INFO

Greco

Tecniche di drammaturgia
A: La novità della Medea del 431 fu il suo inserimento al termine di una trilogia, per questo la si suole chiamare dramma 'prosatiresco'.
B: In Euripide diventano convenzione drammatica i prologhi informativi.
C: L'inserimento di argomentazioni lunghe in forma di 'agone' ha come modello Sofocle.
D: L'omologazione dei finali di cinque tragedie superstiti deve essere avvenuta durante l'attività di copiatura dei testi.
E: Il compito di risolvere l'intreccio del dramma spettava all'ultima battuta, che faceva da 'sipario' e chiudeva la tragedia.
F: Lo schema del deus ex machina prevede in alcuni casi anche l'inserimento del cosiddetto motivo eziologico.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Eroine tragiche: Alcesti, Medea, la Fedra dell'Ippolito
■ Convalida l'aspettativa sociale della Grecia classica: sta in casa, è fedele, fa figli, ed è profondamente legata alla sua famiglia: ________.
■ È circondata da figure femminili (la Nutrice e il Coro); questo favorisce la sua rappresentazione di donna appassionata e votata alla confidenza: ________.
■ Viene accusata di 'barbarie' dal marito, al termine del dramma: ________.
■ I suoi desideri sono inappropriati per una donna della sua età e del suo rango: è assillata da un insano eros di derivazione divina: ________.
■ Per sua bocca (e poi per mano), Euripide fa vacillare un'istituzione fondativa della società greca: il matrimonio che permetteva discendenza legittima e nascita di buoni cittadini: ________.
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Il 'ciclo troiano': Troiane, Ecuba, Andromaca
A: Ha avuto poco successo a causa della sua 'disorganicità': il dramma è costruito per quadri sconnessi con alcune soluzioni drammaturgiche poco riuscite (come la triplice ripetizione dello stesso pattern).
B: Chiude l'ideale trittico delle tragedie del 'ciclo troiano'.
C: La protagonista, presente in un altro dramma, diviene parte attiva della vendetta contro Polimestore.
D: Faceva parte di una trilogia, assieme ai perduti Alessandro e Palamede.
E: Viene reso emblematico del disastro il destino di alcune donne: Ecuba, Cassandra, Andromaca.
F: Polissena, sorella di Polidoro, deve essere immolata sulla tomba di Achille perché i venti tornino favorevoli per i Greci.
Domande in serieDomande in serie
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Euripide ateniese e la polis: Eraclidi (ed Eretteo), Supplici
La tragedia degli ________ tesse un elogio della città di Atene; la vittoria finale passa attraverso il 'sacrificio della ________', che diventa rilevante anche nel perduto Eretteo. Le ________ confermano il giudizio su Atene tramite il personaggio di Teseo: in un lungo agone il re si oppone alla visione dell'________, che difende il governo tirannico, celebrando i princìpi della ________ ateniese. Nella medesima tragedia Euripide esalta i legami ________ di contro alla celebrazione della guerra.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Il confronto con la tradizione: Elettra, Oreste, Eracle
A: Nell'Elettra, Euripide critica la classe dei piccoli contadini proprietari, la 'classe media'.
B: L'Oreste e l'Elettra sono accomunate, oltre che dall'argomento, anche dalla critica nei confronti del dio Apollo.
C: L'Elettra si risolve con la comparsa di Apollo ex machina che annuncia che Elena è stata rapita in cielo e che il marito Menelao avrà una nuova sposa.
D: L'Oreste è un dramma dal plot aggrovigliato e non bilanciato perfettamente tra prima e seconda parte.
E: Nell'Eracle, al termine della tragedia, il Messaggero riferisce che il protagonista è prigioniero col corpo per terra e legato a una colonna: la sua saga di eroe termina qui.
F: Nell'Eracle lo scetticismo religioso arriva alle più estreme conseguenze: Anfitrione, padre dell'eroe, si sfoga contro Zeus, mentre Eracle preferisce al misterioso rapporto dio/uomo le relazioni terrene.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Le Baccanti
A: Il Dioniso euripideo viene da Oriente e si propone come il portatore di un culto universale sul piano geografico ed etnografico, buono sia per i Greci sia per i barbari.
B: Penteo è l'emblema del re che vuole preservare a ogni costo il bene dello Stato.
C: Quella di Penteo è un'opposizione religiosa più che culturale.
D: A Euripide sembra piacere la natura 'democratica' e sovversiva del nuovo culto rispetto a un ordine politico-sociale predefinito.
E: La tragedia manca di un finale che celebri l'esperienza dionisiaca.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Medea: La condizione della donna (230-266)
Nella sua riflessione, Medea capovolge le tradizionali argomentazioni sul rapporto uomo-donna, basate sul pregiudizio di superiorità del genere maschile. Quali tra questi sono punti toccati da Medea?
A: Il tema della 'buona' e della 'cattiva' moglie: infatti nemmeno le donne sanno se lo sposo sarà buono o cattivo, e vivono quindi in uno stato di incertezza.
B: La superiorità dei ruoli maschili: ai rischi della guerra Medea paragona i dolori e i rischi del parto.
C: La cura dell'οἶκος: secondo Medea l'uomo non se ne occupa non perché superiore ma perché è incapace di reggere su di sé le responsabilità.
D: I tradimenti: secondo Medea le donne sono più fedeli perché hanno la capacità di tenere testa agli sconvolgimenti dell'eros più degli uomini.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Le tragedie d'intrigo: Ione, Ifigenia in Aulide e in Tauride, Elena, Fenicie
A: Ione, Ifigenia in Aulide ed Elena sono esempi di tragedie a lieto fine.
B: Nelle Fenicie Euripide mette in scena ancora una volta l'opposizione tra valori democratici e tirannide.
C: Alcune tragedie di Euripide sono definite 'd'intrigo' perché la loro trama presenta un mistero da risolvere, quasi come un giallo.
D: L'Elena e l'Ifigenia in Tauride hanno un'ambientazione esotica.
E: Nel finale dell'Ifigenia in Tauride e delle Fenicie appare Atena ex machina.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Lingua e stile
Quale tra queste NON è una caratteristica euripidea?
A: L'attenzione costante alle strutture dell'argomentazione con evidenti influssi dell'arte retorica.
B: L'uso eccessivo di certi suoni, per esempio la sibilante.
C: L'uso di un linguaggio semplice e colloquiale.
D: Un trimetro giambico costruito con un ritmo quasi cantabile.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

I temi della tragedia euripidea
■ Euripide porta in scena figure maschili che mettono in discussione alcuni 'luoghi comuni' della cultura greca relativi al mondo delle donne.

■ Il processo di eroicizzazione dei personaggi in Euripide porta a un maggiore realismo psicologico.

■ Euripide si rivela uno strenuo sostenitore della guerra e della violenza perpetrata dai più forti sui deboli.

■ Attraverso la proiezione in un passato mitico originario (specialmente con la figura di Teseo) Euripide propaganda i valori fondanti della oligarchia ateniese.

■ Attraverso personaggi come il Contadino dell'Elettra Euripide deride quella 'classe di mezzo' costituita dai piccoli proprietari terrieri.

■ Nei drammi di Euripide si ha l'impressione che il mondo sia governato dalla Dike e gli dèi sono presentati come ingiusti e vendicativi.
Trova erroreTrova errore
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza