INFO

Fisica

La traiettoria di un proiettile lanciato con velocità orizzontale da una certa altezza è:
A: un segmento di retta obliqua percorso a velocità costante.
B: una parabola percorsa a velocità costante.
C: una parabola percorsa con accelerazione costante.
D: un segmento di retta obliqua percorso con accelerazione costante.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La traiettoria di un proiettile lanciato con componente orizzontale della velocità diversa da zero può essere vista come il risultato della composizione di due moti che avvengono indipendentemente uno dall'altro, e sono:
A: entrambi moti uniformi, ma a diverse velocità.
B: entrambi moti uniformi.
C: entrambi moti uniformemente accelerati.
D: un moto uniforme e un moto uniformemente accelerato.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se un proiettile è lanciato verso l'alto dal livello del terreno con diversi angoli di lancio, ma sempre con la stessa velocità scalare iniziale:
A: esso ricadrà sul terreno sempre alla stessa distanza dalla posizione del lancio.
B: esso ricadrà sul terreno sempre nella stessa posizione del lancio.
C: esso ricadrà sul terreno dopo un tempo che non dipende dall'angolo di lancio.
D: esso ricadrà sul terreno a una distanza che dipende dall'angolo di lancio.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quando un pendolo semplice durante la sua oscillazione passa per la posizione verticale, la forza vincolare esercitata dal filo:
A: è maggiore, in modulo, del peso della pallina: infatti la forza risultante sulla pallina è centripeta.
B: è uguale in modulo al peso della pallina: infatti quella è la posizione di equilibrio del pendolo.
C: è minore in modulo del peso della pallina: infatti la forza risultante sulla pallina è centrifuga.
D: si annulla: la forza centrifuga è uguale al peso.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un corpo inizialmente fermo, se è soggetto a una forza di richiamo proporzionale allo spostamento da un punto fisso, si muoverà di moto:
A: armonico.
B: uniformemente accelerato.
C: rettilineo uniforme.
D: circolare uniforme.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'accelerazione con cui (in assenza di attriti) un corpo qualunque scende lungo un piano inclinato di altezza p e lunghezza q è:
A: a = p•g/q.
B: a = q•g/p.
C: a = g/(p•q).
D: a = p/(g•q).
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se si vuole far risalire un corpo a velocità costante lungo un piano inclinato, in assenza di attriti, la forza che occorre applicargli durante la risalita:
A: è tanto minore quanto più ripido è il piano inclinato.
B: è indipendente dalla pendenza del piano inclinato.
C: è indipendente dalla massa del corpo.
D: è tanto maggiore quanto più ripido è il piano inclinato.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'accelerazione di un corpo che scende lungo un piano inclinato si ottiene dividendo quale forza per la massa dell'oggetto?
A: Il componente della forza-peso dell'oggetto perpendicolare al piano inclinato.
B: Il componente della forza-peso dell'oggetto diretto verso il basso.
C: Il componente della forza-peso dell'oggetto parallelo al piano inclinato.
D: La forza-peso dell'oggetto.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una stessa pallina scende senza attrito, partendo da ferma, lungo piani inclinati di diversa inclinazione.
Se la pallina percorre in tutti i casi la stessa distanza, il tempo impiegato:
A: è sempre lo stesso.
B: dipende soltanto dal valore dell'accelerazione di gravità nel luogo considerato.
C: è tanto maggiore quanto più ripido è il piano inclinato.
D: è tanto minore quanto più ripido è il piano inclinato.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Immagina di trasportare un pendolo sulla Luna, dove l'accelerazione di gravità è un sesto di quella terrestre.
Se vuoi che il periodo di oscillazione del pendolo sia eguale a quello osservato sulla Terra, dovrai usare un filo:
A: due volte e mezzo più lungo del filo usato sulla Terra, perché la radice quadrata di 6 vale circa 2,5.
B: sei volte più lungo del filo usato sulla Terra.
C: due volte e mezzo più corto del filo usato sulla Terra, perché la radice quadrata di 6 vale circa 2,5.
D: sei volte più corto del filo usato sulla Terra.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un pendolo è costituito da una pallina di massa m legata a un filo inestensibile di lunghezza L.
Per oscillazioni la cui ampiezza s è ________ rispetto a L, la forza che agisce sulla pallina è di tipo ________.
Se g è l'accelerazione di gravità, la forza è pari a:
F = –(m•________/________)•s
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un corpo fissato a un filo sottile descrive una traiettoria circolare, muovendosi di moto uniforme in un piano verticale.
L'intensità della forza che tende il filo è:
A: costante in tutta la traiettoria.
B: massima nelle due posizioni orizzontali.
C: massima nel punto più alto.
D: massima nel punto più basso.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

È possibile misurare una forza centrifuga?
A: Sì, ma soltanto se ci si trova in un sistema di riferimento non inerziale.
B: Sì, in qualunque sistema di riferimento.
C: Sì, ma soltanto se ci si trova in un sistema di riferimento inerziale.
D: No, perché si tratta di una forza apparente.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'intensità della forza-peso che agisce su un corpo di massa q è pari a:
A: q•g
B: m•g
C: q•a
D: –m•g
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'accelerazione di gravità sulla superficie terrestre, indicata di solito con la lettera g:
A: vale 9,8 metri al secondo quadrato per tutti gli oggetti con massa pari a 1 kg.
B: vale 9,8 metri al secondo quadrato per tutti gli oggetti.
C: è diversa per i diversi oggetti (e in media eguale a 9,8 metri al secondo quadrato).
D: vale 9,8 metri al secondo quadrato per tutti gli oggetti, a patto che cadano nel vuoto.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Vicino al suolo terrestre la forza-peso è una costante, nel senso che:
A: agisce sui corpi facendoli cadere con un moto rettilineo uniformemente accelerato.
B: per un dato corpo che cade, essa rimane uguale durante tutta la traiettoria.
C: imprime la stessa accelerazione a tutti i corpi.
D: non dipende da altri fattori come la resistenza dell'aria.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Nell'espressione della forza-peso FP=mg, quali sono le grandezze che dipendono dall'oggetto considerato?
A: La massa e l'accelerazione.
B: Tutte le grandezze.
C: Nessuna grandezza.
D: La forza e la massa.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Secondo alcuni Galileo Galilei fece un famoso esperimento dopo essere salito sulla Torre di Pisa. Quale?
A: Lasciò cadere due oggetti di massa identica, e dimostrò che essi non arrivavano mai a nello stesso istante.
B: Lasciò cadere due oggetti di massa diversa, e dimostrò che quello più leggero arrivava a terra prima di quello più pesante.
C: Lasciò cadere due oggetti di massa diversa, e dimostrò che quello più pesante arrivava a terra prima di quello più leggero.
D: Lasciò cadere due oggetti di massa diversa, e dimostrò che essi arrivavano a terra nello stesso istante.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un corpo di massa m, collegato a una molla di costante k, oscilla con pulsazione:
A: uguale al rapporto m/k.
B: uguale al rapporto k/m.
C: uguale alla radice quadrata del rapporto k/m.
D: uguale alla radice quadrata del rapporto m/k.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un pendolo oscilla sulla Terra con un periodo di 1 secondo.
Se lo trasportiamo su un pianetino dove l'accelerazione di gravità è un quarto di quella terrestre, sul pianetino il pendolo oscillerà:
A: con un periodo di 4 secondi.
B: con un periodo di 0,5 secondi.
C: con un periodo di 2 secondi.
D: con un periodo di 0,25 secondi.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un ragazzo fa roteare una fionda carica con un sasso. Quando il sasso parte, a cosa è dovuto il suo movimento?
A: Alla forza centripeta.
B: Alla forza centrifuga.
C: All'accelerazione di gravità.
D: Al principio di inerzia.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quando si studia il moto di un corpo in un sistema di riferimento inerziale, la forza centrifuga:
A: si manifesta soltanto se il corpo si muove su una traiettoria curva.
B: si manifesta soltanto quando esiste una forza centripeta.
C: non esiste.
D: è sempre uguale e opposta alla forza centripeta.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La forza centripeta che agisce su un corpo in moto
circolare uniforme su una circonferenza data:
A: è direttamente proporzionale alla velocità scalare del moto.
B: è direttamente proporzionale al quadrato della velocità scalare del moto.
C: è inversamente proporzionale al quadrato della velocità scalare del moto.
D: è inversamente proporzionale alla velocità scalare del moto.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La forza centripeta che agisce su un corpo che si muove di moto circolare uniforme con una data velocità scalare
A: è direttamente proporzionale al quadrato del raggio della traiettoria descritta dal corpo.
B: è inversamente proporzionale al quadrato del raggio della traiettoria descritta dal corpo.
C: è direttamente proporzionale al raggio della traiettoria descritta dal corpo.
D: è inversamente proporzionale al raggio della traiettoria descritta dal corpo.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un corpo che si muove di moto circolare uniforme è mantenuto sulla sua traiettoria dalla forza centripeta. Questa forza
A: è sempre diretta verso l'esterno della traiettoria.
B: è sempre diretta verso il centro della traiettoria.
C: è sempre diretta lungo la tangente alla traiettoria.
D: ha sempre la stessa direzione.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza