Capitolo 12 - Fuori dall’Europa: potenze in ascesa e sudditanze coloniali.

10 esercizi
SVOLGI
Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Completamento chiuso,
Posizionamento,
Trova errore,
Vero o falso
Libro
La storia. Progettare il futuro. Volume 2 / Il Settecento e l'Ottocento.
Capitolo
Capitolo 12 - Fuori dall’Europa: potenze in ascesa e sudditanze coloniali.
Libro
Noi di ieri, noi di domani. VOL 2 / Il Settecento e l'Ottocento.
Capitolo
Capitolo 12 - Fuori dall’Europa: potenze in ascesa e sudditanze coloniali.
INFO

Storia

Gli Stati Uniti a nella prima metà dell'Ottocento.
Gli Stati Uniti erano ancora una nazione giovane, e durante la prima metà dell'Ottocento dovettero darsi qualche aggiustamento istituzionale. I due mandati della presidenza di Andrew ________ (1829-1837) introdussero significative riforme in senso democratico, rese necessarie dall'ingresso nell'Unione di nuovi ________: tali riforme furono così importanti e connotarono al tal punto l'operato di questo presidente che alcuni storici ritengono si possa parlare di una vera e propria "democrazia ________".
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

I trattati ineguali.
Quale paese fu costretto a firmare i cosiddetti "trattati ineguali"?
A: Il Giappone.
B: La Cina.
C: L'Indocina.
D: L'Algeria.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

L'impegno della non intromissione del Vecchio continente nelle questioni americane.
Quale presidente americano, dopo un famoso discorso al Congresso, portò gli Stati Uniti a pretendere la non intromissione del Vecchio Continente sulle questioni riguardanti il "Nuovo Mondo" e il suolo americano in generale?
A: Monroe.
B: Jackson.
C: Lincoln.
D: Washington.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

L'espansione degli Stati Uniti.
L'espansione verso ovest era stata decisa dal Congresso americano già nel 1784, quando il governo federale aveva preso possesso dei territori compresi fra i monti ________ e il corso del Mississippi, ottenuti in seguito al trattato di pace del 1783. Nei primi decenni del XIX secolo la ________ acquistò a peso d'oro dalle potenze europee alcuni territori di notevole importanza, fra cui la ________, comprata dalla ________ nel 1803, e la ________, acquisita nel 1819, approfittando della crisi del dominio coloniale spagnolo. La vittoria riportata sul ________, in un conflitto combattuto nel biennio 1846-1848 per una questione di confini, permise al governo di Washington di entrare in possesso di ________, Arizona, New Mexico, Utah, Nevada e California. Nel 1867 entrò a far parte degli Stati Uniti anche ________, venduta dallo zar di Russia Alessandro ________.
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Le guerre indiane.
Le guerre indiane.
A: 1854: nelle grandi pianure dell'area compresa fra Missouri e Canada iniziano i combattimenti fra l'alleanza di etnie dei Sioux e i coloni, appoggiati dai militari inviati dal governo federale.
B: 1860 circa: inizia la lunga stagione di guerre e guerriglie fra Americani e le varie Dakota e Lakota che vivono nei territori annessi dal Messico.
C: 1864: il 29 novembre, durante la colonizzazione del Colorado, presso il fiume Big Sandy Creek (anche noto come Sand Creek) viene compiuto un massacro di coloni Americani.
D: 1874: viene scoperto l'oro nelle Black Hills (fra il Sud Dakota e il Wyoming), aree che secondo un precedente accordo non erano destinate alla colonizzazione, perché ricoprivano una grande importanza religiosa e culturale per i Sioux. Nel 1876: inizia la guerra delle Black Hills; il 25 giugno a Little Bighorn, in Montana, i Sioux Lakota e i loro alleati Cheyenne e Arapaho massacrano i battaglioni del 7° cavalleggeri guidati dal generale George Armstrong Custer. È un successo clamoroso, ma non basta a cambiare le sorti del conflitto.
E: 1886: con la sconfitta di Geronimo, ultimo capo apache, terminano le guerre indiane nelle regioni del sud-ovest. 1890-1891: l'ultimo conflitto contro i Sioux chiude l'epoca delle guerre indiane.
Vero o falsoVero o falso
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Lincoln.
In quale anno Lincoln divenne presidente degli Stati Uniti?
A: 1789.
B: 1806.
C: 1860.
D: 1960.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La guerra civile americana.
L'elezione di Lincoln provocò la pronta reazione di ________ Stati ________, che decisero la secessione, cioè la separazione: all'Unione degli Stati ________ contrapposero una Confederazione degli Stati ________, ed entrambe le parti si prepararono allo scontro in campo aperto. Combattuta per terra e sui mari, la guerra civile americana fu molto cruenta. Durò ________ anni esatti, con un impiego di armamenti tecnologicamente avanzatissimi, quindi particolarmente distruttivi: mitragliatrici, cannoni a retrocarica, navi corazzate, addirittura i primi sommergibili. Intanto, le ferrovie si andavano rivelando (come poi nelle guerre mondiali del Novecento) un potente fattore di aggravamento del conflitto, poiché permettevano l'approvvigionamento continuo del fronte di guerra con munizioni, vettovaglie e, soprattutto, soldati. Così, dopo scontri quali la battaglia di Charleston, in ________,– fra le prime nella storia a essere documentate dalla fotografia – lo scenario somigliava a quello delle guerre odierne: un paesaggio desolato, con le abitazioni rase al suolo e civili sopravvissuti che si aggirano fra le macerie.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La "febbre di conquista" dell'Europa.
L'America non era l'unico continente interessato, nella seconda metà Ottocento, da una "febbre di conquista". Anche le potenze europee – e in questa fase soprattutto la Spagna e la Gran Bretagna – misero in atto politiche mirate all'occupazione di nuovi territori d'oltremare. Gli Spagnoli inaugurarono le conquiste coloniali in Africa già nel 1830, con l'occupazione di Tunisi a cui fecero seguito, entro gli anni Quaranta, la repressione delle sanguinose rivolte organizzate dalla popolazione locale e infine l'assoggettamento dell'intera Tunisia. Tuttavia, il colonialismo europeo in Asia decollò solo negli ultimi decenni del secolo. Prima, le potenze che avevano ambizioni imperialiste cercarono di rafforzare la propria presenza in America, un continente che divenne finalmente più "vicino" e accessibile grazie alla realizzazione di una gigantesca opera di ingegneria idraulica, compiuta fra il 1859 e il 1869 da un gruppo di imprenditori austriaci (con la benedizione di Napoleone III e del governatore ottomano dell'Egitto): il canale di Suez, che mise in comunicazione diretta attraverso l'Oceano Atlantico, l'oceano Indiano con il Mediterraneo.
Trova erroreTrova errore
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

Il dominio francese in Indocina.
Durante il periodo del Secondo impero i francesi cercarono di ritagliarsi una propria sfera di influenza in ________, principalmente in un'ottica di concorrenza geopolitica e commerciale con la Gran Bretagna, che già aveva in quell'area grossi interessi e ampi possedimenti. I ceti mercantili francesi, molto vicini a Napoleone III, vedevano con grande favore la possibilità di allacciare rapporti d'affari con l'Estremo ________: in particolare, miravano a inserirsi nei mercati cinesi della seta e del ________. Il modo migliore per farlo, considerata la secolare chiusura agli stranieri della Cina, era stabilire alcune teste di ponte coloniali in Indocina e da lì navigare verso l'interno attraverso il fiume ________. All'epoca, la penisola indocinese era suddivisa nei tre regni dell'Annam (l'attuale ________), della ________ e del Siam (l'attuale ________), che rientravano nella sfera d'influenza della Cina e mantenevano con essa stretti legami commerciali, politici e culturali. A partire dal 1858, anche approfittando di un momento di vulnerabilità politica della Cina, la Francia organizzò una campagna militare contro il sovrano dell'Annam. Nel 1862 ottenne da lui la cessione di alcune province della ________ (la regione più meridionale del paese); nel 1863 la ________ divenne un protettorato e, quattro anni dopo, tutta la Cocincina venne sottoposta al dominio francese.
Completamento apertoCompletamento aperto
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia

La Cina.
A metà dell'Ottocento, anche la situazione politica interna si fece precaria: un biennio di gravi carestie (1848-1850) causò una guerra civile nelle regioni meridionali. Capo della rivolta era ________ che nel 1851 si proclamò imperatore e i ribelli chiamarono il loro Stato "Regno Celeste della Grande ________" (Taiping tianguo), e da ciò derivò il nome "rivolta dei Taiping".  Gli effetti della guerra civile indebolirono il controllo della dinastia ________ sul paese; e anche in seno alla corte imperiale nacque un partito che voleva modernizzare la Cina. Ma, nel 1861, prese il potere l'imperatrice ________ – prima in nome del ________ minorenne e poi del ________ – la quale, legata a posizioni tradizionaliste, governò impedendo le riforme. L'imperatrice conservò il potere anche dopo l'ascesa al trono del nipote ________ nel 1875; nel 1898 questi glielo sottrasse. Tuttavia, dopo soli cento giorni un colpo di Stato riportò l'imperatrice sul trono. In questo clima di instabilità la Cina fu ancora una volta vittima dell'aggressività straniera. Fra il 1894 e il 1895 venne attaccata e sconfitta ________; ciò aprì la strada alle potenze europee, che la divisero in zone di influenza e si accaparrarono concessioni minerarie e ferroviarie, territori e appalti, porti e vie fluviali.
PosizionamentoPosizionamento
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza