Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Posizionamento,
Trova errore,
Vero o falso
Libro
La storia. Progettare il futuro. Volume 3 / Il Novecento e l'età attuale.
Capitolo
Capitolo 9 - L'Unione Sovietica e lo stalinismo.
INFO

Storia

L'Unione Sovietica dopo la morte di Lenin.
In Unione Sovietica la morte di Lenin aveva scatenato una accesa lotta per la successione alla guida del Partito ________. Fra le personalità politiche che potevano ambire a raccoglierne il testimone emersero presto le figure di ________ e ________: il primo era il prestigioso e popolare capo dell'Armata Rossa durante la guerra civile, il secondo il segretario generale del partito. Fra le due linee contrapposte emerse la personalità di Stalin, il quale seppe raccogliere intorno a sé due potenti alleati: uno era ________, capo del soviet di Mosca e presidente del Politburo* (l'ufficio politico del Comitato centrale); l'altro era ________, a capo del soviet di Pietrogrado e presidente del ________. Insieme a loro Stalin formò una sorta di triumvirato, detto ________, al quale si opposero Trotskij e un gruppo di dirigenti, presto definiti "Opposizione di sinistra".
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Il patto patto Molotov-Ribbentrop.
Quali nazioni firmarono il patto patto Molotov-Ribbentrop?
A: Germania e Unione Sovietica.
B: Italia e Germania.
C: Unione Sovietica e Polonia.
D: Gran Bretagna e Unione Sovietica.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

I piani economici di Stalin.
Cosa prevedevano i piani quinquennali di sviluppo economico voluti da Stalin?
A: Un'efficiente industria pesante e delle necessarie infrastrutture, con conseguente aumento della produzione e dell'occupazione.
B: Un'efficiente e rinnovata agricoltura, con conseguente aumento della produzione e dell'esportazione di cereali.
C: Un'efficiente politica amministrativa con obblighi e doveri da rispettare.
D: Una strategica politica espansionistica.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

I kulaki.
Chi erano i kulaki?
A: Ricchi contadini.
B: Ricchi industriali.
C: Villaggi di contadini.
D: Piccole amministrazioni locali.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La nuova Costituzione dello Stato Sovietico.
Nel 1936 venne promulgata una nuova Costituzione che modificò profondamente lo Stato sovietico. Anzitutto i ________ divennero organismi elettivi simili a dei parlamenti, in cui i delegati restavano in carica fino alle elezioni successive e non erano più rimovibili, come in passato, per volontà dei ________. Il principio del centralismo democratico applicato al tempo di ________ venne così abbandonato del tutto e si impose un meccanismo coercitivo fondato sulla disciplina di ________, sulla subordinazione assoluta della minoranza alla volontà dei vertici nei processi decisionali e sulla rigida ________ fra organi superiori e organi inferiori. Non dovendo più tener conto della volontà popolare, i membri del ________ si preoccupavano anzitutto di attuare le direttive degli organi superiori, non solo perché quella era l'unica strada per fare carriera, ma anche per evitare di cadere in disgrazia presso il partito.
Completamento apertoCompletamento aperto
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La propaganda di partito.
Nella costruzione del regime la propaganda ebbe un ruolo marginale: ovunque slogan e cartelloni condannavano  il pensiero e l'opera del compagno Stalin e invitavano la popolazione a lavorare di meno e a partecipare alla realizzazione del capitalismo. L'attività propagandistica fu molto efficace grazie a un controllo parziale dei moderni mezzi di informazione (radio, giornali, manifesti) e allo scarso controllo sull'educazione. Nelle scuole era impartita infatti un'educazione di tipo sportivo: tutti dovevano studiare il pensiero dell'educazione fisica e ben presto anche quello di Stalin, che si candidò anch'egli a interprete dell'ideologia comunista.
Trova erroreTrova errore
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Il regime stalinista.
Il regime stalinista.
A: Anche la produzione artistica venne accettata solo se presentava un contenuto politico e riusciva a essere fruita senza difficoltà anche dal popolo.
B: Lo Stato comunista intraprese una violenta campagna antireligiosa: molti ecclesiastici vennero imprigionati o uccisi, quasi tutte le chiese chiuse o demolite, la pratica religiosa scoraggiata. Il potere della Chiesa ortodossa, che era stato un poderoso sostegno dello zarismo, venne abbattuto e l'Unione Sovietica divenne un paese ufficialmente ateo.
C: La campagna contro la religione colpì solo le religioni cristiane.
D: Il regime stalinista salvaguardò, però, tutti gli scienziati nonostante alcuni di loro fossero degli oppositori del regime.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La politica estera di Stalin.
Quali erano gli intenti di Stalin in politica estera?
A: Lo sviluppo del socialismo in Unione Sovietica "normalizzando" i rapporti con il resto d'Europa, evitando così conflitti.
B: La conquista del Mondo.
C: L'esportazione della rivoluzione comunista in tutto il mondo.
D: L'occupazione dell'Europa dell'Est.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Gli accordi militari di Stalin in caso di attacco tedesco.
Con quale nazione, nel 1935, l'Unione Sovietica strinse un un accordo di cooperazione militare in caso di attacco tedesco?
A: Con la Polonia.
B: Con la Gran Bretagna.
C: Con la Spagna.
D: Con la Francia.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

L'appoggio di Stalin alla sinistra europea.
Durante il VII congresso (1935) l'Unione Sovietica decise inaspettatamente di promuovere la collaborazione fra tutti i raggruppamenti di sinistra presenti in Europa in chiave ________, attraverso la creazione del cosiddetto "fronte ________". Poco dopo, il fronte ________ fornì una prova della sua compattezza in Spagna, dove un'insurrezione contro il governo repubblicano da parte dei ________, sostenuti dalla destra nazionalista e dalla ________, aveva dato inizio a una sanguinosa guerra civile. In quel frangente Stalin inviò sostegno militare ed economico alle forze impegnate in Spagna contro i nazionalisti e i loro potenti alleati: l'Italia di ________ e la Germania di ________. L'intervento dell'Unione Sovietica non fu però sufficiente a salvare la Repubblica spagnola, anche perché le divisioni interne alle forze antifasciste, formate da comunisti e ________, stalinisti e trotskisti, impedirono un'efficace cooperazione in nome della causa repubblicana.
Completamento apertoCompletamento aperto
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza