INFO

Fisica

La legge di Faraday-Neumann afferma che in un circuito attraversato da un campo magnetico il cui flusso varia nel tempo:
A: esiste una forza elettromotrice uguale in ogni istante al flusso del campo magnetico.
B: esiste una forza elettromotrice uguale alla rapidità di variazione del flusso del campo magnetico.
C: esiste una forza esterna la cui intensità è uguale in ogni istante al flusso del campo magnetico.
D: esiste una forza esterna la cui intensità è uguale e opposta alla rapidità di variazione del flusso del campo magnetico.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quale tra le seguenti affermazioni non è corretta?

In un circuito costituito da una linea chiusa si genera una corrente indotta quando:
A: in prossimità del circuito è presente un campo magnetico costante nel tempo, generato da un magnete permanente.
B: il circuito è immerso in un campo magnetico costante nel tempo e viene deformato.
C: il circuito viene spostato rapidamente rispetto a un magnete permanente.
D: il circuito cambia rapidamente orientazione rispetto alle linee di un campo magnetico costante nel tempo.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se in un circuito chiuso e dotato di generatore si fa diminuire l'intensità della corrente elettrica:
A: la corrente indotta circola nello stesso verso della corrente del circuito.
B: nel circuito non può esservi corrente indotta.
C: la corrente indotta circola nel verso opposto a quello della corrente del circuito.
D: la corrente indotta mantiene costante il valore totale della corrente del circuito.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La corrente indotta in un circuito genera un proprio campo magnetico?
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'unità di misura del flusso di campo magnetico è il weber, definito come:
A: il rapporto di un tesla e di un metro.
B: il prodotto di un tesla per un metro quadrato.
C: il rapporto di un tesla e di un metro quadrato.
D: il prodotto di un tesla per un metro.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'energia di cui un alternatore si serve immediatamente per trasformarla in energia elettrica è:
A: energia nucleare.
B: energia cinetica.
C: energia idroelettrica.
D: energia interna.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il valore medio della potenza erogata da una corrente alternata è uguale al prodotto:
A: dell'intensità massima di corrente per la forza elettromotrice massima, diviso per la radice quadrata di due.
B: dell'intensità massima di corrente per la forza elettromotrice massima.
C: dell'intensità massima di corrente per la forza elettromotrice massima, diviso per due.
D: dell'intensità efficace di corrente per la forza elettromotrice efficace, diviso per la radice quadrata di due.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quando si parla di corrente alternata si intende:
A: che il valore della corrente cambia nel tempo irregolarmente da positivo a negativo e viceversa.
B: che la corrente circola per metà del tempo, mentre per l'altra metà è uguale a zero.
C: che la corrente cambia periodicamente senso di scorrimento, scorrendo per metà periodo in un verso e per metà nel senso opposto.
D: che due diversi generatori si alternano nel generare la corrente.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una corrente alternata di intensità efficace 10 A scorre per un'ora nella resistenza da 50 Ω di uno scaldabagno.
Quali tra le seguenti affermazioni sono corrette?
A: La resistenza dello scaldabagno dissipa energia trasformandola in calore per effetto Joule.
B: Lo scaldabagno ha consumato 5 kWh.
C: Il calore  prodotto è Q = 1,8 · 104 J.
D: Lo scaldabagno ha consumato 5 kW/h.
E: Il calore  prodotto è Q = 1,8 · 104 kJ.
Scelta multiplaScelta multipla
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una spira, inizialmente perpendicolare a un campo magnetico B, è fatta ruotare di un angolo acuto, inducendo così una forza elettromotrice.  
Se poi in un eguale intervallo di tempo si riporta la spira nella posizione iniziale, allora:
A: la forza elettromotrice indotta è nulla.
B: la forza elettromotrice indotta raddoppia.
C: la forza elettromotrice indotta ha lo stesso valore e segno opposto.
D: la forza elettromotrice indotta ha lo stesso valore.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un'onda elettromagnetica ha una lunghezza d'onda di 400 nm. Qual è il valore della sua frequenza?
A: 7,5×1014Hz
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In un circuito si genera un campo elettrico indotto ogni qual volta vi è:
A: una variazione del flusso del campo magnetico.
B: un accumulo di cariche libere.
C: una variazione del flusso del campo elettrico.
D: una variazione del campo magnetico.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Affinché in una regione dello spazio si generi un campo elettrico indotto è necessario che:
A: in quella regione sia presente un campo elettrico.
B: in quella regione sia presente un circuito elettrico di qualsiasi tipo.
C: lo spazio sia vuoto.
D: in quella regione abbia luogo una variazione del flusso del campo magnetico.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La possibilità di generare campi elettrici indotti permette di spiegare il fenomeno:
A: del magnetismo.
B: della circolazione della corrente elettrica in un circuito.
C: dell'induzione elettromagnetica.
D: della dipendenza della resistenza elettrica dalla resistività.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In una perturbazione elettromagnetica che si propaga autogenerandosi nel vuoto, i vettori del campo elettrico:
A: in due punti vicini sono tra loro paralleli, mentre i vettori del campo magnetico in due punti vicini sono tra loro perpendicolari.
B: in due punti vicini sono tra loro perpendicolari, e così i vettori del campo magnetico.
C: sono paralleli ai vettori del campo magnetico.
D: sono perpendicolari ai vettori del campo magnetico.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La velocità di propagazione delle onde elettromagnetiche:
A: ha un valore nella materia che è sempre minore del valore nel vuoto.
B: ha un valore nella materia che può essere maggiore oppure minore del suo valore nel vuoto.
C: ha lo stesso valore nel vuoto e nella materia.
D: ha un valore maggiore nella materia che non nel vuoto.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

I vari tipi di onde elettromagnetiche si distinguono gli uni dagli altri per il valore che assume una particolare grandezza fisica. Quale?
A: La frequenza.
B: La velocità.
C: L'ampiezza.
D: Il campo elettromagnetico.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quale di queste grandezze fisiche è certamente differente se si confrontano microonde e radiazioni ultraviolette?
A: La lunghezza d'onda.
B: L'ampiezza.
C: La velocità di propagazione.
D: L'intensità.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quale delle seguenti affermazioni relative a un'onda elettromagnetica che si propaga nel vuoto è sempre falsa?
A: Un'onda elettromagnetica si propaga alla velocità della luce.
B: In un'onda elettromagnetica, campo elettrico e campo magnetico hanno moduli proporzionali.
C: Un'onda elettromagnetica è sempre longitudinale.
D: Un'onda elettromagnetica è sempre trasversale.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Nelle onde elettromagnetiche in ogni punto e in ogni istante il campo elettrico E e il campo magnetico B sono
A: perpendicolari alla direzione di propagazione dell'onda e paralleli tra loro.
B: perpendicolari alla direzione di propagazione dell'onda e perpendicolari tra loro.
C: paralleli alla direzione di propagazione dell'onda e paralleli tra loro.
D: paralleli alla direzione di propagazione dell'onda e perpendicolari tra loro.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza