Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento chiuso,
Posizionamento,
Vero o falso
Libro
L'ora di storia - Quarta edizione / Il Medioevo.
Capitolo
Capitolo 16 - L’Italia dopo la proclamazione del regno.
Libro
L'ora di storia - Quarta edizione / L'età moderna.
Capitolo
Capitolo 16 - L’Italia dopo la proclamazione del regno.
Libro
L'ora di storia - Quarta edizione / L'età contemporanea.
Capitolo
Capitolo 16 - L’Italia dopo la proclamazione del regno.
Libro
L'ora di storia. Quinta Edizione. / Il Medioevo.
Capitolo
Capitolo 15 - I primi anni del Regno d'Italia.
INFO

Storia

L'Italia unita
All'indomani della proclamazione del ________, era necessario costruire non solo un nuovo stato, ma anche un nuovo ________, che sentisse di appartenere alla stessa ________ nazionale. «Abbiamo fatto l'Italia. Ora si tratta di fare ________» recitava un famoso motto dell'epoca. Non fu un'impresa facile, soprattutto perché l'Italia non era mai stata unita e perché tra i territori del regno c'erano forti ________ di carattere economico e sociale.
Un importante fattore di disunione era rappresentato dalla ________: la quasi totalità della popolazione parlava solo ________.
In più, circa il 78% della popolazione italiana era ________.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Destra e sinistra
Il primo parlamento del regno fu eletto da un piccolo numero di ________, non superiore al ________ della popolazione: il diritto di voto spettava, infatti, ai soli cittadini maschi dai ________ anni in su, capaci di leggere e ________ e dotati di un certo livello di ricchezza. I deputati si riunivano in due schieramenti, detti "destra" e "sinistra" in base al posto che occupavano rispetto al presidente della camera.
Alla destra sedevano i seguaci di ________, in gran parte aristocratici, possidenti, di tendenze politiche ________ liberali e moderate, che costituivano la maggioranza.
Alla sinistra stavano ________ e garibaldini, di tendenze ________ e democratiche, che formavano l'opposizione.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La Destra storica
Il modello di stato proposto dalla Destra storica era…
A: monarchico
B: repubblicano
C: federale
D: accentrato
E: rispettoso delle identità e delle autonomie locali.
F: modellato su quello del Piemonte sabaudo.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La Destra storica
Nel programma politico della Destra storica c'era…
A: la realizzazione di nuove infrastrutture (strade, ponti, ferrovie).
B: la creazione di un mercato economico unico a livello nazionale.
C: la creazione di un mercato economico unico a livello europeo.
D: il pareggio dei bilanci dello stato.
E: l'industrializzazione del sud del paese.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La questione meridionale
All'indomani dell'unificazione nazionale, il Meridione d'Italia…
A: era più povero del Nord.
B: era più industrializzato del Nord.
C: aveva un'economia basata prevalentemente sull'agricoltura.
D: aveva un'agricoltura basata prevalentemente sul latifondo.
E: fu sostenuto con politiche di sviluppo oculate da parte del governo.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La tassa sul macinato
La tassa sul macinato…
A: fu introdotta dalla Destra storica nel 1868.
B: colpì i consumi di sale, tabacco e carbone.
C: aumentò il prezzo di beni di consumo indispensabili per la sopravvivenza della popolazione.
D: servì a raggiungere più velocemente il pareggio del bilancio.
E: fu molto impopolare.
F: colpì duramente le fasce più deboli della popolazione.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Il brigantaggio
Fin dal 1861 nelle regioni del ________ emersero forti difficoltà legate al controllo del territorio e dell'________. Si formarono numerose ________ di ribelli (talvolta riforniti di armi e denaro dalla corte ________ in esilio a Roma) che si scontravano con l'esercito regolare italiano, oppure attaccavano i grandi ________ terrieri e i borghesi che si erano schierati fin da subito a favore del regno d'Italia.
Il governo rispose con una spietata repressione, e questo esasperò quella parte della popolazione meridionale che considerava «i ________» quasi come degli invasori. Fra il 1863 e il 1867 circa 120.000 soldati (la metà dell'intero esercito italiano) furono mandati a combattere contro i ________. Da entrambe le parti furono commesse atrocità e violenze.
Anche quando l'emergenza legata a questo fenomeno fu superata, i problemi politici e ________ che ne avevano favorito la diffusione rimasero a lungo irrisolti.

PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La terza guerra di indipendenza
L'Italia ampliò il suo territorio annettendosi il ________ nel ________, in seguito alla sua partecipazione alla guerra condotta dalla ________ contro l'Austria (avversario comune), che per il nostro paese si trasformò nella terza guerra d'indipendenza.
L'esercito e la marina italiani non fecero una bella figura: furono drammaticamente sconfitti sia per terra (nella battaglia di ________) sia per mare (nella battaglia di ________). Solo ________ e le sue camicie rosse riportarono alcune vittorie combattendo sul fronte ________.
Le sorti generali del conflitto furono decise con una sola grande battaglia, quella di ________, in cui l'esercito prussiano sbaragliò quello austriaco.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Otto von Bismarck
Otto von Bismarck…
A: fu il primo ministro prussiano.
B: venne soprannominato «cancelliere d'acciaio».
C: era un rappresentante del ceto politico degli Junker.
D: era un conservatore.
E: fu l'artefice dell'unificazione tedesca.
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La «breccia di Porta Pia»
L'episodio storico della «breccia di Porta Pia»…
A: si verificò il 20 settembre 1870.
B: vide la partecipazione fondamentale di Garibaldi.
C: ebbe per protagonisti un reparto di carabinieri.
D: pose fine al potere temporale dei papi.
E: di fatto, unì Roma all'Italia.
F: fu lodato ufficialmente da papa Pio IX.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La Sinistra storica
Il programma politico della Sinistra storica comprendeva…
A: l'abolizione della tassa sul macinato.
B: la lotta contro l'analfabetismo.
C: il trasformismo.
D: l'ampliamento della base elettorale.
E: il protezionismo economico.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza