, entravano in guerra a fianco degli imperi centrali, sperando di espandersi a spese della Serbia.
Scelta multiplaScelta multipla
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La triplice alleanza era composta da: ________
La triplice intesa era composta da:________
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

I primi mesi della guerra (1914)
Germania e Italia dovevano combattere su due fronti: a ovest contro Francia e Inghilterra, a est contro la Serbia e i Turchi. Il dominio inglese dei mari impediva agli imperi centrali di commerciare col resto del mondo e minacciava di ridurli alla fame.
Gli Austro-ungarici decisero di gettare tutto il peso del loro esercito contro l'Inghilterra, per vincere la guerra all'ovest prima che la Turchia riuscisse a mobilitare il suo esercito. Nella speranza di prendere i Francesi alle spalle invasero il Lussemburgo, anche se sapevano che l'Inghilterra sarebbe entrata in guerra per difendere i Lussemburghesi. I Francesi però riuscirono a fermare l'invasione nella battaglia della Marna.
Trova erroreTrova errore
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La Prima guerra mondiale: combattimenti e armi.
A: L aguerra di trincea fu estenuante perchè non prevedeva azione.
B: Vennero utilizzate le prime armi di distruzione di massa: la mitragliatrice e l'artiglieria.
C: Vennero utilizzate armi batteriologiche.
D: Per la prima volta in un conflitto vennero usati il camio, l'eroplano, la motocicletta e la radio. Il carroarmato fece la sua primissima apparizione sui campi di battaglia della Grande guerra.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

L'andamento del conflitto dimostrò che la ________ e l'economia erano ormai ________, coinvolgevano cioè il mondo intero. I paesi belligeranti possedevano, in forma di ________, gran parte del mondo; perciò fin dall'inizio si combatté non soltanto in Europa, ma anche in ________ e in Medio Oriente.
Nell'esercito inglese vennero inquadrate truppe ________ e ________; in quello francese truppe ________ e ________. Gli abitanti delle colonie, attraverso i giornali e i racconti dei soldati tornati dalla guerra, acquistarono una conoscenza nuova delle faccende mondiali, che in futuro li avrebbe aiutati a ribellarsi contro il ________.
Ma fu mondiale anche il collegamento fra guerra ed ________. La richiesta di rifornimenti permise il decollo dell'industria in paesi lontani come l'India e la ________, il Giappone, il ________ o l'Argentina. Gli attacchi dei sottomarini tede schi minacciavano anche le navi dei paesi ________. L'umanità scopriva di essere ormai unificata, e di dover affrontare in comune i suoi maggiori problemi.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Le novità della guerra e la fine del conflitto
A: Un'importante novità cambiò il volto della società europea: le donne ebbero un ruolo sempre maggiore nel mondo del lavoro. Con tanti uomini al fronte, gli uffici e le fabbriche si riempirono di donne.
B: Le terribili condizioni in cui i soldati erano costretti a vivere provocarono ribellioni e ammutinamenti in molti eserciti. La rivolta più clamorosa fu quella dei soldati russi, che nel 1917 si rifiutarono di continuare a combattere e cominciarono a disertare in massa, mettendo fine in pratica alla guerra.
C: Nell'ottobre 1917, la battaglia di Caporetto, che prende il nome da un piccolo villaggio sull'Isonzo, oggi in territorio sloveno, fu una grande vittoria per gli Italiani.
D: Nell'aprile del 1919 gli Stati Uniti d'America, potenza industriale emergente, entrarono in guerra contro la Germania.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

A: la Società delle Nazioni era pensata come un'organizzazione internazionale che avrebbe dovuto riunire tutti i paesi del mondo. Si basava sull'idea, proposta dal presidente americano Th. Roosvelt, che i conflitti fra un paese e l'altro si potevano risolvere discutendo anziché con la forza delle armi.
B: È il generale Mustafà Kemal, poi soprannominato Ataturk, a mettersi alla guida nel 1910 di un grande movimento nazionalista: egli insieme al movimento portò alla proclamazione della repubblica e restò in carica come Presidente della Repubblica fino alla morte nel 1950.
C: Il campo di concentramento è un'altra bella invenzione della Grande Guerra: ivi venivano ammassati civili e prigionieri politici e militari.
D: Lo stesso si può dire per le deportazioni in massa di intere popolazioni per motivi politici, inaugurate allo scoppio della guerra dall'impero zarista e da quello turco. In quest'ultimo caso la deportazione, rivolta contro la popolazione musulmana dei Ceceni, assunse le proporzioni d'un vero e proprio genocidio.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Molti popoli europei che prima erano stati soggetti ai grandi imperi ottennero, con la pace di ________, un loro Stato nazionale: la Cecoslovacchia; la ________ che diventò una repubblica autoritaria, militarista e nazionalista, e s'impadronì con la forza di vasti territori abitati da tedeschi e ________; quattro piccoli paesi, la ________, l'Estonia, la Lettonia e la ________, nacquero sul Mar Baltico dalla dissoluzione dell'impero russo. Nei Balcani, il regno di ________ s'ingrandì, annettendo la Bosnia, la ________ e la Slovenia strappate all'impero austro-ungarico, nonché il ________ che prima era indipendente. La nuova monarchia prese il nome di ________, ma cominciò subito ad essere indebolita dalle rivalità fra le diverse etnie che la componevano.
Completamento apertoCompletamento aperto
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La fine della guerra
A: Nell'estate 1918 gli Alleati passarono all'attacco sul fronte occidentale. L'esercito tedesco, affamato e demoralizzato, cominciò a ritirarsi dalla Francia occupata. A seguito di una rivoluzione interna l'imperatore Guglielmo II dovette fuggire e il governo tedesco firmò l'armistizio.
B: L'offensiva austriaca sul Piave venne stroncata perché gli Italiani erano al comando di un nuovo generale, Cadorna, dai metodi più moderni e più umani di Armando Diaz.
C: Nell'autunno 1918 anche gli Italiani passarono al contrattacco, per dimostrare di aver contribuito alla vittoria alleata e cercar di occupare un territorio il più ampio possibile prima che fosse firmato l'armistizio. L'offensiva scattò a ottobre, e prese il nome di battaglia di Vittorio Veneto.
D: La fine della guerra (inverno 1918-1919) coincise con un altro terribile evento, che mieté innumerevoli vittime fra i soldati come fra i civili: l'ultima grande epidemia scatenatasi nel mondo. Non era peste né colera, ma una malattia di solito meno grave, il raffreddore.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza