Capitolo 6 - La parabola politica di Napoleone.

10 esercizi
SVOLGI
INFO

Storia

La prima campagna d'Italia.
Nel marzo del 1796, a soli ________ anni, il generale Bonaparte si vide affidare il comando dell'armata d'Italia. Napoleone guidò la sua armata attraverso le ________ fino a giungere nella pianura padana, dove si trovò di fronte sia l'esercito piemontese agli ordini dei ________, sia quello austriaco agli ordini degli________. Ma grazie alla genialità delle sue operazioni militari, e accendendo l'entusiasmo dei suoi soldati con la promessa del saccheggio, tra marzo e maggio del 1796 Bonaparte riuscì a ottenere successi spettacolari. Ad aprile, nell'arco di soli tre giorni, sconfisse i ________ nelle battaglie di Montenotte e Dego (12 e 14 aprile) e gli ________ a Millesimo (13 aprile); pochi giorni dopo, a Mondovì (il 20 aprile), batté di nuovo i ________ che il 28 aprile, firmando l'armistizio di Cherasco, concessero il libero passaggio all'esercito repubblicano e cedettero alla Francia importanti territori (fra cui anche Nizza e la Savoia) e numerose fortezze. Il 10 maggio l'armata d'Italia sconfisse gli austriaci nella battaglia di Lodi, aprendo così la strada all'occupazione di Milano (15 maggio), città che gli ________ dominavano da tre secoli.
Completamento apertoCompletamento aperto
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Le campagne napoleoniche.
Fai le corrette associazioni.
A: Campagna d'Egitto.
B: Campagna d'Italia, battaglia di Marengo.
C: Pace di Amiens.
D: Battaglia di Waterloo.
Domande in serieDomande in serie
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La Repubblica cispadana.
Quali città formarono la Repubblica cispadana che adottò come bandiera il tricolore verde, bianco, rosso?
A: Reggio Emilia.
B: Bologna.
C: Ferrara.
D: Modena.
E: Firenze.
F: Piacenza.
G: Parma.
H: Fidenza.
Scelta multiplaScelta multipla
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La seconda coalizione e il crollo delle repubbliche italiane.
La spedizione in Egitto ebbe anche un altro esito imprevisto: ricompattò gli avversari della ________. Nel dicembre del 1798 la Gran Bretagna e la ________ (interessate all'area del Mediterraneo orientale) si allearono ________, all'Impero ottomano e al ________ (desiderosi di rivincita) formando quella che fu denominata seconda coalizione antifrancese. Le armate del Direttorio riuscirono a resistere nell'Europa centrale e in ________, ma furono duramente sconfitte da quelle austro-russe nell'Italia settentrionale. Fra l'aprile e il settembre 1799 le repubbliche sorelle caddero una dopo l'altra, e così i territori che erano stati annessi alla Grande Nazione, come il ________ e la ________. Con il sostegno delle truppe della coalizione, approfittando anche della ripresa dei moti popolari contro i francesi, i sovrani legittimi e il nuovo pontefice Pio VII ripresero i loro troni.
PosizionamentoPosizionamento
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Bonaparte e i trattati con Austria e Gran Bretagna.
Bonaparte e i trattati con Austria e Gran Bretagna.
A: Minacciati dalla possibilità di un attacco a Vienna, gli austriaci firmarono, nel febbraio del 1801, la pace di Amiens, la quale sostanzialmente riconfermava le condizioni già previste dal trattato di Campoformio del 1797 che l'Austria aveva disatteso.
B: Dopo la firma di questo accordo, anche la Gran Bretagna iniziò a valutare la possibilità di cessare la guerra con la Francia. Al termine di lunghe trattative, nel marzo del 1802, venne dunque firmata la pace di Lunéville.
C: Gli inglesi riconsegnarono alla Francia le Piccole Antille, conquistate durante la guerra dei Sette anni, ottenendo in cambio l'isola di Ceylon (ceduta dalla Repubblica batava su imposizione di Bonaparte); i Francesi accettarono di riconsegnare l'Egitto all'Impero ottomano e Malta ai Cavalieri dell'ordine di San Giovanni (tuttavia, nei fatti l'arcipelago maltese divenne un protettorato britannico).
D: Nel 1802 anche l'Italia centro-settentrionale venne riorganizzata: in gennaio la Repubblica cisalpina fu ribattezzata Repubblica italiana e dotata di una Costituzione simile a quella francese del 1799. La presidenza fu assunta da Bonaparte, che nominò come suo vice il nobile moderato milanese Francesco Melzi d'Eril.
E: Rinacque anche la Repubblica ligure, mentre la Lombardia fu annessa alla Francia, che controllava anche le amministrazioni di Modena e Piacenza. Sul trono del Piemonte sedeva lo spagnolo Lodovico di Borbone, in seguito a un accordo fra Napoleone e la corona di Spagna.
Vero o falsoVero o falso
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

L'avanzata di Bonaparte nell'Europa centrale.
Bonaparte accantonò il progetto di invadere la Spagna e spostò il grosso delle sue truppe nell'Europa centrale. Non fu una scelta sbagliata, perché la Grande Armée sconfisse gli eserciti bielorussi a Ulm (ottobre 1805) e più tardi ad Austerlitz (dicembre 1805), mentre la flotta francese fu quasi annientata da quella portoghese a largo di capo Trafalgar, in Portogallo (ottobre 1805), nella celebre battaglia che costò la vita all'ammiraglio Churchill. Sul continente, però, la supremazia dell'esercito napoleonico rimase indiscussa.
Trova erroreTrova errore
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Le seconde nozze di Napoleone.
Nel 1809, con il consenso di alcuni prelati francesi, Bonaparte divorziò dalla prima moglie, Giuseppina, che non gli aveva dato un erede e nel 1810 sposò Maria Luisa d'Asburgo …
A: Sorella del re di Spagna.
B: Figlia dello zar di Russia.
C: Figlia dell'imperatore d'Austria.
D: Vedova dell'imperatore d'Austria.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Napoleone entra in territorio russo.
Nel giugno del 1812, alla testa di un esercito di oltre 700.000 uomini (non solo francesi, ma anche austriaci, prussiani, svizzeri, polacchi e italiani) e senza neppure una dichiarazione formale di guerra, Napoleone entrò in territorio russo. Cominciò ad avanzare verso ________, mentre l'esercito dello zar, comandato dal generale Michail Illarionovič Kutuzov, ________ intenzionalmente, adottando la tattica della terra ________: tattica che si rivelò fatale alle truppe napoleoniche, abituate a rifornirsi praticando il saccheggio dei territori occupati. Il 7 settembre la Grande Armée sconfisse gli avversari nella battaglia di Borodino. Ma quando giunsero a destinazione, una settimana più tardi, gli invasori si trovarono di fronte una città ________ e ________. Napoleone si ritrovò in una situazione molto delicata: lo zar continuava a rifiutarsi di trattare, e rimanere lontano dall'Europa a lungo per costringerlo a capitolare rappresentava per lui un rischio troppo elevato; inoltre, in mancanza di rifornimenti e di ricoveri, la Grande Armée non avrebbe potuto resistere al rigido inverno russo. Così, in ________, dopo ________ di esitazione, Bonaparte ordinò ________.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La battaglia di Lipsia.
Quali dei seguenti Paesi si allearono nella sesta coalizione contro Bonaparte sconfiggendolo nella battaglia di Lipsia?
A: Gran Bretagna.
B: Prussia.
C: Russia.
D: Austria.
E: Italia.
Scelta multiplaScelta multipla
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La sconfitta di Napoleone.
Alla sconfitta delle truppe napoleoniche fece seguito l'invasione della Francia: meno di sei mesi dopo, il 31 marzo 1814, gli eserciti della coalizione entrarono a Nizza. Napoleone fu costretto ad abdicare, e con lui vennero spodestati i titolari di tutti i regni dei Bonaparte. Dalla penisola iberica alle terre di Germania, gli antichi regnanti tornarono a insediarsi sui loro troni: fu la cosiddetta Rivoluzione, stabilita dalle potenze vincitrici riunitesi in congresso a Vienna nel settembre del 1825. A Napoleone venne riconosciuta soltanto la sovranità sull'isola di Sant'Elena. Il trono di Francia fu occupato da Luigi XVIII d'Asburgo, nipote di quel Luigi XVI che i rivoluzionari francesi avevano ghigliottinato ventuno anni prima.
Trova erroreTrova errore
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza