Filtri

Italiano

Il narratore
A: a. L'autore e il narratore coincidono sempre.
B: b. Il narratore interno coincide sempre con uno dei personaggi.
C: c. Il narratore esterno solitamente racconta la storia in terza persona.
D: d. Il narratore esterno occulto esprime propri giudizi sui fatti.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

I tipi di narratore
________ = il narratore eterodiegetico
________ = narratore esterno quasi invisibile
________ = il narratore interno
________ = il narratore che nel testo rivela esplicitamente la sua funzione
________ = narratore che coincide con uno dei personaggi

PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Due narratori
Se una narrazione presenta due narratori
A: uno dei due corrisponderà necessariamente alla voce dell'autore
B: uno dei due sarà occulto
C: uno sarà il narratore principale e l'altro quello di secondo grado
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Riconoscere il narratore
Allora capii: s'era liberata di tutt'e due con un colpo solo. Mi, anzi ci aveva incastrati entrambi.
Infatti: mai nessuno m'avrebbe creduto. E tutto era successo talmente all'improvviso. I carabinieri non li avevo nemmeno sentiti venire. Era come se avessero assistito a tutta la scena, lasciandomi fare…Non potevo crederci ancora. Eppure lui era lì a terra irrimediabilmente morto. Sì, sì, ero stato io a sparare, certo. Io sparo, lui cade…come in un film. Ma non avevo voluto. Il colpo era partito, come d'incanto. Oppure avevo voluto?
(Stefano Brugnolo, Giulio Mozzi)
A: Il narratore è interno.
B: La voce narrante coincide con quella del protagonista.
C: La voce narrante coincide con quella dell'antagonista.
D: Il narratore è palese.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Riconoscere il punto di vista
Finché visse, Lida Mantovani ricordò sempre il breve periodo di tempo che aveva preceduto il parto. Ogni volta che ci ripensava, si commuoveva. Eppure, quei giorni non erano certo stati densi di avvenimenti e di sensazioni. Era vissuta per un mese distesa in un letto, in fondo a un corridoio. Da una finestra che dava nel giardino della Maternità, i suoi occhi si posavano sulle foglie lustre di una grande magnolia. Era aprile: ma faceva già caldo, e la finestra restava aperta tutto il giorno. Poi, verso la fine, aveva perduto interesse anche per le foglie nere, come unte, della magnolia. I dolori la assalirono con molto ritardo; non capiva né sentiva più in modo normale. (Giorgio Bassani)

Nel brano
A: il narratore è occulto
B: il narratore è onnisciente
C: la focalizzazione è interna
D: la focalizzazione è zero
E: la focalizzazione è esterna
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

La focalizzazione
In una splendida sera il non meno splendido usciere di tribunale Ivàn Dmitrič Cervjakòv era seduto nella seconda fila delle poltrone e osservava attraverso il binocolo "Le campane di Corneville". E mentre stava a guardare si sentiva al colmo della beatitudine. Ma d'un tratto…Nei racconti ci si imbatte spesso in questa espressione "d'un tratto". Hanno ragione gli autori: la vita è tanto piena di imprevisti! Ma d'un tratto il suo viso si corrugò, gli occhi gli si torsero, si fermò il respiro…distolse gli occhi dal binocolo, si chinò e …accì!!! ossia, come vedete, starnutì. […] Cervjakòv non si confuse per nulla, si asciugò col fazzolettino e, da persona educata, guardò attorno a sé per vedere se non avesse disturbato qualcuno col suo starnuto. Ma ecco che a questo punto gli toccò restar confuso. Vide che un vecchietto, seduto davanti a lui nella prima fila delle poltrone, si stava asciugando accuratamente col guanto la calvizie e il collo, brontolando qualcosa. […]
Cervjakòv riconobbe il direttore generale Brisžalov […]
Durante l'intervallo si avvicinò a Brisžalov, camminò un pezzetto accanto a lui e, vincendo la timidezza, borbottò:
– Vi ho spruzzato, Eccellenza…perdonatemi…Capirete…non è che…
– Oh, basta…me ne sono già dimenticato, e voi ci tornate sopra! – disse il direttore generale movendo impazientemente il labbro inferiore.
"Se n'è dimenticato, ma intanto ha uno sguardo tutto maligno, – pensò Cervjakòv, osservando sospettoso il direttore generale. – Non vuol neanche parlare. Bisognerebbe spiegargli che non l'ho fatto apposta, per nulla…che è una legge della natura, altrimenti è capace di pensare che ho voluto sputargli addosso. Non ci penserà, magari, ora, ma ci penserà dopo!".
(tratto da La morte dell'impiegato di Anton Cechov)

Nel brano la focalizzazione è
A: interna e fissa
B: esterna
C: zero
D: variabile
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Narratore e punto di vista
Manuel Garcia salì le scale fino all'ufficio di Don Miguel Retana. Posò in terra la valigia e bussò alla porta. Nessuno rispose. Manuel, in piedi sul pianerottolo, sentì tuttavia che nella stanza c'era qualcuno. Lo sentì attraverso la porta.
"Retana" disse, e stette in ascolto. Nessuno rispose.
"C'è" Manuel pensò. "Certamente c'è".
"Retana" chiamò di nuovo, e picchiò alla porta.
(Ernest Hemingway)

Nel brano
A: il narratore è esterno
B: il narratore è interno
C: la focalizzazione è esterna
D: la focalizzazione è zero
E: la focalizzazione è interna
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Il punto di vista o focalizzazione
A: a. Voce narrante e punto di vista non sono equivalenti.
B: b. La focalizzazione zero caratterizza un narratore che non sa come si evolveranno i fatti.
C: c. Se il narratore esterno sa ciò che conosce un personaggio, la focalizzazione è esterna.
D: d. Un narratore esterno può assumere un punto di vista interno.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Il narratore esterno
Quali di questi elementi possono caratterizzare un narratore esterno?
A: Assenza dalla vicenda
B: Presenza nella vicenda
C: Racconto in terza persona
D: Oggettività
E: Coincidenza con uno dei personaggi
F: Punto di vista interno
Scelta multiplaScelta multipla
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Narratore e punto di vista
Il primo carabiniere che entrò nella stanza scivolò sul sangue e cadde su un ginocchio. Il secondo si arrestò sulla soglia come sul bordo di una buca, agitando le braccia aperte, per lo slancio.
– Madonna Santa! – urlò, serrando le guance tra le mani, poi si voltò e corse nel pianerottolo e giù per le scale e oltre la porta e fuori, nel cortile del palazzo, dove si aggrappò al cofano della Punto bianca e nera e si piegò in avanti, spezzato in due da un conato violento.
In ginocchio sul pavimento, al centro della stanza, la pelle dei guanti incollata al pavimento appiccicoso, il brigadiere Carrone si guardò attorno e gli sfuggì un singhiozzo roco, quasi un rutto. Provò ad alzarsi, ma scivolò sui tacchi, cadendo indietro sul sedere e poi su un fianco con uno schiocco umido e vischioso.
(Carlo Lucarelli)

a. In questo brano il narratore:
- è ________
- ________ ai pensieri dei personaggi
- ________ onnisciente
b. Nel brano la focalizzazione è ________.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza