INFO

Diritto

Caso professionale – Ho parlato troppo!
Analisi del caso

Gioia, da poco assunta in una struttura ospedaliera in qualità di operatrice socio-sanitaria, si reca in una stanza riservata ai degenti per provvedere, secondo le direttive dell'infermiere responsabile, a misurare la frequenza cardiaca e la temperatura di Rosa, un'anziana signora. In quell'occasione, viene a conoscenza di molti particolari sulla sua malattia.
Uscita dalla stanza, sente squillare il telefono nell'ufficio riservato al personale socio-sanitario e risponde senza esitazioni.
Al marito di Rosa, che dall'altro capo del telefono chiede informazioni sulla salute della moglie, in quanto impossibilitato a muoversi per venire a farle visita in ospedale, Gioia riferisce ogni dettaglio.
Poco dopo, l'operatrice socio-sanitaria apprende da una collega che la signora Rosa, da tempo separata dal marito dopo un'aspra "battaglia" giudiziale, all'atto del ricovero, ha espressamente richiesto che le notizie circa il suo stato di salute siano comunicate solo alla sorella convivente.
Gioia, accortasi del grave errore in cui è incorsa, si rivolge a un sindacato di categoria per conoscere le possibili conseguenze del suo comportamento e per approfondire la questione.
Saresti in grado anche tu di aiutarla? Rispondi alle seguenti domande.

Il segreto professionale deve essere osservato in ambito:
A: solo sociale
B: esclusivamente sanitario
C: sociale, socio-sanitario e sanitario
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Caso professionale – Ho parlato troppo!
Analisi del caso

Gioia, da poco assunta in una struttura ospedaliera in qualità di operatrice socio-sanitaria, si reca in una stanza riservata ai degenti per provvedere, secondo le direttive dell'infermiere responsabile, a misurare la frequenza cardiaca e la temperatura di Rosa, un'anziana signora. In quell'occasione, viene a conoscenza di molti particolari sulla sua malattia.
Uscita dalla stanza, sente squillare il telefono nell'ufficio riservato al personale socio-sanitario e risponde senza esitazioni.
Al marito di Rosa, che dall'altro capo del telefono chiede informazioni sulla salute della moglie, in quanto impossibilitato a muoversi per venire a farle visita in ospedale, Gioia riferisce ogni dettaglio.
Poco dopo, l'operatrice socio-sanitaria apprende da una collega che la signora Rosa, da tempo separata dal marito dopo un'aspra "battaglia" giudiziale, all'atto del ricovero, ha espressamente richiesto che le notizie circa il suo stato di salute siano comunicate solo alla sorella convivente.
Gioia, accortasi del grave errore in cui è incorsa, si rivolge a un sindacato di categoria per conoscere le possibili conseguenze del suo comportamento e per approfondire la questione.
Saresti in grado anche tu di aiutarla? Rispondi alle seguenti domande.

L'operatrice socio-sanitaria potrà essere chiamata a rispondere:   
A: per il reato di violazione del segreto professionale, per violazione della privacy e della deontologia professionale
B: solo per violazione della deontologia professionale
C: solo per i danni materiali subiti dalla paziente
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Caso professionale – Ho parlato troppo!
Analisi del caso

Gioia, da poco assunta in una struttura ospedaliera in qualità di operatrice socio-sanitaria, si reca in una stanza riservata ai degenti per provvedere, secondo le direttive dell'infermiere responsabile, a misurare la frequenza cardiaca e la temperatura di Rosa, un'anziana signora. In quell'occasione, viene a conoscenza di molti particolari sulla sua malattia.
Uscita dalla stanza, sente squillare il telefono nell'ufficio riservato al personale socio-sanitario e risponde senza esitazioni.
Al marito di Rosa, che dall'altro capo del telefono chiede informazioni sulla salute della moglie, in quanto impossibilitato a muoversi per venire a farle visita in ospedale, Gioia riferisce ogni dettaglio.
Poco dopo, l'operatrice socio-sanitaria apprende da una collega che la signora Rosa, da tempo separata dal marito dopo un'aspra "battaglia" giudiziale, all'atto del ricovero, ha espressamente richiesto che le notizie circa il suo stato di salute siano comunicate solo alla sorella convivente.
Gioia, accortasi del grave errore in cui è incorsa, si rivolge a un sindacato di categoria per conoscere le possibili conseguenze del suo comportamento e per approfondire la questione.
Saresti in grado anche tu di aiutarla? Rispondi alle seguenti domande.

L'obbligo del segreto professionale comprende:
A: qualsiasi informazione di cui si venga a conoscenza
B: tutto ciò che si è appreso in occasione dell'esercizio della propria attività professionale
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Caso professionale – Ho parlato troppo!
Analisi del caso

Gioia, da poco assunta in una struttura ospedaliera in qualità di operatrice socio-sanitaria, si reca in una stanza riservata ai degenti per provvedere, secondo le direttive dell'infermiere responsabile, a misurare la frequenza cardiaca e la temperatura di Rosa, un'anziana signora. In quell'occasione, viene a conoscenza di molti particolari sulla sua malattia.
Uscita dalla stanza, sente squillare il telefono nell'ufficio riservato al personale socio-sanitario e risponde senza esitazioni.
Al marito di Rosa, che dall'altro capo del telefono chiede informazioni sulla salute della moglie, in quanto impossibilitato a muoversi per venire a farle visita in ospedale, Gioia riferisce ogni dettaglio.
Poco dopo, l'operatrice socio-sanitaria apprende da una collega che la signora Rosa, da tempo separata dal marito dopo un'aspra "battaglia" giudiziale, all'atto del ricovero, ha espressamente richiesto che le notizie circa il suo stato di salute siano comunicate solo alla sorella convivente.
Gioia, accortasi del grave errore in cui è incorsa, si rivolge a un sindacato di categoria per conoscere le possibili conseguenze del suo comportamento e per approfondire la questione.
Saresti in grado anche tu di aiutarla? Rispondi alle seguenti domande.

La violazione del segreto professionale è sanzionata:
A: dal codice civile
B: dal codice penale
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Caso professionale – Ho parlato troppo!
Analisi del caso

Gioia, da poco assunta in una struttura ospedaliera in qualità di operatrice socio-sanitaria, si reca in una stanza riservata ai degenti per provvedere, secondo le direttive dell'infermiere responsabile, a misurare la frequenza cardiaca e la temperatura di Rosa, un'anziana signora. In quell'occasione, viene a conoscenza di molti particolari sulla sua malattia.
Uscita dalla stanza, sente squillare il telefono nell'ufficio riservato al personale socio-sanitario e risponde senza esitazioni.
Al marito di Rosa, che dall'altro capo del telefono chiede informazioni sulla salute della moglie, in quanto impossibilitato a muoversi per venire a farle visita in ospedale, Gioia riferisce ogni dettaglio.
Poco dopo, l'operatrice socio-sanitaria apprende da una collega che la signora Rosa, da tempo separata dal marito dopo un'aspra "battaglia" giudiziale, all'atto del ricovero, ha espressamente richiesto che le notizie circa il suo stato di salute siano comunicate solo alla sorella convivente.
Gioia, accortasi del grave errore in cui è incorsa, si rivolge a un sindacato di categoria per conoscere le possibili conseguenze del suo comportamento e per approfondire la questione.
Saresti in grado anche tu di aiutarla? Rispondi alle seguenti domande.

Nel nostro Stato il trattamento dei dati personali avviene secondo le norme:   
A: del Codice della privacy
B: del Regolamento UE 2016/679
C: del Codice della privacy e del Regolamento UE 2016/679
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Caso professionale – Ho parlato troppo!
Analisi del caso

Gioia, da poco assunta in una struttura ospedaliera in qualità di operatrice socio-sanitaria, si reca in una stanza riservata ai degenti per provvedere, secondo le direttive dell'infermiere responsabile, a misurare la frequenza cardiaca e la temperatura di Rosa, un'anziana signora. In quell'occasione, viene a conoscenza di molti particolari sulla sua malattia.
Uscita dalla stanza, sente squillare il telefono nell'ufficio riservato al personale socio-sanitario e risponde senza esitazioni.
Al marito di Rosa, che dall'altro capo del telefono chiede informazioni sulla salute della moglie, in quanto impossibilitato a muoversi per venire a farle visita in ospedale, Gioia riferisce ogni dettaglio.
Poco dopo, l'operatrice socio-sanitaria apprende da una collega che la signora Rosa, da tempo separata dal marito dopo un'aspra "battaglia" giudiziale, all'atto del ricovero, ha espressamente richiesto che le notizie circa il suo stato di salute siano comunicate solo alla sorella convivente.
Gioia, accortasi del grave errore in cui è incorsa, si rivolge a un sindacato di categoria per conoscere le possibili conseguenze del suo comportamento e per approfondire la questione.
Saresti in grado anche tu di aiutarla? Rispondi alle seguenti domande.

Per "trattamento dei dati" si intende:
A: la raccolta, l'elaborazione, comunicazione e la diffusione dei dati personali
B: solo la raccolta dei dati
C: esclusivamente l'elaborazione e la distruzione dei dati
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Caso professionale – Ho parlato troppo!
Analisi del caso

Gioia, da poco assunta in una struttura ospedaliera in qualità di operatrice socio-sanitaria, si reca in una stanza riservata ai degenti per provvedere, secondo le direttive dell'infermiere responsabile, a misurare la frequenza cardiaca e la temperatura di Rosa, un'anziana signora. In quell'occasione, viene a conoscenza di molti particolari sulla sua malattia.
Uscita dalla stanza, sente squillare il telefono nell'ufficio riservato al personale socio-sanitario e risponde senza esitazioni.
Al marito di Rosa, che dall'altro capo del telefono chiede informazioni sulla salute della moglie, in quanto impossibilitato a muoversi per venire a farle visita in ospedale, Gioia riferisce ogni dettaglio.
Poco dopo, l'operatrice socio-sanitaria apprende da una collega che la signora Rosa, da tempo separata dal marito dopo un'aspra "battaglia" giudiziale, all'atto del ricovero, ha espressamente richiesto che le notizie circa il suo stato di salute siano comunicate solo alla sorella convivente.
Gioia, accortasi del grave errore in cui è incorsa, si rivolge a un sindacato di categoria per conoscere le possibili conseguenze del suo comportamento e per approfondire la questione.
Saresti in grado anche tu di aiutarla? Rispondi alle seguenti domande.

Rientrano nelle categorie particolari di dati personali:   
A: i dati personali
B: i dati sanitari
C: i dati etici
D: i dati civili
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Caso professionale – Ho parlato troppo!
Analisi del caso

Gioia, da poco assunta in una struttura ospedaliera in qualità di operatrice socio-sanitaria, si reca in una stanza riservata ai degenti per provvedere, secondo le direttive dell'infermiere responsabile, a misurare la frequenza cardiaca e la temperatura di Rosa, un'anziana signora. In quell'occasione, viene a conoscenza di molti particolari sulla sua malattia.
Uscita dalla stanza, sente squillare il telefono nell'ufficio riservato al personale socio-sanitario e risponde senza esitazioni.
Al marito di Rosa, che dall'altro capo del telefono chiede informazioni sulla salute della moglie, in quanto impossibilitato a muoversi per venire a farle visita in ospedale, Gioia riferisce ogni dettaglio.
Poco dopo, l'operatrice socio-sanitaria apprende da una collega che la signora Rosa, da tempo separata dal marito dopo un'aspra "battaglia" giudiziale, all'atto del ricovero, ha espressamente richiesto che le notizie circa il suo stato di salute siano comunicate solo alla sorella convivente.
Gioia, accortasi del grave errore in cui è incorsa, si rivolge a un sindacato di categoria per conoscere le possibili conseguenze del suo comportamento e per approfondire la questione.
Saresti in grado anche tu di aiutarla? Rispondi alle seguenti domande.

I dati sanitari sono quelli riguardanti:
A: la storia familiare
B: la cittadinanza
C: lo stato di salute
D: la posizione lavorativa
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Caso professionale – Ho parlato troppo!
Analisi del caso

Gioia, da poco assunta in una struttura ospedaliera in qualità di operatrice socio-sanitaria, si reca in una stanza riservata ai degenti per provvedere, secondo le direttive dell'infermiere responsabile, a misurare la frequenza cardiaca e la temperatura di Rosa, un'anziana signora. In quell'occasione, viene a conoscenza di molti particolari sulla sua malattia.
Uscita dalla stanza, sente squillare il telefono nell'ufficio riservato al personale socio-sanitario e risponde senza esitazioni.
Al marito di Rosa, che dall'altro capo del telefono chiede informazioni sulla salute della moglie, in quanto impossibilitato a muoversi per venire a farle visita in ospedale, Gioia riferisce ogni dettaglio.
Poco dopo, l'operatrice socio-sanitaria apprende da una collega che la signora Rosa, da tempo separata dal marito dopo un'aspra "battaglia" giudiziale, all'atto del ricovero, ha espressamente richiesto che le notizie circa il suo stato di salute siano comunicate solo alla sorella convivente.
Gioia, accortasi del grave errore in cui è incorsa, si rivolge a un sindacato di categoria per conoscere le possibili conseguenze del suo comportamento e per approfondire la questione.
Saresti in grado anche tu di aiutarla? Rispondi alle seguenti domande.

Il nuovo Regolamento UE 2016/679 prescrive:
A: un divieto assoluto di trattamento delle categorie particolari di dati personali
B: il trattamento delle categorie particolari di dati personali solo in determinati casi
C: la completa libertà di trattamento delle categorie particolari di dati personali
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Diritto

Caso professionale – Ho parlato troppo!
Analisi del caso

Gioia, da poco assunta in una struttura ospedaliera in qualità di operatrice socio-sanitaria, si reca in una stanza riservata ai degenti per provvedere, secondo le direttive dell'infermiere responsabile, a misurare la frequenza cardiaca e la temperatura di Rosa, un'anziana signora. In quell'occasione, viene a conoscenza di molti particolari sulla sua malattia.
Uscita dalla stanza, sente squillare il telefono nell'ufficio riservato al personale socio-sanitario e risponde senza esitazioni.
Al marito di Rosa, che dall'altro capo del telefono chiede informazioni sulla salute della moglie, in quanto impossibilitato a muoversi per venire a farle visita in ospedale, Gioia riferisce ogni dettaglio.
Poco dopo, l'operatrice socio-sanitaria apprende da una collega che la signora Rosa, da tempo separata dal marito dopo un'aspra "battaglia" giudiziale, all'atto del ricovero, ha espressamente richiesto che le notizie circa il suo stato di salute siano comunicate solo alla sorella convivente.
Gioia, accortasi del grave errore in cui è incorsa, si rivolge a un sindacato di categoria per conoscere le possibili conseguenze del suo comportamento e per approfondire la questione.
Saresti in grado anche tu di aiutarla? Rispondi alle seguenti domande.

Di norma, l'operatore socio-sanitario rispetto al trattamento dei dati è:
A: il titolare
B: l'incaricato
C: il responsabile
D: l'interessato
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza