Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Completamento chiuso,
Trova errore,
Vero o falso
Area tematica
Libro
La storia racconta. / Il Medioevo
Capitolo
Capitolo 15 - I primi anni dell’Italia unita.
Libro
La storia racconta. / L'Età contemporanea.
Capitolo
Capitolo 15 - I primi anni dell’Italia unita.
Libro
La storia racconta. / L'Età moderna.
Capitolo
Capitolo 15 - I primi anni dell’Italia unita.
INFO

Storia

Il regno d'Italia.
In quale delle seguenti date fu proclamato dal Parlamento il Regno d'Italia?
A: 17 marzo 1861.
B: 2 giugno 1868.
C: 25 aprile 1900.
D: 1 gennaio 1860.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La situazione dell'Italia durante l'unificazione.
La situazione dell'Italia durante l'unificazione.
A: Gli abitanti, escluso Veneto e Lazio, erano circa 3 milioni.
B: I tassi di natalità e mortalità erano molto bassi.
C: Gli Italiani avevano un reddito medio individuale pari a circa la metà di quello degli Inglesi e circa due terzi di quello dei Francesi.
D: L'attività principale era l'agricoltura.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Il brigantaggio.
Tasse, leva ________, «piemontesizzazione» e mancata riforma ________ suscitarono in molte zone rurali del Paese, soprattutto al ________, un fortissimo risentimento verso il Governo di ________ che sfociò in una ribellione aperta, al suo apice fra il 1861 e il 1865. Nel ________, decine di bande armate formate per lo più da contadini poveri percorsero le campagne rubando, saccheggiando, uccidendo i "galantuomini" e i "________", cioè i notabili locali e i latifondisti, che consideravano ingiustamente ricchi e complici del nuovo regime.
Completamento apertoCompletamento aperto
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La «questione romana».
Il nuovo Regno sabaudo progettava di conquistare anche i territori italiani che ancora non possedeva, cioè il ________, il Trentino e la Venezia Giulia sottoposti al dominio ________, ma soprattutto gli ultimi residui dello Stato pontificio, cioè il ________ e Roma, che secondo i patrioti doveva essere la capitale d'Italia. La «questione romana» appariva impossibile da risolvere con accordi diplomatici, perché papa ________ non intendeva rinunciare al potere temporale e poteva contare sull'appoggio e la protezione della Francia di ________ III.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La guerra contro l'Austria.
Nell'aprile del 1866 si presentò un'occasione favorevole: il cancelliere prussiano Otto von Bismarck propose al Regno d'Italia di fare fronte comune contro l'Austria, alla quale stava per dichiarare guerra. In caso di vittoria, gli accordi prevedevano che all'Italia sarebbe spettato ...
A: Il dominio sulla Svizzera.
B: Il Friuli.
C: Il Lazio.
D: Il Veneto.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Roma capitale.
Nel 1870 l'esercito di ________ fu sbaragliato da quello prussiano a Sedan, nel corso della guerra ________. Vittorio Emanuele II e il governo decisero di approfittare delle difficoltà ________ e di impadronirsi di Roma. Non fu necessario un grande impiego di uomini e mezzi: ai bersaglieri sabaudi bastò aprire un varco nelle mura della città, presso Porta ________, il 20 settembre 1870, per entrare a Roma e occuparla interamente, fatta eccezione per i palazzi del Vaticano. Qualche giorno dopo un plebiscito sancì l'annessione di Roma e del Lazio al Regno d'Italia, e nel 1871 Roma divenne capitale, al posto di ________.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La Sinistra al potere.
La Sinistra al potere.
A: Riformò la scuola elementare innalzando l'età dell'obbligo scolastico.
B: L'istruzione rimase comunque in mano alla Chiesa cattolica che l'aveva sempre gestita.
C: Fu abolita la tassa sul macinato.
D: Fu introdotto il suffragio universale.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Gli immigrati negli Stati Uniti.
Come si chiama l'isolotto americano su cui sbarcavano gli immigrati?
A: Ellis Island.
B: Coney Island.
C: Manhattan.
D: Brooklyn.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

L'Italia e la politica espansionistica.
Nel gennaio 1887 il Governo presieduto da Crispi ordinò alle truppe italiane nel Corno d'Africa di avanzare nell'entroterra e invadere l'Eritrea. Ma l'impresa fallì e circa cinquecento soldati italiani furono sterminati dalle truppe abissine presso Dogali. Crispi fu costretto a dimettersi e il re Vittorio Emanuele II nominò presidente del consiglio Francesco Depretis, un importante esponente della Sinistra storica che era stato mazziniano e garibaldino, ma aveva anche saputo conquistare la fiducia di molti conservatori.
Trova erroreTrova errore
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La Prussia di Bismarck.
A: Già nel 1861 Bismarck si era detto convinto che le grandi questioni del tempo non sarebbero state risolte «con il ferro e il sangue», ma «con i discorsi e le deliberazioni della maggioranza».
B: Grazie ad astuzie diplomatiche, Bismarck cominciò con l'annettere alla Prussia i ducati di lingua tedesca del nord, controllati fino a quel momento dal re di Svezia.
C: La sanguinosa battaglia di Sedan venne scatenata da napoleone III per riprendersi Alsazia e Lorena.
D: Il 18 gennaio 1871, solennemente riuniti a Versailles, i prìncipi tedeschi del nord e del sud proclamarono Guglielmo I imperatore di Germania.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

I primi passi della nuova politica estera italiana furono compiuti da ________ fra il 1882 e il 1885.  Egli ordinò l'occupazione militare della costa meridionale del Mar ________, la cosiddetta ________. Eppure la mira restava l'impero di Etiopia, uno dei pochissimi territori africani sfuggito alla colonizzazione europea. Nel tentativo di occuparla, l'esercito italiano conobbe un primo rovescio militare: nel 1887, cinquecento soldati vennero uccisi dagli Etiopi a ________. ________ fu succeduto alla presidenza del consiglio da ________. Quest'ultimo non fu soltanto il primo meridionale a diventare presidente del Consiglio del regno d'Italia ma convinto colonialista. Nel 1890, i possedimenti sulla costa meridionale del Mar Rosso furono organizzati ufficialmente come Colonia Eritrea; più a sud, nell'Oceano Indiano, venne avviata la colonizzazione della Somalia. Restava aperto tuttavia il problema dell'________; anzi si aggravava, perché l'imperatore locale (detto negus) si sentiva sempre più minacciato. Dopo vari contatti diplomatici, il negus ________ decise di affrontare l'esercito italiano sui campi di battaglia. Ottenne un primo successo sull'altipiano dell'Amba Alagi e poi un altro, il 1° marzo 1896, nei pressi di ________. Per l'esercito italiano, quest'ultima fu una vera e propria disfatta. L'Italia dovette quindi rinunciare a penetrare nell'entroterra dell'Africa orientale, mentre l'impero d'________ poté esultare per la prima vittoria che mai un esercito indigeno fosse riuscito a ottenere contro una potenza coloniale.
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza