Tipo di esercizi
Completamento aperto,
Completamento chiuso,
Posizionamento,
Vero o falso,
Domande in serie
Libro
Scopriamo la natura Visuale - Cofanetto / A - La materia
Capitolo
C9 La trasmissione dei caratteri ereditari
Libro
Scopriamo la natura Visuale - Cofanetto / B - I viventi
Capitolo
C9 La trasmissione dei caratteri ereditari
Libro
Scopriamo la natura Visuale - Cofanetto / C - Il corpo umano
Capitolo
C9 La trasmissione dei caratteri ereditari
Libro
Scopriamo la natura Visuale - Cofanetto / D - La Terra
Capitolo
C9 La trasmissione dei caratteri ereditari
Libro
Scopriamo la natura Visuale / Volume 1
Capitolo
C9 La trasmissione dei caratteri ereditari
Libro
Scopriamo la natura Visuale / Volume 2
Capitolo
C9 La trasmissione dei caratteri ereditari
Libro
Scopriamo la natura Visuale / Volume 3
Capitolo
C9 La trasmissione dei caratteri ereditari
INFO

Scienze

Genetica
A: La genetica è la scienza che studia i meccanismi che permettono la trasmissione di caratteri da una generazione all'altra
B: Charles Darwin è considerato il padre della genetica
C: I caratteri ereditari controllati dai geni non sono identici in tutti gli individui della stessa specie
D: Mendel dimostrò che la trasmissione dei caratteri è del tutto casuale
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Carattere, tratto ed elemento ereditario
Mendel esaminò diverse varietà di piselli alla ricerca di elementi che fossero adatti allo studio. Gli elementi che considerò furono tre: il carattere, il tratto e l'elemento ereditario.
A: Una caratteristica fisica osservabile, come il colore del fiore, fu denominata da Mendel
B: Un carattere che si trasmette da genitore a figlio è definito
C: Una forma particolare assunta da un carattere, per esempio colore viola o bianco per il fiore, è definita
Domande in serieDomande in serie
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Caratteristiche delle piante di Mendel
Mendel prese in esame sette varietà di piante che differivano per caratteri alternativi.
- Il colore del fiore era ________ o viola.
- Il colore del seme era ________ o verde.
- La forma del seme era ________ o rugosa.
- La forma del baccello era ________ o schiacciato.
- Il colore del baccello era giallo o ________.
- Il fusto poteva essere alto o ________.
- I fiori potevano essere in posizione ________ o terminale.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Prima legge di Mendel
A: Per la legge della dominanza gli individui ibridi della generazione F1 manifestano solo uno dei tratti presenti nella generazione parentale.
B: Per Mendel le piante della generazione parentale erano le piante derivate da un incrocio fra due linee pure.
C: Dall'incrocio di una pianta con seme liscio e una con seme rugoso Mendel notò che alla prima generazione nacquero tutte piante con seme rugoso.
D: Mendel notò che nella generazione ottenuta dall'incrocio tra due eterozigoti 3 individui su 4 presentavano il tratto dominante e 1 solo quello recessivo.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Seconda legge di Mendel
Quando Mendel incrociò le piantine della generazione F1 ottenendo la ________ notò che alcuni tratti che erano scomparsi nella F1 ricomparivano nella F2. Mendel chiamò questi caratteri ________. Mendel notò inoltre che il rapporto numerico tra il carattere ________ e il recessivo alla F2 era sempre di ________. Basandosi su questi dati Mendel ipotizzò che il carattere recessivo fosse sempre presente anche se ________ negli individui della prima generazione.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Teorie di Mendel oggi
Le teorie di Mendel oggi trovano fondamento nella scoperta dei cromosomi e del ________. Oggi sappiamo che i ________ sono dei tratti di DNA che si trovano in un punto preciso del ________ e che codificano per un preciso ________.
Gli ________ di un gene si separano durante la meiosi.
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Fenotipo e genotipo
L'insieme degli alleli che determinano un carattere è detto ________, mentre l'insieme dei caratteri osservabili è detto ________. Se un individuo ha due alleli uguali per uno stesso carattere genetico, è ________; se invece ha due alleli diversi per uno stesso carattere, l'individuo è ________.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Dal genotipo al fenotipo
Dato il genotipo stabilire il fenotipo della pianta
L = seme liscio
l = seme rugoso

Ll = il seme apparirà ________
LL = il seme apparirà ________
ll = il seme apparirà ________
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Terza legge di Mendel
A: Mendel provò ad analizzare la trasmissione contemporanea di due caratteri diversi prendendo in considerazione il colore del seme e l'aspetto della buccia dei piselli.
B: Una delle domande che si pose Mendel era se fosse possibile ottenere gameti che portavano una combinazione tra un allele recessivo e uno dominante dei due caratteri considerati.
C: Mendel trovò che i caratteri dominanti vanno sempre legati insieme.
D: Mendel si rese conto che sarebbe stato possibile avere tutte le combinazioni tra gli alleli solo se i geni fossero stati trasmessi in maniera indipendente.
E: La terza legge di Mendel non è universalmente valida perché non si applica sempre per geni posizionati sullo stesso cromosoma.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Terza legge di Mendel
Dato il genotipo dei seguenti semi, descrivi il fenotipo.
L = liscio
l = rugoso
G = giallo
g = verde

LL GG = Il seme è liscio e ________
Ll gg = Il seme è liscio e ________
ll Gg = Il seme è rugoso e ________
ll gg = Il seme è rugoso e ________
Completamento apertoCompletamento aperto
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Leggi di Mendel
Abbina la legge di Mendel al corretto enunciato.
A: Gli individui ibridi della generazione F1 manifestano solo uno dei tratti presenti nella generazione parentale
B: Durante la formazione dei gameti, geni diversi si distribuiscono l'uno indipendentemente dall'altro
C: Quando un individuo produce gameti le due copie di un gene (alleli) si separano cosicché ciascun gamete ne riceve soltanto una copia
Domande in serieDomande in serie
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Malattie genetiche
A: Gli alberi genealogici servono ai genetisti per diagnosticare le malattie genetiche che possono manifestarsi all'interno di una famiglia.
B: Un esempio di malattia genetica è la varicella.
C: I geni non sono soggetti a mutazioni cioè non vi possono essere cambiamenti nella sequenza di DNA.
D: L'allele mutato si mostra con un fenotipo diverso.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Malattie genetiche recessive
Quando l'allele mutante è recessivo la malattia si manifesta solo se l'individuo è ________. Gli ________ non presentano alcun sintomo e sono detti ________ sani. L'unione di due eterozigoti può dare origine a figli omozigoti ________ che sono affetti dalla malattia.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Malattie genetiche dominanti
Se l'________ mutante è ________ la malattia si manifesta in ________ gli individui che presentano l'allele: non è possibile che la malattia ________ una generazione. Per esempio, i figli generati da un individuo sano e uno affetto da còrea di ________ hanno il 50% di probabilità di ereditare l'allele ________.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Cromosomi sessuali
A: I cromosomi sessuali sono uguali nell'uomo e diversi nella donna.
B: Tutti i gameti femminili hanno genotipo Y.
C: Il 50% dei gameti maschili ha genotipo X e il restante 50% ha genotipo Y.
D: Se al momento della fecondazione lo spermatozoo è portatore di un cromosoma X, nascerà un figlio maschio.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Malattie genetiche legate al cromosoma X
A: Le malattie genetiche legate al cromosoma X si manifestano con uguale frequenza nei due sessi.
B: Le malattie genetiche legate al sesso compaiono più spesso nei maschi che nelle femmine.
C: Un maschio può trasmettere la malattia solo ai figli maschi.
D: Le femmine possono essere portatrici sane di un gene mutante, i maschi no.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Dominanza incompleta
Quando un individuo eterozigote mostra un ________ intermedio fra quello di due ________ si ha ________ incompleta. Nella trasmissione dei ________ in cui si ha dominanza incompleta si seguono comunque le leggi di Mendel.
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Codominanza
A: La codominanza è la relazione in cui l'eterozigote manifesta il fenotipo di uno solo degli omozigoti.
B: Nel gruppo sanguigno AB, si verifica il fenomeno della codominanza.
C: L'agglutinazione del sangue si verifica per la presenza di antigeni nel siero.
D: Nel 1901 ci si rese conto che in alcuni casi gli anticorpi provocavano l'agglutinamento dei globuli rossi a causa della presenza di alcuni antigeni situati sulla superficie dei globuli rossi.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Mendel
Gregor ________ nacque nel ________ nella Repubblica ________, studiò all'Università di ________ matematica e ________ e iniziò la sua attività di ricerca nel campo della ________.
PosizionamentoPosizionamento
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze

Variabilità
Ci sono alcune ________ che presentano una grande ________ come ad esempio la statura. I caratteri che presentano questo comportamento si dicono ________. Nel caso della statura la variabilità è dovuta sia ai geni che all'________.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza