Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Completamento chiuso,
Trova errore,
Vero o falso
Libro
Educazione civica / Volume 1
Capitolo
Cittadini di un mondo digitale.
INFO

Diritto

Digital divide.
Cosa indica l'espressione digital divide?
A: La disparità di accesso a Internet tra paesi avanzati e paesi in via di sviluppo.
B: La divisione di classe che genera Internet.
C: Il divario tra vecchi e giovani fruitori di Internet.
D: La suddivisione tra il web accessibile alla massa e il "web per specialisti" di settore.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Il diritto a essere dimenticati.
Ai tempi dell'antica Roma l'________ era inflitto come punizione con la damnatio memoriae, la condanna a essere ________, che imponeva di cancellare ogni traccia della persona fino ad annullarne ogni ricordo. Come se non fosse mai esistita. Nel mondo digitale, quella che duemila anni fa era una punizione è diventata una rivendicazione, oggetto di un vero e proprio ________. Il diritto all'________ (o right to be forgotten) consiste nell'ottenere la rimozione, dall'arena del pubblico ________, di quelle notizie non più attuali che danneggiano la ________ di una persona (pensiamo a un vecchio fatto di cronaca nera, una condanna per bancarotta, uno scandalo). Si potrebbe dire che è il diritto di rifarsi una vita senza che il passato ci segni per sempre con un marchio indelebile.
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Cyberbullismo.
Nel ________ il Parlamento italiano ha approvato una legge contro il cyberbullismo con particolare riguardo ________, attribuendo un ruolo di primo piano al mondo ________. La legge prevede che:
•• le vittime ________, o i loro genitori, possono presentare un'istanza per l'oscuramento, la rimozione o il blocco dei contenuti diffusi in Rete dal cyberbullo.
•• Se entro ________ il gestore non avrà provveduto, la vittima può rivolgersi al Garante per la protezione dei dati personali, che rimuoverà i contenuti entro________. Il Garante ha pubblicato nel proprio sito il modello per la segnalazione/ reclamo in materia di cyberbullismo da inviare all'indirizzo e-mail cyberbullismo@gpdp.it.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

La legge nell'era virtuale.
Un errore molto diffuso è quello di considerare il mondo virtuale come una zona franca in cui tutto è lecito o privo di conseguenze.  Partiamo con due premesse di base.
1. La legge giustifica l'ignoranza.
2. Agli occhi della legge chi ha compiuto 21 anni è adulto a tutti gli effetti, cioè capace di intendere e di volere, e perciò è passibile di sanzioni penali compreso il carcere.
Per i minorenni si distinguono due fasce d'età:
•• tra i 16 e i 18 anni il giudice valuta, caso per caso, se il giovane imputato è capace di intendere e di volere. Se lo è, allora può subire una condanna civile – per esempio, il servizio civile in un carcere minorile – ma con una riduzione di pena;
•• fino ai 16 anni, invece, non si è mai penalmente perseguibili. Ma attenzione: le sanzioni penali non esauriscono le possibili conseguenze di un'azione illecita!
Esiste anche la responsabilità morale, che impone di risarcire i danni materiali e morali provocati alla vittima.
Trova erroreTrova errore
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Il flusso di informazioni sul web.
Non sempre siamo consapevoli che il flusso di informazioni e notizie che ci raggiunge sul web è regolato da algoritmi che selezionano per noi i contenuti che rispecchiano le nostre ricerche più frequenti, dunque affini ai nostri gusti e interessi. Paradossalmente, siamo immersi in un oceano di notizie ma è come se vivessimo in uno stagno. Per  indicare questo fenomeno è stato coniato il termine …
A: Baby shake.
B: Little lake.
C: Filter pool.
D: Filter bubble.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

L'analisi dei dati.
I dati.
A: L'espressione big data indica masse di dati così grandi (pari a miliardi di terabyte) da poter essere trattate solo con appositi metodi di analisi e con un'enorme potenza di calcolo.
B: Opportunamente elaborati e incrociati, i big data forniscono una miriade di informazioni: svelano correlazioni tra fenomeni apparentemente lontani e consentono di creare modelli predittivi del comportamento degli utenti.
C: La figura in grado di estrarre la conoscenza dai dati come il petrolio dal sottosuolo è il data analyst, che la Harward Business Review ha definito come «la professione più infima del secolo»: il  "rifiuto dei dati" è in costante crescita e la data science è una delle discipline meno influenti.
D: Uno dei temi più controversi dell'analisi dei dati è la profilazione. Grazie ai banner e ad altri sistemi di tracciamento (tracking) è possibile "inventare" l'utente creando falsi comportamenti e abitudini, classificandolo sotto un determinato profilo. Una sorta di identikit comportamentale fake.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

"Stare in disparte".
Come viene definito quel fenomeno il cui nome, se tradotto letteralmente, significa "stare in disparte"?
A: Hikikomori.
B: Addiction disorder.
C: Pro-ana.
D: Pro-mia.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza