Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Vero o falso
Libro
Linguaggio e strumenti della fisica
Capitolo
Capitolo 10 - Magnetismo
INFO

Fisica

Le unità di misura SI del campo magnetico, del flusso del campo magnetico, dell'induttanza sono, rispettivamente:
A: tesla = newton/(ampere per metro), weber = tesla per metro, henry = weber/ampere
B: tesla = newton/(ampere per metro), henry = weber/ampere, weber = tesla per metro quadrato
C: tesla = newton/(ampere per metro), weber = tesla per metro quadrato, henry = weber/ampere
D: tesla = newton/ampere, weber = tesla per metro quadrato, henry = weber/ampere
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un filo rettilineo percorso da corrente elettrica genera nello spazio attorno un campo magnetico, le cui linee di forza sono (prima regola della mano destra):
A: circonferenze concentriche al filo; quando il pollice indica il verso della corrente che percorre il filo, le altre dita mentre si piegano per chiudere il palmo della mano indicano direzione, verso, intensità del campo
B: circonferenze concentriche al filo; quando il pollice indica il verso della corrente che percorre il filo, le altre dita mentre si piegano per chiudere il palmo della mano indicano direzione e verso del campo
C: circonferenze concentriche al filo; quando il pollice indica il verso della corrente che percorre il filo, le altre dita mentre si piegano per chiudere il palmo della mano indicano direzione e verso del campo
D: perpendicolari al filo; quando il pollice indica il verso della corrente che percorre il filo, le altre dita distese della mano indicano direzione e verso del campo
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una spira circolare e percorsa da corrente elettrica genera un campo magnetico che al centro della spira è perpendicolare al piano della spira, il verso è (regola della mano destra "inversa"):
A: quello indicato dal pollice, quando le dita della mano destra si chiudono per rappresentare il verso della corrente, mentre l'intensità del campo è inversamente proporzionale all'intensità della corrente e al raggio della spira stessa
B: quello indicato dal pollice, quando le dita della mano destra si chiudono per rappresentare il verso della corrente, mentre l'intensità del campo è inversamente proporzionale all'intensità della corrente e proporzionale al raggio della spira stessa
C: quello indicato dal pollice, quando le dita della mano destra si chiudono per rappresentare il verso della corrente, mentre l'intensità del campo è proporzionale all'intensità della corrente e inversamente proporzionale al raggio della spira stessa
D: quello indicato dalle dita della mano destra che si chiudono quando il verso della corrente è rappresentato dal pollice, mentre l'intensità del campo è proporzionale all'intensità della corrente e inversamente proporzionale al raggio della spira stessa
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il campo magnetico generato da un solenoide percorso da una corrente elettrica è:
A: uniforme, e parallelo all'asse, all'interno del solenoide – se questo è lungo e stretto – e direttamente proporzionale all'intensità della corrente e al numero di spire per metro
B: uniforme, e parallelo all'asse, all'interno del solenoide – se questo è lungo e stretto – e inversamente proporzionale all'intensità della corrente e al numero di spire per metro
C: uniforme, e perpendicolare all'asse, all'interno del solenoide – se questo è lungo e stretto – e direttamente proporzionale all'intensità della corrente e al numero di spire per metro
D: concentrico all'asse del solenoide – se questo è lungo e stretto – e direttamente proporzionale all'intensità della corrente e al numero di spire per metro
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La forza che agisce su un filo percorso da corrente elettrica e immerso in un campo magnetico si trova con la seconda regola della mano destra, secondo la quale:
A: la forza entra perpendicolarmente al palmo della mano quando il pollice indica il verso della corrente e le dita distese della mano indicano il verso del campo
B: la forza esce perpendicolarmente al palmo della mano quando il pollice indica il verso del campo e le dita distese della mano indicano il verso della corrente
C: il campo esce perpendicolarmente al palmo della mano quando il pollice indica il verso della corrente e le dita distese della mano indicano il verso della forza
D: la forza esce perpendicolarmente al palmo della mano quando il pollice indica il verso della corrente e le dita distese della mano indicano il verso del campo
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Due fili rettilinei percorsi da corrente elettrica esercitano una forza reciproca:
A: direttamente proporzionale alle intensità delle correnti e alla distanza tra i fili – attrattiva se le correnti hanno stesso verso, repulsiva se le correnti hanno versi opposti
B: direttamente proporzionale alle intensità delle correnti e inversamente proporzionale alla distanza tra i fili – repulsiva se le correnti hanno stesso verso, attrattiva se le correnti hanno versi opposti
C: inversamente proporzionale alle intensità delle correnti e alla distanza tra i fili – attrattiva se le correnti hanno stesso verso, repulsiva se le correnti hanno versi opposti
D: direttamente proporzionale alle intensità delle correnti e inversamente proporzionale alla distanza tra i fili – attrattiva se le correnti hanno stesso verso, repulsiva se le correnti hanno versi opposti
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La forza di Lorentz è una forza esercitata su una particella:
A: neutra che si muove attraverso un campo magnetico ed è direttamente proporzionale alla velocità della particella
B: carica che si muove attraverso un campo magnetico ed è direttamente proporzionale alla carica e alla velocità della particella
C: carica immersa in un campo magnetico ed è direttamente proporzionale alla carica della particella
D: neutra immersa in un campo magnetico
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La permeabilità magnetica relativa è:
A: il prodotto tra il campo magnetico nel mezzo materiale e il campo magnetico nel vuoto
B: il rapporto tra il campo magnetico nel mezzo materiale e il campo magnetico nel vuoto
C: l'intensità del campo magnetico nel mezzo materiale
D: l'unità di misura del campo magnetico nel mezzo materiale
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

A seconda del valore della permeabilità magnetica relativa (μr), le sostanze vengono classificate in:
A: paramagnetiche (μr1, le particelle costituiscono dipoli magnetici disposti in modo disordinato, che tendono ad allinearsi col campo esterno), diamagnetiche (μr1, le particelle non costituiscono dipoli magnetici), ferromagnetiche (μr>>1, costituite da domini nei quali i dipoli magnetici sono allineati), antiferromagnetiche (μr=1, i dipoli magnetici sono orientati in modo antiparallelo)
B: paramagnetiche (μr>>1, le particelle costituiscono dipoli magnetici disposti in modo disordinato, che tendono ad allinearsi col campo esterno), diamagnetiche (μr1, le particelle non costituiscono dipoli magnetici), ferromagnetiche (μr<<1, costituite da domini nei quali i dipoli magnetici sono allineati), antiferromagnetiche (μr=1, i dipoli magnetici sono orientati in modo antiparallelo)
C: paramagnetiche (μr1, le particelle costituiscono dipoli magnetici disposti in modo disordinato, che tendono ad allinearsi col campo esterno), diamagnetiche (μr1, le particelle non costituiscono dipoli magnetici), ferromagnetiche (μr>>1, costituite da domini nei quali i dipoli magnetici sono allineati), antiferromagnetiche (μr<<1, i dipoli magnetici sono orientati in modo antiparallelo)
D: paramagnetiche (μr1, le particelle costituiscono dipoli magnetici disposti in modo disordinato, che tendono ad allinearsi col campo esterno), diamagnetiche (μr1, le particelle non costituiscono dipoli magnetici), ferromagnetiche (μr>>1, costituite da domini disordinati, nei quali i dipoli magnetici sono allineati), antiferromagnetiche (μr=1, i dipoli magnetici sono orientati in modo antiparallelo).
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Legge di induzione di Faraday:
A: quando un conduttore è immerso in un campo magnetico viene generata una corrente elettrica nel conduttore stesso
B: quando attraverso un conduttore circola corrente elettrica viene generato un campo magnetico
C: muovendo un conduttore immerso in un campo magnetico, oppure variando il campo magnetico, viene generata una corrente elettrica nel conduttore stesso
D: muovendo un conduttore immerso in un campo magnetico viene generata una corrente elettrica nel conduttore stesso
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

A: Un campo magnetico è un campo vettoriale e a ogni punto dello spazio è associato un vettore
B: Le linee di forza del campo magnetico sono linee chiuse che escono dal polo sud del magnete e entrano nel polo nord del magnete
C: Modello dei magnetini elementari: rappresenta i corpi magnetizzati, o magnetizzabili, come costituiti da un insieme di piccolissimi magnentini elementari
D: Modello dei magnetini elementari: quando i magnetini sono orientati in modo disordinato a causa dell'agitazione termica, il corpo non risulta magnetizzato, quando i magnetini sono tutti orientati nello stesso senso, il corpo risulta magnetizzato
E: Un pezzo di materiale ferroso acquista una magnetizzazione temporanea per mezzo di un magnete; questa magnetizzazione diminuisce nel tempo allontanando il magnete
F: Un pezzo di acciaio acquista una magnetizzazione "temporanea"; la smagnetizzazione può essere accelerata mediante urti o scaldando il corpo
G: Le linee di forza di un campo magnetico uniforme non sono linee parallele ed equidistanti
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

A: Un campo magnetico viene generato da qualsiasi movimento di cariche elettriche
B: Attorno a un filo rettilineo percorso da corrente elettrica è presente un campo magnetico, le cui linee di forza sono circonferenze concentriche al filo e giacenti su piani perpendicolari al filo
C: Prima regola della mano destra: se il pollice indica il verso della corrente elettrica, le dita della mano che si chiudono indicano il verso del campo magnetico
D: L'intensità del campo magnetico attorno a un filo percorso da corrente elettrica diminuisce in modo inversamente proporzionale alla distanza r dal filo
E: L'intensità del campo magnetico attorno a un filo percorso da corrente elettrica è inversamente proporzionale all'intensità della corrente
F: Un'unità di misura del campo magnetico è il gauss, un sottomultiplo del tesla
G: Il campo magnetico terrestre ha un'intensità dell'ordine di alcune decine di microtesla, mentre nella Risonanza Magnetica Nucleare impiegata a scopi diagnostici si utilizzano campi di alcuni tesla
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

A: Una spira circolare percorsa da corrente elettrica genera un campo magnetico; al centro della spira il campo magnetico è perpendicolare al piano della spira
B: L'intensità del campo magnetico al centro di una spira è direttamente proporzionale all'intensità della corrente elettrica
C: Regola della mano destra "inversa": quando le dita della mano si chiudono per indicare il verso della corrente elettrica che scorre sulla spira, il pollice indica il verso del campo magnetico
D: Il verso del campo magnetico non cambia, anche se si inverte il verso della corrente elettrica che attraversa una spira circolare
E: Se un solenoide è lungo e stretto, le linee di forza del campo magnetico prodotto dalla corrente elettrica sono rettilinee e parallele all'asse del solenoide
F: Il campo magnetico all'interno di un solenoide non è uniforme
G: L'intensità del campo magnetico all'interno di un solenoide è proporzionale al numero di spire per metro
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

A: Un filo percorso da corrente elettrica e immerso in un campo magnetico è soggetto a una forza
B: La forza agente su un conduttore percorso da corrente elettrica e immerso in un campo magnetico è direttamente proporzionale all'intensità della corrente e alla lunghezza del conduttore
C: Seconda regola della mano destra: quando il pollice indica il verso della corrente elettrica e le altre dita distese della mano il verso del campo magnetico, allora la forza agente sul filo esce perpendicolarmente al palmo della mano
D: La forza agente su un conduttore parallelo alla direzione del campo magnetico è nulla
E: Due fili percorsi da corrente elettrica nello stesso verso si respingono reciprocamente
F: La forza agente tra due fili è direttamente proporzionale alle intensità delle correnti che percorrono i fili e alla distanza tra i fili stessi
G: Principio su cui si basa il motore elettrico in corrente continua (trasformazione di energia elettrica in energia meccanica): si immerge una spira rettangolare percorsa da corrente elettrica in un campo magnetico e  si inverte il verso della corrente al momento opportuno
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

A: La forza di Lorentz agisce su particelle neutre
B: Il verso della forza di Lorentz dipende dal segno della carica elettrica
C: Quando una particella carica entra in un campo magnetico in direzione perpendicolare al campo magnetico, la forza di Lorentz è massima
D: Un campo magnetico può essere generato da un magnete o da un corrente elettrica
E: Un campo magnetico interagisce con una corrente elettrica, esercitando una forza su di essa
F: Una spira rettangolare percorsa da corrente elettrica e posta in un campo magnetico è sottoposta a una singola forza esercitata dal campo
G: Due correnti elettriche interagiscono tra di loro perché ognuna di esse è immersa nel campo magnetico generato dall'altra
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

A: Il campo magnetico è vettoriale, mentre il campo elettrico è scalare
B: Un elettromagnete è costituito da un cilindro di ferro dolce posto all'interno di una bobina: il nucleo di ferro si smagnetizza quando la bobina viene percorsa da corrente elettrica
C: Una corrente elettrica genera un campo magnetico nello spazio circostante
D: Un campo magnetico variabile genera una corrente elettrica
E: È la variazione nel tempo del flusso del campo magnetico che genera la corrente elettrica indotta
F: La corrente elettrica indotta genera a sua volta un campo magnetico
G: Un alternatore trasforma l'energia meccanica in energia elettrica
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza