INFO

Fisica

Per onda si intende:
A: una perturbazione che si propaga nello spazio, trasportando energia da un punto all'altro di un corpo elastico, grazie a uno spostamento netto delle sue parti.
B: una perturbazione che si propaga nello spazio, trasportando energia da un punto all'altro di un corpo elastico, senza uno spostamento netto delle sue parti.
C: un tipo di moto che produce delle ondulazioni in un corpo elastico.
D: un tipo di moto che produce delle ondulazioni in un corpo, sia esso elastico o meno.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Qual è il mezzo in cui si propaga l'onda sonora prodotta pizzicando una corda di chitarra?
A: La chitarra.
B: L'aria circostante.
C: Il suono.
D: La corda.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Qual è la differenza fondamentale tra le onde che si propagano in una molla e quelle che si propagano sulla superficie dell'acqua?
A: Le prime non sono onde elastiche, al contrario delle seconde.
B: Le prime sono onde elastiche, al contrario delle seconde.
C: Le prime possono essere trasversali o longitudinali, mentre le seconde sono soltanto longitudinali.
D: Le prime sono soltanto longitudinali, mentre le seconde possono essere trasversali oppure longitudinali.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Per frequenza di un'onda periodica si intende:
A: la velocità con cui il moto ondulatorio si ripete.
B: l'intervallo di tempo necessario a portare a termine un'oscillazione completa.
C: il numero delle oscillazioni compiute in un secondo.
D: la durata di un'onda completa.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La perturbazione che genera un'onda si ripete 120 volte in un minuto. Qual è il valore in secondi del periodo dell'onda generata?
A: 120
B: 2
C: 60
D: 0,5
Scelta multiplaScelta multipla
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il legame tra la velocità v, la lunghezza d'onda (che qui indichiamo con L) e la frequenza f di un'onda è dato dall'equazione:
A: f = 1 / (vL)
B: f = v / L
C: f = L / v
D: f = v L
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In un film di fantascienza, un'astronave che si trova a metà strada tra la Terra e il Sole è colpita da un missile ed esplode. Un astronauta osserva la scena da una certa distanza: che rumore sentirà?
A: Nessun rumore.
B: Un rumore la cui intensità dipende dalla distanza dell'astronauta dal luogo dell'esplosione.
C: Un rumore simile a quello che sarebbe causato da una esplosione analoga nell'atmosfera terrestre, ma più sordo.
D: Un rumore identico a quello che sarebbe causato da un'esplosione simile nell'atmosfera terrestre.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

A quale proprietà dell'onda sonora è associata la caratteristica distintiva del suono chiamata altezza?
A: Alla frequenza.
B: Alla forma dell'onda.
C: A nessuna delle altre tre proprietà.
D: All'ampiezza.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una nota eseguita da un trombone si differenzia sicuramente da una nota eseguita da un violino:
A: per frequenza.
B: per altezza.
C: per intensità.
D: per timbro.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'eco si produce perché un'onda sonora:
A: può essere riflessa.
B: è un'onda trasversale.
C: è un'onda longitudinale.
D: si propaga solamente in un mezzo materiale.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quale tra le seguenti affermazioni è corretta?
A: Secondo il modello corpuscolare la luce è un flusso di particelle microscopiche emesse dalle sorgenti luminose.
B: Secondo il modello ondulatorio la luce è un flusso di particelle microscopiche emesse dalle sorgenti luminose.
C: I corpuscoli propagano energia e non materia.
D: Le onde sono materia in movimento.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se il raggio incidente su una superficie riflettente forma con questa un angolo di 30°, qual è l'ampiezza dell'angolo formato da tale raggio con quello riflesso?
A: 120°
B: 30°
C: 60°
D: 90°
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Qual è la relazione tra la velocità c della luce nel vuoto, la sua velocità v in un mezzo trasparente e l'indice di rifrazione i del mezzo?
A: c = v / i
B: v = i / c
C: c = v i
D: i = v / c
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La velocità della luce nel vuoto vale:
A: 300 000,00 · 108 m/s .
B: 3,00 · 108 m/s .
C: 300 000 000 · 108 m/s .
D: 3,00 · 108 km/s .
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Nel passaggio da un mezzo a un altro più rifrangente, il raggio rifratto forma con la normale alla superficie di separazione:
A: un angolo sempre minore rispetto all'angolo di incidenza della luce.
B: un angolo sempre uguale all'angolo di incidenza della luce.
C: sempre lo stesso angolo, per qualsiasi valore dell'angolo di incidenza della luce.
D: un angolo sempre maggiore dell'angolo di incidenza della luce.
Scelta multiplaScelta multipla
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il fenomeno della riflessione totale è caratteristico di situazioni in cui la luce incide sulla superficie di separazione tra due mezzi:
A: con lo stesso indice di rifrazione.
B: con un indice di rifrazione maggiore di 1,5.
C: con un indice di rifrazione maggiore nel secondo mezzo.
D: con un indice di rifrazione maggiore nel primo mezzo.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quale tra le seguenti affermazioni è corretta?
A: Un'immagine reale è delimitata dall'intersezione dei prolungamenti di due raggi luminosi.
B: Uno specchio sferico convesso genera solo immagini reali.
C: Uno specchio sferico concavo genera solo immagini reali.
D: Un immagine virtuale non si trova sul cammino effettivo dei raggi luminosi.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In uno specchio sferico di piccola apertura, un raggio che incide da una direzione passante per il fuoco dello specchio si riflette:
A: parallelamente all'asse ottico.
B: nella stessa direzione del raggio incidente.
C: simmetricamente all'asse ottico.
D: perpendicolarmente all'asse ottico.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

I raggi luminosi che colpiscono una lente sottile convergente parallelamente all'asse ottico e non molto lontani da esso, sono deflessi:
A: in modo da passare per il fuoco.
B: in modo che i loro prolungamenti passino per il fuoco.
C: in modo che i loro prolungamenti passino per il centro.
D: in modo da passare per il centro.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una lente divergente produce sempre:
A: immagini capovolte.
B: immagini ingrandite.
C: immagini reali.
D: immagini virtuali.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza