Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Completamento chiuso,
Posizionamento,
Trova errore,
Vero o falso,
Domande in serie
Libro
Noi di ieri, noi di domani. VOL 1 / Dall'anno Mille al Seicento.
Capitolo
Capitolo 12 – Il Nuovo Mondo.
INFO

Storia

La dinastia dei Ming.
Dopo la terribile parentesi del dominio ________, in Cina nel 1368 era salita al potere la dinastia dei Ming, destinata a regnare per ben 276 anni, fino al 1644. Sotto il loro regno, la Cina conobbe un'epoca di stabilità politica e di progresso ________ e civile. Grazie a un'accorta politica ________ la popolazione cinese, che alla fine del Medioevo contava 50 milioni di abitanti, registrò un notevole incremento fino a raggiungere nel XVI secolo quota 130 milioni di abitanti, di cui larghissima parte erano ________. Una vera e propria impennata demografica. I Ming promossero la costruzione di grandi opere idrauliche: in due secoli e mezzo vennero scavati ben 2270 canali navigabili e costruite dighe e argini, migliorando così le coltivazioni nelle ________. Il ________ era il cereale al centro della dieta dei contadini e la sua produzione permetteva di sfamare un gran numero di persone.
Completamento apertoCompletamento aperto
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Il passaggio verso l'Asia.
Chi furono i primi ad avventurarsi oltre lo Stretto di Gibilterra per cercare un passaggio verso l'Asia?
A: Gli Spagnoli.
B: Gli Italiani.
C: I Portoghesi.
D: Gli Inglesi.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Le conquiste dei Portoghesi.
Già re ________ il Navigatore (1394-1460) aveva dato grande impulso alla navigazione e al commercio, favorendo la nascita a ________ di un centro di documentazione navale in cui operavano illustri cartografi e astronomi. La corona, dunque, finanziò numerose esplorazioni, anche con l'utilizzo di navigli non portoghesi, che portarono alla scoperta di nuove terre: ad esempio, tra 1336 e 1341 navigatori ________ scoprirono le isole ________; nel 1415 fu conquistata ________, che divenne un avamposto portoghese nell'________ musulmana; fu poi colonizzata ________, dove i Portoghesi impiantarono la produzione di ________, una merce esotica e molto ricercata sui mercati europei. Il caso di ________ ci mostra un altro volto delle esplorazioni europee: quello della colonizzazione, del dominio e dello sfruttamento delle nuove terre scoperte e conquistate. La coltivazione ________ di ________, infatti, era alimentata dal lavoro degli schiavi ________: la ricerca di schiavi e ________ spinse i Portoghesi a fondare altre colonie militari e commerciali sul continente ________.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

I viaggi oltreoceano.
Alla fine del Quattrocento salì al trono portoghese ________ , il quale comprese più chiaramente di ogni altro regnante europeo l'importanza delle esplorazioni per alimentare la ricchezza commerciale del proprio paese.

Nel 1487-1488 il portoghese ________ riuscì a circumnavigare l'estremità meridionale dell'Africa, passando dall'oceano ________ all'oceano ________.

Nel 1497, un altro portoghese, ________, superò la punta meridionale dell'Africa, che chiamò ________, e riuscì a raggiungere ________, in ________.
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Cristoforo Colombo.
Cristoforo Colombo.
A: La sua prima spedizione fu finanziata dal sovrano portoghese Giovanni II.
B: Gli venne concessa una piccola flotta di tre navi: la nave ammiraglia, una caracca chiamata Pinta, e due caravelle, la Santa Maria e la Miña. Con le "Capitolazioni di Santa Fe" (17 aprile 1492), Colombo fu nominato ammiraglio dell'Oceano e Re delle terre eventualmente scoperte durante la sua navigazione e ottenne il diritto di ricevere la metà delle ricchezze che da esse sarebbero derivate.
C: Dopo mesi di navigazione senza mai vedere terraferma, la sera dell'11 ottobre il marinaio della Pinta Rodrigo de Triana la avvistò e il giorno seguente, il 12 ottobre 1492, i navigatori sbarcarono su un'isola che Colombo battezzò San Salvador (oggi a Cuba).
D: Colombo si recò nel "Nuovo Mondo" altre tre volte (1493-1496; 1498; 1502), proseguendo nell'esplorazione delle Bahamas, delle Grandi Antille (Cuba, Hispaniola e Giamaica), spingendosi fino all'America Centrale. I suoi viaggi tuttavia non fruttarono le favolose quantità di oro che la corona spagnola si aspettava e il genovese cadde in disgrazia, tanto da essere addirittura incarcerato.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Scoperte e scopritori.
Fai le corrette associazioni.
A: Amerigo Vespucci.
B: Giovanni e Sebastiano Caboto.
C: Pedro Alvaro Cabral.
D: Ferdinando Magellano.
Domande in serieDomande in serie
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

I conquistadores.
Con la scoperta di nuove terre si aprì tra Spagnoli e Francesi una competizione per la spartizione coloniale. Nessuno dei due regni intendeva infatti rimanere un passo indietro rispetto all'altro e rivendicava il proprio dominio sui territori d'oltreoceano. La questione si risolse con la mediazione di re Giovanni II; egli, nel 1494, definì le rispettive zone di dominazione di Spagna e Inghilterra fissandone il confine con un'immaginaria linea orizzontale (chiamata raya, "riga") a 370 leghe a est delle isole di Capo Verde: agli Spagnoli toccarono l'Africa, l'Asia e gran parte dell'attuale Russia e agli Inlgesi toccò il Brasile. In questa occasione il re li incaricò ufficialmente di procedere alla coltivazione delle terre da loro scoperte. Questo significava che la buona novella sarebbe stata predicata non soltanto da contadini, ma anche da soldati: i cosiddetti conquistadores.
Trova erroreTrova errore
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Il genocidio attuato da Cortés.
Hernán Cortés arrivò nel golfo del ________ nel 1519, al comando di poche centinaia di uomini e con pochi mezzi. Arrivati a Tenochtitlán, la capitale dell'Impero ________, i conquistadores e Cortés rimasero sorpresi dalle grandi dimensioni della città e dalla forza numerica degli ________. Cortés seppe tuttavia agire con furbizia: sfruttò a proprio favore la frustrazione che le popolazioni sottomesse agli ________ avevano maturato nei confronti dei loro dominatori e approfittò delle loro antiche profezie che preannunciavano il ritorno del dio Quetzalcoatl, per creare scompiglio all'interno dell'impero. Facendosi passare per un emissario del dio e incutendo terrore con le armi da fuoco, sconosciute agli ________, Cortés riuscì a rapire l'imperatore ________ II, che morì poco dopo in prigionia. Dopo due anni di combattimenti e spaventosi massacri, nel 1521 il conquistatore spagnolo sottomise la capitale dell'Impero, sulle cui rovine sorse ________. Cortés fu nominato governatore della provincia "Nuova ________". Alla furia conquistatrice di Cortés sopravvissero poco più di un milione di indigeni degli originari 25 milioni.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Francisco Pizarro.
Francisco Pizarro.
A: Francisco Pizarro giunse nelle Ande, in Perù, nel 1531, dopo aver raccolto informazioni sull'impero inca durante alcuni anni di esplorazione.
B: Rapì l'imperatore Atahualpa e lo uccise pur avendo ricevuto in cambio della sua liberazione un ingente riscatto dal popolo inca (1533); conquistò la capitale Cuzco, scatenando un massacro persino più brutale di quello perpetrato da Cortés.
C: Gli Inca tentarono di resistere: sotto la guida di Montezuma, discendente dalla famiglia imperiale, provarono a mantenere in vita l'impero scegliendo come capitale Cuzco.
D: Dopo anni di sanguinose battaglie, gli Spagnoli sconfissero gli Inca.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Le encomiendas.
Cos'erano le encomiendas?
A: Erano "affidamenti" ceduti ai coloni, di una porzione di territorio , comprensiva degli indios che la abitavano, che i coloni stessi avrebbero dovuto convertire al Cristianesimo e proteggere in cambio di prestazioni lavorative.
B: Erano "affidamenti", ceduti agli indigeni, di una porzione di territorio, comprensiva degli animali che la abitavano; in cambio essi dovevano accettare la conversione al Cristianesimo.
C: Erano "miniere di pietre preziose" cedute ai coloni, comprensive degli indios che la abitavano, che i coloni stessi avrebbero dovuto sottomettere e schiavizzare per farli lavorare all'interno delle miniere.
D: Erano "indios schiavi" ceduti ai coloni con annesse le relative famiglie.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza