Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento chiuso,
Posizionamento,
Trova errore,
Vero o falso
Area tematica
Sottoargomenti
INFO

Greco

Le Baccanti
Le Baccanti si svolgono a Tebe, dove Dioniso si è recato per instaurare il suo ________ e rivendicare la sua divinità, negata dalle donne della città. Egli, nei panni di uno straniero, ne punisce la tracotanza rendendole preda del ________ e inviandole sul ________ a celebrare i suoi riti: tra loro anche la regina ________. Penteo invece, il figlio di Agave e Cadmo, rifiuta la divinità di ________ e fa arrestare lo straniero, che però riesce a liberarsi ed esercita sul giovane la sua irresistibile influenza: lo convince a vestirsi da donna e a recarsi sul Citerone per assistere ai riti bacchici delle donne. Queste però si accorgono di essere spiate e, in preda ad un incontrollabile furore, sradicano l'albero su cui Penteo si era appostato e fanno a pezzi il re: la stessa Agave infilza la testa del figlio su un ________ e torna a Tebe entusiasta assieme alle altre Baccanti. Cadmo, sgomento, le spiega quanto accaduto e la donna, tornata in sé, cade preda della ________. La tragedia è un esempio della produzione dell'________, ed esprime sfiducia nei confronti tanto della razionalità ________ quanto della ________.
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Euripide e i ceti subalterni.
Uno degli aspetti più innovativi del teatro euripideo è l'importanza data alla condizione della ________ : basti pensare alla rhesis di ________  (T1), in cui la protagonista denuncia l'infelicità della condizione della donna all'epoca: Euripide è in grado di scavare nella ________ con un interesse e una profondità fino ad allora sconosciuti. Spesso, inoltre, sono proprio i personaggi femminili a dare esempio di quella ________ che spesso manca ai suoi personaggi maschili: basti pensare ad ________, che, nell'omonima tragedia è disposta a morire per il marito Admeto, o a ________ che, negli Eraclidi, accetta di essere sacrificata. Anche agli ________ , inoltre, Euripide ha dato un'importanza che mai finora era stata loro attribuita nelle trame degli spettacoli teatrali: spesso infatti i personaggi di condizione servile hanno una funzione determinante nello sviluppo della trama, come la ________ nell'Ippolito o il vecchio servitore nello Ione.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Euripide e gli dèi.
Un tema particolarmente sensibile per Euripide è quello della religiosità. L'atteggiamento razionalistico del poeta lo porta spesso ad esprimere ________ nei confronti della divinità o comunque a manifestare ________ circa il loro operato. Questo è evidente, ad esempio, nell'Ippolito, tragedia che non a caso è aperta e conclusa dai discorsi di due divinità, Afrodite nel prologo e ________ nel finale, che mostrano entrambe di essere mosse da sentimenti ________: Afrodite infatti, punendo Ippolito per il suo stile di vita casto, trascina nella rovina anche Fedra mentre Artemide, che interviene nel finale a riconciliare padre e figlio, si dimostra altrettanto meschina e invidiosa quando annuncia una analoga vendetta nei confronti di Adone. In Euripide quindi gli dèi, pur restando padroni dell'universo, sono mossi da passioni spesso ________, proprio come gli uomini.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Gli eroi euripidei
L'atteggiamento tradizionalistico di Euripide nei confronti della materia mitica è evidente anche nella sua rappresentazione del mondo eroico. Gli eroi euripidei, infatti, vengono spesso innalzati ad una dimensione meramente umana, perdendo quindi molto dell'eroismo che li caratterizzava nelle versioni tradizionali del mito o nelle rappresentazioni degli altri tragediografi. Per esempio, nell'Elettra, la protagonista non vive più nella reggia ma nella povera casa di un contadino e l'uccisione del padre Agamennone è motivata solo dalla volontà di recuperare il potere: non vi è traccia degli obblighi religiosi che muovevano l'Oreste eschileo delle Coefore. Anche Agamennone, nell'Ifigenia in Aulide, è tutt'altro che eroico: si dimostra infatti, nei suoi continui cambi di idee, forte e tenace.
Trova erroreTrova errore
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Le fasi della produzione euripidea.
Nelle prime tragedie euripidee, come la ________ , emerge l'adesione, da parte di Euripide, ai valori della ________ e alla guerra contro ________: per esempio, nella Medea, possiamo leggere l'elogio della ________ di Atene. Quando però gli eccessi dell'imperialismo ateniese cominciarono a mettere in crisi gli equilibri interni della polis e i rapporti stessi tra i Greci, Euripide cominciò a prendere le distanze da quell'indirizzo politico: una tragedia come le ________, ad esempio, rappresentata intorno al 415, esprime una forte critica nei confronti della guerra. Con il tempo, inoltre, anche la fiducia da parte di Euripide nei confronti sia della ________, sia nella divinità, viene crollando: ne danno prova le ________, tragedia composta da Euripide nell'ultima fase della sua vita, dove il razionalismo di Penteo viene travolto dalla potenza di ________, ma questa potenza è a sua volta spaventosa e sconvolgente: nel furore dionisiaco, infatti, ________ fa a pezzi il figlio e ne brandisce la testa sul tirso. L'operare degli dèi non è più motivo di fiducia.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

La Medea
A: La Medea fu rappresentata nel 403.
B: Per punire Giasone, Medea decide di uccidere i figli.
C: Nella sua seconda rhesis (T2, "I piani di Medea"), Medea afferma che la razionalità è più forte dello θυμὀς, cioè della passionalità.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

L'opera.
A: Euripide ebbe grande successo tra i suoi contemporanei: fa infatti il tragediografo che ottenne più vittorie.
B: Euripide prediligeva mettere in scena versioni del mito marginali o poco conosciute.
C: Il prologo in apertura di tragedia è un'invenzione euripidea.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

Le Troiane.
Qual è la tematica principale delle Troiane?
A: La guerra di Troia.
B: La drammatica uccisione di Astianatte.
C: Il triste destino che attende le prigioniere troiane dopo la presa di Troia.
D: La distruzione di Troia.
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

La funzione della tragedia.
La tragedia aveva una funzione ________: essa era volta a riaffermare i ________ fondamentali su cui si basava la comunità civile dell'Attica trasponendoli sul piano del ________. Aristotele, nella Poetica, affermava che la tragedia, "attraverso la pietà e la ________" realizzava "la ________  di tali passioni". Il significato di questa affermazione è stato a lungo dibattuto, ma si può ragionevolmente affermare che il termine "catarsi" indichi una sorta di ________ dalle passioni, che, suscitate negli ________ dalle vicende rappresentate, venivano dissipate dallo scioglimento delle vicende stesse.
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Greco

L'origine della tragedia.
Secondo una testimonianza di ________ la tragedia ebbe origine quando uno dei membri che componevano il coro di un ________ si staccò dal coro e prese a dialogare con il ________. Al di là dell'attendibilità di questa affermazione e degli incerti rapporti tra il ________ e l'origine della tragedia, risulta ormai certo che lo spettacolo tragico fosse in origine costituito da un ________ tra un solo attore e il Coro e che Eschilo, il primo dei tre grandi tragediografi del ________ secolo, abbia introdotto un secondo ________ e Sofocle un terzo. Molti studiosi, inoltre, riconnettono l'origine della tragedia con le feste agricole in onore di ________ e Demetra; ad ogni modo, di sicuro, all'origine di queste rappresentazioni doveva esservi la figura di Dioniso, in quanto dio dell'estasi: ________ erano infatti coinvolti nella rappresentazione come se vivessero quelle vicende in prima persona.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza