INFO

Storia dell'arte

Il Palazzo di Cnosso.
Il Palazzo di Cnosso.
A: È il più vasto palazzo reale cretese.
B: È un complesso sorto sulla costa meridionale dell'isola di Creta, che nel XVII secolo a.C., cioè nel Periodo neopalaziale (XVIII-XV secolo a.C.), raggiunse il massimo splendore e un'estensione di circa 2000 metri quadrati (quanto tre campi da calcio).
C: Edificato su una precedente costruzione del Periodo protopalaziale (XXI secolo a.C.) posta sull'altura di Kephala, il palazzo fu realizzato con grandi blocchi di pietra calcarea e non presentava cinte murarie.
D: L'ingresso principale, a Sud, era affiancato da una piccola scala scalinata probabilmente usata anche come entrata secondaria nelle cerimonie religiose.
E: Al centro del complesso si apriva un grande cortile circolare .
F: Tutti gli ambienti del palazzo, incluse le colonne dei portici, erano colorati o decorati con dipinti parietali dalle tinte vivaci. I soggetti erano generalmente figure umane o animali.
Vero o falsoVero o falso
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Porta dei Leoni.
La Porta dei Leoni è un poderoso ________ risalente al ________ secolo a.C. sormontato da un bassorilievo ________. La lastra mostra due leoni ________, cioè con le zampe anteriori sollevate rispetto a quelle posteriori, disposti in modo simmetrico rispetto a una colonna di tipo ________ in quanto rastremata verso il basso (aspetto che rivela i contatti tra i due popoli).  
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Porta dei Leoni.
Nella Porta dei Leoni sono condensate tutte le caratteristiche tipiche dell'arte romana: la volontà di esprimere sensibilità, il ricorso a soluzioni complesse, la ricerca di imperfezione.
Trova erroreTrova errore
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Maschera di Agamennone.
La Maschera di Agamennone.
A: La maschera è più recente della tholos; impossibile attribuirla ai protagonisti della guerra di Troia.
B: A oggi non si conosce il soggetto ritratto della maschera. Forse si tratta di un guerriero, del quale l'ignoto artista ha voluto esprimere tutto il vigore attraverso i tratti spigolosi e severi del volto.
C: È un ritratto idealizzato e somiglia molto alle maschere funerarie egizie.
D: Altre maschere mostrano volti completamente diversi, segno che non esisteva una forma standard ma ognuna era ricalcata sulle fattezze reali del defunto.
E: Per la cosiddetta Maschera di Agamennone non c'è alcun dubbio sull'autenticità.
Vero o falsoVero o falso
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Corredi funerari.
Corredi funerari.
A: Nelle tombe di Micene, oltre alle maschere funerarie, Schliemann trovò un ricchissimo corredo funerario. Si tratta per lo più di monili e decorazioni realizzate interamente in oro lavorato a sbalzo con motivi geometrici.
B: La raffinata lavorazione dei dettagli evidenzia una capacità tecnica e un gusto per la decorazione non evidenti nelle maschere funerarie.
C: Dal sito della città di Vaphiò nel sud del Peloponneso provengono invece due ciotole auree, parte del corredo funerario di una principessa, che nella sepoltura le teneva in mano.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza