Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Posizionamento,
Vero o falso
INFO

Fisica

La relazione tra un campo magnetico variabile Mv e il campo elettrico Ei indotto da esso in un circuito può essere scritta come:
A: (Flusso di Mv) = - (derivata temporale della circuitazione di Ei)
B: (Flusso di Ei) = - (derivata temporale della circuitazione di Mv)
C: (Circuitazione di Ei) = - (derivata temporale del flusso di Mv)
D: (Circuitazione di Mv) = - (derivata temporale del flusso di Ei)
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Qual è la descrizione corretta della regola della mano destra per determinare il verso delle linee di campo intorno a un filo percorso da corrente?
A: Se il pollice è perpendicolare alla corrente, le dita si chiudono a pugno nel verso delle linee di campo.
B: Disponendo le dita della mano nel senso perpendicolare a quello della corrente, il pollice si dirige nel verso delle linee di campo.
C: Se il pollice è parallelo alla corrente, le dita si chiudono a pugno nel verso delle linee di campo.
D: Disponendo le dita della mano nel senso della corrente, il pollice si dirige nel verso delle linee di campo.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La circuitazione del campo magnetico lungo un percorso chiuso è:
A: proporzionale alla somma delle correnti che attraversano una superficie avente per contorno il percorso chiuso.
B: uguale alla somma delle correnti che attraversano una superficie avente per contorno il percorso chiuso.
C: uguale alla somma delle correnti che scorrono lungo il percorso chiuso.
D: proporzionale alla somma delle correnti che scorrono lungo il percorso chiuso.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Del campo magnetico e del campo elettrostatico si può dire che:
A: entrambi non sono conservativi.
B: il primo è conservativo, mentre il secondo non lo è.
C: entrambi sono conservativi.
D: il primo non è conservativo, mentre il secondo lo è.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quale delle seguenti conclusioni teoriche viene dedotta indirettamente dall'esperienza di Oersted?
A: Un ago magnetico viene deviato dalla corrente che scorre in un filo.
B: Un filo percorso da corrente si muove se posto in presenza di un campo magnetico.
C: Un filo percorso da corrente genera un campo magnetico.
D: Un filo percorso da corrente subisce una forza da parte di un campo magnetico.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La traiettoria descritta da una particella carica soggetta alla sola azione di un campo magnetico uniforme, diretto ortogonalmente alla velocità della particella, è:
A: parabolica.
B: circolare, elicoidale oppure rettilinea a seconda dei casi.
C: circolare.
D: rettilinea.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se una particella si muove con velocità v perpendicolarmente a un campo elettrico uniforme di intensità E e a un campo magnetico uniforme di intensità B, a quale condizione la traiettoria della particella potrà essere rettilinea?
A: v = 1 / (E•B)
B: v = E•B
C: v = E / B
D: v = B / E
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il raggio dell'orbita descritta da una particella carica in un campo magnetico uniforme è:
A: direttamente proporzionale alla carica della particella e inversamente proporzionale alla sua massa.
B: direttamente proporzionale sia alla massa della particella sia alla sua carica elettrica.
C: direttamente proporzionale alla massa della particella e inversamente proporzionale alla sua carica.
D: inversamente proporzionale sia alla massa della particella sia alla sua carica elettrica.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In un motore elettrico a corrente continua basato sulla rotazione di una spira conduttrice immersa in un campo magnetico (come quello di cui la figura mostra un dettaglio) qual è la funzione delle spazzole e del commutatore?
A: Mantenere sempre invariato il senso in cui la corrente circola nella spira.
B: Invertire il senso della corrente a ogni mezzo giro della spira.
C: Invertire il senso della corrente a ogni giro completo della spira.
D: Impedire che la spira ruoti troppo velocemente.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La forza che un campo magnetico esercita su un filo conduttore è:
A: la risultante vettoriale delle forze di Lorentz agenti sui singoli elettroni di conduzione del filo.
B: sempre diversa dal vettore nullo.
C: sempre uguale al vettore nullo.
D: la risultante vettoriale delle forze di Lorentz agenti sui singoli elettroni di conduzione del filo, ma soltanto se il filo è attraversato da corrente elettrica.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Nell'applicare la regola della mano destra alla forza di Lorentz, qual è il modo corretto di associare vettori e direzioni, in modo che la forza risulti uscente dal palmo della mano?
A: Il pollice deve essere orientato come la corrente e le dita come il campo magnetico.
B: Il pollice deve essere orientato come il campo magnetico e le dita come la corrente.
C: Il pollice deve essere orientato come il campo magnetico e le dita come la velocità.
D: Il pollice deve essere orientato come la velocità e le dita come il campo magnetico.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Poniamo due aghi magnetici uguali, in grado di ruotare in maniera indipendente, uno immediatamente sopra l'altro e lontani da ogni altro magnete. Come si disporranno i due aghi?
A: Si orienteranno perpendicolarmente al campo magnetico terrestre.
B: Si orienteranno in due direzioni che formano angoli opposti con quella del campo magnetico terrestre.
C: Si orienteranno nella direzione del campo magnetico terrestre ma in versi opposti.
D: Si orienteranno nella direzione del campo magnetico terrestre e nello stesso verso.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Date due cariche che si muovono in direzioni tra loro parallele, esistono in generale tra loro:
A: sia forze elettriche che forze magnetiche.
B: soltanto forze magnetiche.
C: soltanto forze elettriche.
D: sia forze elettriche che forze magnetiche, che si annullano a vicenda.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un tubo catodico orizzontale è posto su un tavolo davanti a noi, con il catodo sulla sinistra. Se introduciamo un campo magnetico diretto verticalmente verso l'alto, come si sposterà la macchia fluorescente creata dai raggi catodici?
A: In direzione verticale, verso il basso.
B: In direzione verticale, verso l'alto.
C: In direzione orizzontale, allontanandosi da noi.
D: In direzione orizzontale, avvicinandosi a noi.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La permeabilità magnetica relativa di una sostanza è uguale al rapporto tra:
A: il vettore campo magnetico all'interno della sostanza e il vettore campo magnetico imposto dall'esterno.
B: l'intensità del campo magnetico all'interno della sostanza e l'intensità del campo magnetico imposto dall'esterno.
C: il vettore campo magnetico imposto dall'esterno e il vettore campo magnetico all'interno della sostanza.
D: l'intensità del campo magnetico imposto dall'esterno e l'intensità del campo magnetico all'interno della sostanza.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quale delle seguenti conclusioni teoriche viene dedotta indirettamente dall'esperienza di Faraday?
A: Un filo percorso da corrente si muove se posto in presenza di un campo magnetico.
B: Un filo percorso da corrente genera un campo magnetico.
C: Un ago magnetico viene deviato dalla corrente che scorre in un filo.
D: Un filo percorso da corrente subisce una forza da parte di un campo magnetico.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il vettore forza agente su un filo di lunghezza L e percorso da una corrente di intensità i, immerso in un campo magnetico M, è dato dall'espressione vettoriale:
A: F = i (L X M)
B: F = i (M X L)
C: F = (L X M) / i
D: F = (M X L) / i
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La permeabilità magnetica µ0 del vuoto:
A: è un numero senza dimensioni, perché è il rapporto fra due campi magnetici.
B: ha un valore molto piccolo.
C: si misura in (T · m)/A.
D: è la costante di proporzionalità tra il campo magnetico B0 e la corrente i che lo genera.
E: si misura in tesla.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una particella elettricamente carica entra in un campo magnetico B con velocità v. Che cosa succede?
A: La particella si muove di moto rettilineo uniforme se i vettori v e B sono paralleli.
B: La particella si muove su una traiettoria elicoidale se l'angolo formato dalle direzioni dei due vettori è compreso tra 0° e 90°.
C: La particella si muove di moto curvilineo uniforme se i vettori v e B sono paralleli.
D: La particella si muove di moto rettilineo uniforme se i vettori v e B sono perpendicolari.
E: La particella si muove di moto circolare uniforme se i vettori v e B sono fra loro ortogonali.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Due fili rettilinei e paralleli percorsi da due correnti di uguale intensità e verso opposto, posti a una distanza d:
A: si attraggono con una forza direttamente proporzionale a i2.
B: si respingono con una forza direttamente proporzionale a i2.
C: si respingono con una forza inversamente proporzionale a d
D: si respingono con una forza inversamente proporzionale a i2.
E: si respingono con una forza direttamente proporzionale a d.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un elettrone (m = 9,11 · 10-31kg ; e = -1,6 · 10-19 C) percorre una traiettoria circolare di raggio r = 3 · 10-4 m in un campo magnetico uniforme di intensità B = 5 · 10-2 T.
Quali tra le seguenti affermazioni sono corrette?
A: Il modulo della velocità dell'elettrone è v = 2,6 · 106 m/s.
B: Il modulo della velocità dell'elettrone è v = 0 m/sec perché B è uniforme.
C: L'accelerazione centripeta dell'elettrone è a = 0 m/s2 perché B è uniforme.
D: La forza a cui è sottoposto l'elettrone è F = 2,1 · 10-14 N.
E: La frequenza di rotazione è f = 1,4 · 109 Hz.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il tesla è definito in modo tale che:
A: 1 T = 1 N / [(1 A²) · (1 m²)]
B: 1 T = 1 N / [(1 A) · (1 m)]
C: 1 T = 1 N / [(1 A²) · (1 m)]
D: 1 T = 1 N / [(1 A) · (1 m²)]
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il vettore forza agente su una particella di carica Q che si muove con una velocità V in un campo magnetico uniforme M, è dato dall'espressione vettoriale:
A: F = Q (M x V)
B: F = (V x M) / Q
C: F = Q (V x M)
D: F = (M x V) / Q
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Perché il polo Nord della bussola è attratto dal polo Nord magnetico della Terra? Due poli magnetici dello stesso nome non dovrebbero respingersi?
A: Se si considerasse la Terra come una grande calamita, il polo Nord geografico sarebbe in realtà un polo Sud magnetico.
B: In genere è vero, ma la bussola fa eccezione.
C: Non è sempre vero che due poli omologhi si respingono.
D: La ragione sta nel fatto che l'intensità del campo magnetico terrestre è molto debole.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In un solenoide vuoto di N spire e lunghezza l scorre una corrente i. All'interno il campo magnetico è B.
Quanto vale B' se:
N' = 2N e l' = 2l allora B' = ________ ;
N' = 2N e i' = 2i allora B' = ________ ;
N' = N/2 e i' = i allora B' = ________ ;
N' = 2N e i' = 2i e l' = 2l allora B' = ________ .
PosizionamentoPosizionamento
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una particella carica che entra perpendicolarmente in un campo magnetico uniforme B subisce un cambio di traiettoria secondo la legge di Lorentz.
Un elettrone, un protone e un neutrone entrano in B. Si può allora affermare che:
la traiettoria ________ è una circonferenza di raggio r;
la traiettoria ________ è una circonferenza di raggio r' < r;
la traiettoria ________ non subisce alcuna deviazione.
PosizionamentoPosizionamento
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se si misura il campo magnetico all'interno di un solenoide inserendovi rivelatori fatti di diversi tipi di materiali, che cosa si osserva?
A: I materiali paramagnetici rivelano un campo magnetico di intensità maggiore rispetto a quello applicato dall'esterno.
B: I materiali diamagnetici rivelano un campo magnetico di intensità molto maggiore rispetto al campo applicato dall'esterno.
C: Sia per i materiali paramagnetici sia per quelli diamagnetici il campo magnetico risultante è direttamente proporzionale al campo magnetico applicato dall'esterno.
D: I materiali ferromagnetici sono caratterizzati da un campo magnetico di intensità molto inferiore al campo magnetico esterno.
E: Il campo magnetico acquisito dai materiali ferromagnetici non è direttamente proporzionale al campo magnetico applicato dall'esterno.
Vero o falsoVero o falso
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza