Caso professionale n. 3 – Andrea ragazzo con disabilità

10 esercizi
SVOLGI
Tipo di esercizi
Scelta multipla
Area tematica
Libro
Percorsi di Diritto, Economia e Tecnica amministrativa 1
Capitolo
Caso professionale n. 3 – Andrea ragazzo con disabilità
INFO

Diritto

Caso professionale – Andrea ragazzo con disabilità

Andrea è un ragazzo di 12 anni che presenta una disabilità grave che non gli consente di muoversi in modo autonomo, al punto da dover ricorrere all'uso di una sedia a rotelle. Ha altresì bisogno di aiuto continuo per il soddisfacimento delle primarie necessità. Il padre è spesso lontano da casa per motivi di lavoro. La madre, per occuparsi meglio del figlio e per tenerlo con sé, ha da tempo lasciato il lavoro. Quali sono i diritti di Andrea e dei suoi genitori?

Quale è la normativa di riferimento per la tutela dei diritti di Andrea?
A: Legge quadro n. 180/1978
B: Legge quadro n. 104/1992
C: Legge quadro n. 328/2000
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Caso professionale – Andrea ragazzo con disabilità
Andrea è un ragazzo di 12 anni che presenta una disabilità grave che non gli consente di muoversi in modo autonomo, al punto da dover ricorrere all'uso di una sedia a rotelle. Ha altresì bisogno di aiuto continuo per il soddisfacimento delle primarie necessità. Il padre è spesso lontano da casa per motivi di lavoro. La madre, per occuparsi meglio del figlio e per tenerlo con sé, ha da tempo lasciato il lavoro. Quali sono i diritti di Andrea e dei suoi genitori?

Il dovere di eliminare le "barriere architettoniche" riguarda:
A: gli edifici pubblici
B: gli edifici privati aperti al pubblico
C: gli edifici pubblici e gli edifici privati aperti al pubblico
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Caso professionale – Andrea ragazzo con disabilità
Andrea è un ragazzo di 12 anni che presenta una disabilità grave che non gli consente di muoversi in modo autonomo, al punto da dover ricorrere all'uso di una sedia a rotelle. Ha altresì bisogno di aiuto continuo per il soddisfacimento delle primarie necessità. Il padre è spesso lontano da casa per motivi di lavoro. La madre, per occuparsi meglio del figlio e per tenerlo con sé, ha da tempo lasciato il lavoro. Quali sono i diritti di Andrea e dei suoi genitori?

La persona con disabilità, a causa del proprio stato, usufruisce di:
A: inserimento scolastico in classi differenziate
B: misure economiche ed eventuali sostegni per il nucleo familiare
C: accesso al collocamento ordinario in ambito lavorativo
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Caso professionale – Andrea ragazzo con disabilità
Andrea è un ragazzo di 12 anni che presenta una disabilità grave che non gli consente di muoversi in modo autonomo, al punto da dover ricorrere all'uso di una sedia a rotelle. Ha altresì bisogno di aiuto continuo per il soddisfacimento delle primarie necessità. Il padre è spesso lontano da casa per motivi di lavoro. La madre, per occuparsi meglio del figlio e per tenerlo con sé, ha da tempo lasciato il lavoro. Quali sono i diritti di Andrea e dei suoi genitori?

A quali servizi sociali ha diritto Andrea?
A: centri diurni
B: comunità alloggio
C: casa famiglia
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Caso professionale – Andrea ragazzo con disabilità
Andrea è un ragazzo di 12 anni che presenta una disabilità grave che non gli consente di muoversi in modo autonomo, al punto da dover ricorrere all'uso di una sedia a rotelle. Ha altresì bisogno di aiuto continuo per il soddisfacimento delle primarie necessità. Il padre è spesso lontano da casa per motivi di lavoro. La madre, per occuparsi meglio del figlio e per tenerlo con sé, ha da tempo lasciato il lavoro. Quali sono i diritti di Andrea e dei suoi genitori?

L'assistenza alle persone con disabilità è di competenza:
A: delle organizzazioni non profit
B: della Regione
C: del Comune
D: del Comune e delle organizzazioni non profit
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Caso professionale – Andrea ragazzo con disabilità
Andrea è un ragazzo di 12 anni che presenta una disabilità grave che non gli consente di muoversi in modo autonomo, al punto da dover ricorrere all'uso di una sedia a rotelle. Ha altresì bisogno di aiuto continuo per il soddisfacimento delle primarie necessità. Il padre è spesso lontano da casa per motivi di lavoro. La madre, per occuparsi meglio del figlio e per tenerlo con sé, ha da tempo lasciato il lavoro. Quali sono i diritti di Andrea e dei suoi genitori?

Quali sono le agevolazioni per il padre di Andrea, in qualità di lavoratore?
A: 3 giorni di permesso mensile
B: congedo straordinario di 5 anni
C: prolungamento fino a 4 anni del congedo parentale
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Caso professionale – Andrea ragazzo con disabilità
Andrea è un ragazzo di 12 anni che presenta una disabilità grave che non gli consente di muoversi in modo autonomo, al punto da dover ricorrere all'uso di una sedia a rotelle. Ha altresì bisogno di aiuto continuo per il soddisfacimento delle primarie necessità. Il padre è spesso lontano da casa per motivi di lavoro. La madre, per occuparsi meglio del figlio e per tenerlo con sé, ha da tempo lasciato il lavoro. Quali sono i diritti di Andrea e dei suoi genitori?

I progetti individuali per la piena integrazione della persona con disabilità (L. n. 328/2000) sono predisposti da:
A: associazioni non profit
B: Comuni
C: Comuni d'intesa con le AUSL
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Caso professionale – Andrea ragazzo con disabilità
Andrea è un ragazzo di 12 anni che presenta una disabilità grave che non gli consente di muoversi in modo autonomo, al punto da dover ricorrere all'uso di una sedia a rotelle. Ha altresì bisogno di aiuto continuo per il soddisfacimento delle primarie necessità. Il padre è spesso lontano da casa per motivi di lavoro. La madre, per occuparsi meglio del figlio e per tenerlo con sé, ha da tempo lasciato il lavoro. Quali sono i diritti di Andrea e dei suoi genitori?

Il servizio di aiuto personale spetta:
A: alle persone con disabilità con grave limitazione dell'autonomia personale
B: lle persone con disabilità con limitazione dell'autonomia personale
C: a tutte le persone con disabilità
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Caso professionale – Andrea ragazzo con disabilità
Andrea è un ragazzo di 12 anni che presenta una disabilità grave che non gli consente di muoversi in modo autonomo, al punto da dover ricorrere all'uso di una sedia a rotelle. Ha altresì bisogno di aiuto continuo per il soddisfacimento delle primarie necessità. Il padre è spesso lontano da casa per motivi di lavoro. La madre, per occuparsi meglio del figlio e per tenerlo con sé, ha da tempo lasciato il lavoro. Quali sono i diritti di Andrea e dei suoi genitori?

L'integrazione scolastica per la persona con disabilità inizia:
A: nella scuola materna
B: nelle sezioni e nelle classi comuni delle scuole dell'obbligo
C: negli asili nido
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Caso professionale – Andrea ragazzo con disabilità
Andrea è un ragazzo di 12 anni che presenta una disabilità grave che non gli consente di muoversi in modo autonomo, al punto da dover ricorrere all'uso di una sedia a rotelle. Ha altresì bisogno di aiuto continuo per il soddisfacimento delle primarie necessità. Il padre è spesso lontano da casa per motivi di lavoro. La madre, per occuparsi meglio del figlio e per tenerlo con sé, ha da tempo lasciato il lavoro. Quali sono i diritti di Andrea e dei suoi genitori?

Il Piano Educativo Individualizzato (PEI) deve essere predisposto e definito dagli:
A: insegnanti del consiglio di classe
B: insegnanti del consiglio di classe, operatori AUSL e genitori dell'allievo
C: insegnanti e operatori delle AUSL
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza