Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Completamento chiuso,
Posizionamento,
Trova errore,
Vero o falso,
Domande in serie
Libro
Il racconto della Terra - seconda edizione
Capitolo
1. Il Sistema solare
INFO

Scienze della Terra

Le unità di misura in astronomia
Per esprimere le enormi distanze che separano i corpi nello spazio si ricorre a particolari unità di misura, proprie dell'astronomia.
A: L'anno luce (a.l.) è pari a circa 150 milioni di chilometri.
B: L'unità astronomica (UA) viene comunemente utilizzata per esprimere le distanze nel Sistema Solare.
C: L'anno luce corrisponde alla distanza percorsa dalla luce nel vuoto in un anno.
D: L'unità astronomica è pari alla distanza media tra Terra e Luna.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

La superficie della Luna
La superficie della Luna presenta zone più chiare e zone più scure. Le zone più chiare sono in rilievo e prendono il nome di monti, mentre le ampie zone più scure sono dette crateri: si tratta di distese di lava scura ricoperte da uno strato di roccia disgregata, la polvere.
Trova erroreTrova errore
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

Le caratteristiche delle stelle
Le stelle sono grandi masse ________ di forma pressoché sferica composte principalmente da idrogeno e ________. Esse emettono grandi quantità di energia grazie alle reazioni ________ che avvengono nella loro parte più interna. Le stelle ________ sono le più fredde, mentre quelle di colore ________ sono le più calde.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

La "vita" delle stelle
Ogni stella ha un proprio ciclo vitale. Tutte le stelle si originano da ________ in cui la forza di gravità fa contrarre i gas fino a formare un corpo denso e caldo chiamato ________.  Quando nella parte più interna le temperature permettono l'avvio delle reazioni di fusione nucleare, nasce una stella. Le stelle di massa pari o inferiore a quella del Sole concludono la loro esistenza come ________, quelle più grandi originano, dopo l'esplosione di una supernova, una ________ se la massa rimanente è inferiore a 1,44 masse solari, oppure , se la massa è maggiore, un ________.
PosizionamentoPosizionamento
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

La nostra galassia
La Via Lattea è una galassia...
A: a spirale
B: ellittica
C: a spirale barrata
D: irregolare
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

Una questione di... attrazione
Sulla Luna il peso di un corpo è circa ________ volte inferiore rispetto a quello che ha sulla Terra. Ciò dipende dalla minor forza di gravità esercitata dalla Luna rispetto a quella esercitata dal nostro pianeta: tale forza, infatti, è direttamente proporzionale al prodotto delle ________ dei corpi che interagiscono tra loro, e la massa della Luna è effettivamente inferiore rispetto a quella della Terra. La legge che definisce tale relazione è detta Legge della ________ universale e venne elaborata da Isaac Newton.
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

Le leggi di Keplero
Individua a quale legge di Keplero si riferisce ciascuna delle seguenti affermazioni.
A: Quando sono in perielio i pianeti si muovono a velocità maggiore che in afelio.
B: I pianeti percorrono intorno al Sole orbite ellittiche.
C: Più un pianeta è distante dal Sole, maggiore è il suo periodo di rivoluzione.
D: Il raggio vettore che unisce il centro del Sole al centro di un pianeta descrive aree uguali in tempi uguali.
E: I pianeti non sono sempre alla stessa distanza dal Sole: la minima distanza si ha in perielio, la massima in afelio.
Domande in serieDomande in serie
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

I pianeti del Sistema solare
Individua a quale dei tre pianeti indicati si riferisce ciascuna affermazione.
A: La sua superficie è ricoperta da un vasto oceano formato da idrogeno e metano liquidi.
B: E' un pianeta interno del Sistema solare.
C: E' il pianeta di maggiori dimensioni all'interno del Sistema solare ed è costituito in prevalenza da idrogeno.
D: E' formato da un grosso nucleo metallico, da un mantello più sottile e meno denso e da una crosta rocciosa esterna.
Domande in serieDomande in serie
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

La struttura del Sole
Il Sole presenta una struttura stratificata.
La sua porzione più interna, in cui avvengono le reazioni di fusione nucleare, è il ________; da qui l'energia prodotta raggiunge la superficie attraversando dapprima la ________ e successivamente la ________.
La superficie del Sole è detta ________ ed è ciò che si vede quando si osserva il Sole. Esternamente ad essa si trovano la ________ e la corona, visibili solo durante le eclissi.
PosizionamentoPosizionamento
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

Perché i corpi celesti "brillano" nel cielo?
Nel cielo notturno sono visibili numerosi corpi celesti: alcuni "brillano" perché emettono luce propria, altri semplicemente perché riflettono la luce del Sole che attraversa lo spazio.
Quale, tra i seguenti corpi osservabili da Terra, emette luce propria?
A: Il pianeta Giove.
B: La stella Proxima Centauri.
C: La Luna.
D: La cometa Hyakutake.
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza