Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento chiuso,
Vero o falso,
Domande in serie
Libro
Noi, la natura e l'ambiente
Capitolo
Capitolo A9. Dal lavoro all'energia
INFO

Scienze

Lavoro di una forza
Per sollevare un corpo è necessaria una forza per contrastare la sua forza ________. Questa forza compie un lavoro che è quindi tanto ________ quanto più pesante è l'oggetto e quanto ________ è l'altezza alla quale lo dobbiamo portare. ________ di una forza misura l'efficacia della forza stessa rispetto allo spostamento prodotto.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Forza e lavoro
Il tipo di lavoro compiuto da una forza dipende da come essa è orientata rispetto allo spostamento del corpo su cui agisce.
A: L'espressione «forza motrice» indica la forza che ha generato il movimento.
B: Se l'angolo fra la forza e lo spostamento è maggiore di 90°, la forza applicata contribuisce allo spostamento.
C: Si definisce «lavoro motore» quello prodotto da una forza che contribuisce allo spostamento.
D: Quando si percorre un tratto in discesa in bicicletta, nessuna forza compie lavoro sulla bicicletta.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Energia cinetica
L'energia associata al movimento di un corpo viene detta energia cinetica
A: L'energia cinetica di un corpo è la sua capacità di produrre lavoro per il fatto di possedere una velocità.
B: L'energia cinetica di un corpo è la sua capacità di produrre lavoro per il fatto di possedere calore.
C: L'unità di misura dell'energia cinetica è il joule.
D: L'unità di misura dell'energia cinetica è il km/h.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Forze vive
Le forze che producono lavoro si dicono «forze vive» e sono in grado di modificare l'energia cinetica dei corpi ai quali sono applicate.
A: Tutte le forze producono accelerazioni e quindi producono lavoro.
B: Se le forze che agiscono su un corpo producono un lavoro motore (positivo) l'energia cinetica aumenta di una uguale quantità.
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Lavoro e forza
Una forza si dice ________ quando ________ che essa compie su un corpo dipende solo dalla posizione iniziale e finale e non dal percorso. Il lavoro che serve per vincere la forza di attrito è ________ lungo il percorso più breve, il lavoro che serve per vincere la forza di gravità è ________ dal percorso compiuto.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Energia potenziale gravitazionale
A: L'energia potenziale gravitazionale è il lavoro che la forza di un motore può compiere su un oggetto a riposo.
B: Il valore dell'energia potenziale gravitazionale di un corpo si calcola moltiplicando la sua massa per l'accelerazione di gravità per l'altezza alla quale si trova.
C: L'energia potenziale gravitazionale corrisponde alla capacità che ha un corpo di compiere lavoro in virtù dell'attrazione gravitazionale.
D: Nella formula dell'energia potenziale gravitazionale Epot.g = m x g x h
m rappresenta la massa, g rappresenta l'accelerazione di gravità, h rappresenta l'altezza.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Forme di energia
A: L'energia si trasforma da una forma all'altra.
B: L'energia chimica del carburante che metti nell'automobile è l'unica forma di energia che può essere distrutta.
C: L'energia meccanica di un corpo è data dalla somma delle energie potenziali e dell'energia cinetica.
D: L'energia non può mai trasformarsi da un tipo a un altro, per esempio l'energia potenziale gravitazionale non può trasformarsi in energia cinetica.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Attrito e calore
L'esistenza della forza di attrito è una condizione sempre presente nella nostra realtà e ________ l'energia meccanica ma la trasforma in una forma differente: ________,  che ________ perso ma disperso nell'ambiente circostante. Il principio di ________ dell'energia quindi afferma che l'energia ________ può creare ________ distruggere ma ________ trasformare da una forma all'altra.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Trasformazioni di energia e calore
Il calore si ottiene attraverso trasformazioni a partire da altre forme di energia. Abbina a ogni trasformazione di energia il corretto fenomeno.
A: Parte dall'energia chimica immagazzinata nei combustibili si trasforma in calore.
B: L'energia elettrica è trasformata in calore.
C: Strofinandoci le mani trasformiamo l'energia cinetica in calore.
Domande in serieDomande in serie
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Convezione, conduzione e irraggiamento
A ciascuna descrizione fornita abbina la corretta forma di trasmissione di calore.
A: Le mani messe a contatto con un oggetto a temperatura maggiore si riscaldano.
B: L'aria di una stanza si riscalda in modo uniforme.
C: Il calore è trasportato da radiazioni.
D: Quando ci troviamo davanti a un camino, si riscalda soltanto la parte del nostro corpo che si trova di fronte alla fonte di calore.
E: Il calore è trasmesso attraverso moti di materiali fluidi con spostamento di materia.
F: Il calore è trasmesso attraverso gli urti fra le particelle e passa dalle zone a temperatura maggiore, dove le particelle sono più veloci, alle zone a temperatura minore, senza che avvenga spostamento di materia.
Domande in serieDomande in serie
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza