INFO

Storia

In che anno guerra di Roma contro Veio si concluse? Per merito di chi?
A: Nel 410 a.C. grazie al dittatore Furio Camillo
B: Nel 410 a.C. grazie al dittatore Appio Claudio Cieco
C: Nel 396 a.C. grazie al dittatore Appio Claudio Cieco
D: Nel 396 a.C. grazie al dittatore Furio Camillo
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Il progressivo dilagare dei Galli (così a Roma chiamavano i ________), che dopo avere cacciato gli Etruschi dalla pianura Padana avanzavano ora nell'Italia centrale. Nel 390 a.C. una loro banda scese in Etruria e attaccò Chiusi. Subito dopo si diresse verso Roma. Una prima volta i Romani si salvarono, avvertiti, secondo la leggenda, dalle ________ sacre a Giunone custodite in ________, che di notte si erano messe a starnazzare accorgendosi del silenzioso arrivo dei nemici. Un nuovo assalto dei Galli si concluse con un orrendo saccheggio e con la resa dei Romani che dovettero pagare un riscatto in oro. Sempre secondo la leggenda, il capo dei Galli, ________, durante la pesatura dell'oro, buttò sui piatti della bilancia anche la sua spada, gridando: «Vae victis!», «Guai ai vinti!». A questo punto sarebbe però giunto l'eroico Furio Camillo con un nuovo esercito che al grido: «Non con l'oro ma con il ________ si riscatta la patria!», avrebbe messo i Galli in fuga. I Galli in realtà non volevano conquistare Roma, ma soltanto procurarsi un ricco bottino.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Il pomerium era...
A: il confine dei territori italici con cittadinanza romana
B: il luogo sacro in cui i sacerdoti traevano gli auspici
C: il solco tracciato con l'aratro da Romolo
D: il limite sacro che non poteva essere varcato da armati
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Il primo fra gli stati ellenistici a scontrarsi con Roma fu la ________; il re Filippo V fu sconfitto a Cinoscefale da ________, che nel 196 a.C., a Corinto proclamò la "________". Ben presto Roma si scontrò con un'altra potenza della regione, la ________ e poi ancora con la Macedonia del re Perseo che venne sconfitto definitivamente a ________ nel 168 a.C.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Nel 146 a.C. si verificarono diversi avvenimenti importanti:
A: la distruzione di Corinto e di Cartagine
B: la conquista della Spagna e la distruzione di Corinto
C: la battaglia di Magnesia e la distruzione di Numanzia
D: la battaglia di Pidna e la proclamazione della "libertà dei Greci"
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Indica se le seguenti affermazioni sulla cittadinanza romana sono vere o false.
A: I cittadini delle province e dei municipi godevano degli stessi diritti.
B: Erano cittadini romani soltanto i figli legittimi di cittadini romani.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Nella legione romana la cavalleria era schierata...
A: in prima linea con i velites, per scompigliare le file nemiche e poi ritirarsi
B: dietro le linee dei triarii, per proteggere la legione in caso di ritirata
C: sui due fianchi della formazione degli hastati, per poter effettuare manovre di aggiramento
D: insieme alle centurie dei princeps, per appoggiare gli assalti della formazione più esperta
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Indica se le seguenti affermazioni sulle guerre sostenute da Roma sono vere o false.
A: Roma vinse tutte e tre le guerre sannitiche.
B: Attilio Regolo fu sconfitto e ucciso in Africa
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Antioco III attaccò la Grecia...
A: e per questa ragione Roma gli dichiarò guerra.
B: perché Sparta aveva invaso i suoi confini.
C: perché era desideroso di impossessarsi dei territori greci per poter attaccare Roma.
D: e per questo motivo venne attaccato da Cartagine.
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Abbina ad ogni definizione la parola corretta, poi fai clic su Conferma.
A: Passerella per agganciare le navi nemiche
B: Soldato stipendiato che non appartiene alla citàà per cui combatte
C: Corazza di cuoio e metallo
Domande in serieDomande in serie
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Marco Porzio Catone affermò che...
A: Cartagine doveva essere distrutta perché era tornata ad essere una minaccia per Roma.
B: Cartagine doveva essere sottomessa perché era una rivale pericolosa per Roma.
C: Sparta doveva essere sottomessa all'autorità di Roma.
D: Atene doveva essere distutta perché la sua cultura rivaleggiava con quella di Roma.
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Il luogo prescelto per fondare una città doveva essere facilmente difendibile, ricco di sorgenti e con un fiume vicino. Gli ________, le fontane, i bagni, le terme e i gabinetti pubblici richiedevano molta acqua. Il perimetro quadrato era tracciato con l'aratro secondo il rito di origine etrusca che conosciamo. Le ________, costruite un po' all'indietro rispetto al solco, avevano fondamenta profonde circa nove metri, per impedire che i nemici scavassero dei tunnel. Con la terra di riporto al di qua e al di là del solco erano costruite due trincee. Sui muri c'erano i merli, piccoli parallelepipedi disposti ad intervalli regolari, dietro ai quali si riparavano i tiratori d'________. Due strade principali si incrociavano al centro e dividevano la città in quattro spicchi, sboccando sulle porte che interrompevano le mura. Queste due vie si chiamavano cardo, da nord a sud e decumano, da ovest ad est. Anche le altre strade si incrociavano ad angolo retto, disegnando una scacchiera che in alcune città è ancora visibile: ________, la romana Augusta Taurinorum, ha conservato l'esatto tracciato viario della città antica. Fin dall'inizio era previsto lo spazio per il foro, generalmente al centro, (dove si riunivano i cittadini e dove di solito sorgevano i ________), e poi lo spazio per le terme, il mercato, il teatro, l'________ (per i giochi violenti e crudeli, fra gladiatori o con le bestie feroci: una passione che i Romani avevano ereditato dagli ________). Spesso c'era anche il circo per le corse dei cavalli. La città doveva essere un centro religioso, politico e commerciale, ma anche un luogo per vivere bene. Gli spazi interni dell'accampamento erano organizzati come quelli della città: vi erano il ________ e il decumano, il perimetro interrotto da porte, e uno spazio vuoto centrale per le adunate dei soldati. Al centro era collocata la tenda dei comandanti (________), mentre quelle dei soldati erano disposte intorno, a scacchiera. Spesso i campi militari diventavano permanenti; cessato il pericolo, l'accampamento si trasformava in città. Londra, Colonia, Vienna, ________ hanno avuto questa origine.
PosizionamentoPosizionamento
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Abbina ad ogni evento la data corretta, poi fai clic su Conferma.
A: Invasione dei Galli
B: Resa di Taranto
C: Fine delle guerre sannitiche
Domande in serieDomande in serie
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Indica, per ciascuna delle seguenti frasi sull'esercito romano, se è vera o falsa.
A: Nelle colonie si stabilivano veterani ai quali era stata distribuita la terra.
B: L'esercito romano fu fin dall'inizio un esercito professionista.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Il Mediterraneo era ormai mare nostrum, un mare romano. I territori che vi si affacciavano erano entrati nell'orbita di Roma. Erano diventate province romane la Sicilia, la Sardegna, la Corsica, la Gallia Cisalpina, la Gallia ________, la Spagna, l'Illirico (la regione costiera ________ compresa tra l'Istria e l'Epìro), la Macedonia; a queste si aggiunsero le province d'Africa e d'Asia. L'Italia, percorsa dalle grandi strade ________ che portavano il nome del magistrato sotto il cui mandato erano state costruite (come la ________, l'Aurelia, la Flaminia, l'Appia, l'Emilia, strade importantissime fino ai nostri giorni), era al centro di quello che sarebbe presto diventato il più grande impero dell'Antichità.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza