Capitolo 14 - Il Risorgimento italiano.

10 esercizi
SVOLGI
Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Posizionamento,
Vero o falso
Area tematica
Argomento
Libro
L'ora di storia - Quarta edizione / Il Medioevo.
Capitolo
Capitolo 14 - Il Risorgimento italiano.
Libro
L'ora di storia - Quarta edizione / L'età moderna.
Capitolo
Capitolo 14 - Il Risorgimento italiano.
Libro
L'ora di storia - Quarta edizione / L'età contemporanea.
Capitolo
Capitolo 14 - Il Risorgimento italiano.
Libro
L'ora di storia. Quinta Edizione. / Il Medioevo.
Capitolo
Capitolo 13 - Il Risorgimento in Italia e il 1848 in Europa.
INFO

Storia

Giuseppe Mazzini
Giuseppe Mazzini…
A: fu fondatore della Giovine Italia.
B: fondò la Carboneria.
C: visse buona parte della sua vita in esilio.
D: sognava un'Italia unita e repubblicana.
E: tenne sempre segreto il suo programma politico.
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Vincenzo Gioberti
Vincenzo Gioberti…
A: era un sacerdote di idee liberali.
B: come Cattaneo, immaginava realizzabile la nascita di una confederazione di stati italiani.
C: come Mazzini, agiva in clandestinità.
D: immaginava un futuro federalista per l'Italia, sotto la guida del papa e la protezione del Regno di Sardegna.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Carlo Cattaneo
Carlo Cattaneo…
A: diversamente da Gioberti, non aveva idee monarchiche.
B: come Gioberti, aveva idee federaliste.
C: proponeva il suffragio universale maschile.
D: era di idee anti-democratiche.
E: considerava irrealizzabile dare all'Italia un ordinamento repubblicano.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Lo Statuto albertino
Lo Statuto albertino…
A: entrò in vigore nel 1848.
B: restò in vigore per un secolo.
C: fu promulgato da Carlo Alberto.
D: fu applicato in tutti gli stati italiani.
E: fu promulgato un mese prima della costituzione del regno delle Due Sicilie.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Il 1848
Il ________ fu l'anno delle rivoluzioni in tutta Europa. In Francia una rivolta popolare costrinse re ________ a rinunciare al trono e fu proclamata la repubblica. Ci furono rivolte anche in Germania, in ________ e nell'impero ________. ________ proclamò la repubblica, ________ insorse e cacciò gli Austriaci. In aiuto dei lombardi e contro gli Austriaci intervenne ________: fu la prima guerra d'indipendenza (1848-1849). Altri sovrani mandarono rinforzi in un clima di grande entusiasmo, ma la guerra fu perduta e Carlo Alberto ________.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La Repubblica romana
Spaventato dalle rivolte in tutta Europa, alla fine del 1848 ________ abbandonò Roma e si rifugiò a Gaeta, sotto la protezione di ________, re delle Due Sicilie.
A Roma, in assenza del papa, fu eletta a suffragio universale maschile un'assemblea costituente, che dichiarò decaduto il papato e proclamò la Repubblica romana (9 febbraio 1849). Provvisoriamente il potere fu assunto da un triumvirato del quale fece parte anche ________. In difesa della Repubblica romana, sin da subito minacciata dall'esercito francese, accorsero ________ da tutte le regioni d'Italia. C'erano, fra gli altri, ________, che già aveva combattuto per l'indipendenza dell'America Latina e aveva partecipato alla prima guerra contro l'Austria, e ________.
I combattimenti contro i Francesi che strinsero d'assedio la città furono violentissimi. Ma il 3 luglio 1849, ormai allo stremo delle forze, i triumviri ordinarono la resa e i Francesi restaurarono a Roma il ________ dei ________.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Cavour
Il conte di Cavour…
A: era un liberale riformatore.
B: in gioventù, aveva viaggiato molto in Europa.
C: dotò il Piemonte di nuove e moderne infrastrutture.
D: fu un acerrimo nemico di Napoleone III.
E: fu un abile diplomatico.
F: fu un prezioso consigliere di Vittorio Emanuele II.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La guerra di Crimea
La guerra di Crimea…
A: vide la partecipazione di 1800 soldati piemontesi.
B: vide la partecipazione di 18000 soldati piemontesi.
C: fu combattuta tra il 1853 e il 1856.
D: fu, per il Piemonte, un'occasione di rinsaldare nuove alleanze internazionali.
E: permise al Piemonte di partecipare al Congresso di Parigi.
F: fu combattuta dal Piemonte perché Vittorio Emanuele II aveva ambizioni coloniali sul mar Nero.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La seconda guerra d'indipendenza
La seconda guerra d'indipendenza inizia nell'aprile 1859. Mentre i ________ e i Piemontesi affrontano gli ________ nel nord della penisola, i patrioti italiani organizzano rivolte in Emilia, Romagna e Toscana. Agli scontri partecipa anche il corpo volontario dei ________, guidato da ________. Dopo le battaglie di ________ e Solferino gli Austriaci sono sul punto di arrendersi. Ma, improvvisamente e a sorpresa,  ________decide di ritirarsi. ________ non viene nemmeno avvertito e, appena lo sa, si dimette dall'incarico di primo ministro. Francia e Austria firmano l'armistizio di ________. Questo accordo stabilisce che i territori "liberati" entrino a far parte del regno di Sardegna, mentre il Veneto rimane all'Austria.

PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Garibaldi
La spedizione ________ guidata da Garibaldi è una travolgente campagna militare con cui l'Eroe ________ libera il Mezzogiorno dal dominio ________, per consegnare il regno ________ a Vittorio Emanuele. Garibaldi, però, contrariamente ai suoi iniziali progetti, non attacca i territori dello stato ________: Vittorio
Emanuele non glielo permette, temendo un intervento ________ in favore  ________ (cosa che si era già verificata qualche anno prima, quando la repubblica romana era stata rovesciata).
Nel 1860 l'ex regno delle Due Sicilie, le Marche e l'Umbria decidono l'annessione al Piemonte. Il 17 marzo 1861 Vittorio Emanuele II viene proclamato re ________.
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza