INFO

Fisica

La pressione è una grandezza:
A: scalare, definita come il rapporto tra forza perpendicolare a una superficie e area della superficie.
B: vettoriale, definita come il rapporto tra forza parallela a una superficie e area della superficie.
C: scalare, definita come il rapporto tra forza parallela a una superficie e area della superficie.
D: vettoriale, definita come il rapporto tra forza perpendicolare a una superficie e area della superficie.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'unità di misura della pressione nel Sistema Internazionale è
A: il pascal.
B: il newton.
C: il joule.
D: il watt.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se la superficie sulla quale agisce una data forza perpendicolare raddoppia, cosa accade alla pressione?
A: Diventa un quarto.
B: Diventa il doppio.
C: Diventa il quadruplo.
D: Diventa la metà.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La legge di Pascal afferma che la pressione esercitata su una superficie qualsiasi di un liquido si trasmette:
A: su ogni altra superficie a contatto con il liquido, aumentando il suo valore.
B: solo sulle superfici perpendicolari a contatto con il liquido.
C: su ogni altra superficie a contatto con il liquido con lo stesso valore.
D: solo sulle superfici parallele a contatto con il liquido.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La proprietà dei liquidi espressa dalla legge di Pascal può essere sfruttata:
A: per trasmettere le forze da un punto a un altro.
B: per ridurre il valore della pressione di un liquido.
C: per amplificare le forze.
D: per amplificare la pressione di un liquido.
E: per costruire i freni a disco.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se nel dispositivo del disegno si esercita sulla faccia A una certa pressione, quale sarà il valore della pressione sulla faccia B?
A: Un terzo.
B: Doppio.
C: La metà.
D: Uguale.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

All'interno di un liquido, la pressione su una superficie qualunque è:
A: sempre diretta verso il basso.
B: la stessa per qualunque superficie.
C: minore verso il fondo.
D: maggiore verso il fondo.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Secondo la legge di Stevino, la pressione a una certa profondità h in un liquido di densità ρ è data dall'espressione:
A: gρ / h
B: ρgh
C: hg / ρ
D: ρh / g
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

A: La legge di Stevino è una conseguenza diretta dell'attrito interno ai liquidi.
B: La pressione a una certa profondità dipende dal peso della colonna di liquido sovrastante.
C: La legge di Stevino dipende dalla pressione atmosferica esercitata sulla superficie di un liquido.
D: La pressione a una certa profondità cessa di aumentare.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Cosa puoi dire della pressione sul fondo dei tre recipienti del disegno?
A: È la stessa per tutti e tre i recipienti.
B: È maggiore dove l'area del fondo è maggiore.
C: È maggiore sul fondo del recipiente cilindrico.
D: È minore dove l'area del fondo è maggiore.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quanto vale la pressione esercitata dall'acqua sul fondo di un bicchiere colmo e alto 12 cm?

p = ________ Pa.

Per i numeri decimali usa la virgola e non il punto (per es. 56,2 e non 56.2). Fai attenzione alle cifre significative!
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il valore della pressione atmosferica al livello del mare vale all'incirca:
A: 101 mbar.
B: 101 bar.
C: 101 Pa.
D: 101 kPa.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La pressione atmosferica che si esercita sulla nostra testa non schiaccia il cranio perché:
A: il suolo su cui poggiamo reagisce con una forza eguale e contraria.
B: per la legge di Pascal, la pressione è la stessa in tutte le direzioni.
C: la spinta idrostatica dell'atmosfera in cui siamo immersi la equilibra.
D: la pressione interna al cranio è esattamente sufficiente a controbilanciarla.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Lo strumento usato per misurare la pressione atmosferica è chiamato:
A: torchio idraulico.
B: pressometro.
C: barometro.
D: manometro.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Nella sua famosa esperienza di misura della pressione atmosferica, Evangelista Torricelli utilizzò un tubo e un recipiente contenenti mercurio. Perché non usò semplicemente dell'acqua?
A: Se avesse usato l'acqua, gli sarebbe servito un tubo lungo dieci metri.
B: L'effetto misurato da Torricelli si manifesta soltanto quando si usa il mercurio.
C: Se avesse usato l'acqua, gli effetti sarebbero stati così piccoli da essere difficilmente misurabili.
D: L'effetto misurato da Torricelli non si manifesta quando si usa l'acqua.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Secondo la legge di Archimede, la spinta idrostatica su un oggetto immerso in un liquido è proporzionale:
A: al volume immerso dell'oggetto.
B: al volume emergente dell'oggetto.
C: al volume del liquido in cui il corpo è immerso.
D: all'intero volume dell'oggetto.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una nave galleggia sulla superficie del mare
A: se la sua densità media è minore di quella dell'aria.
B: se la sua densità media è maggiore di quella dell'acqua del mare.
C: se la sua densità media è minore di quella dell'acqua del mare.
D: se la sua densità media è maggiore di quella dell'aria.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una mongolfiera ad aria calda è in grado di volare perché:
A: la densità dell'aria calda è maggiore di quella dell'aria fredda.
B: la densità dell'aria calda è maggiore di quella dell'acqua.
C: la densità dell'aria calda è minore di quella dell'acqua.
D: la densità dell'aria calda è minore di quella dell'aria fredda.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se un oggetto a forma di parallelepipedo è totalmente immerso in un liquido, su ciascuna delle sue facce agisce una forza dovuta alla pressione del liquido. La risultante di tutte queste forze:
A: è sempre rivolta verso l'alto.
B: è sempre rivolta verso il basso.
C: è sempre nulla.
D: è sempre uguale e opposta al peso dell'oggetto.
Scelta multiplaScelta multipla
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Per quale ragione una pallina da tennis che cade dal quarto piano di un palazzo non riceve una spinta dal basso verso l'alto che le impedisce di arrivare a terra?
A: Perché la legge di Archimede vale solo nei liquidi.
B: La pallina subisce una spinta di Archimede verso l'alto, ma la sua forza-peso è maggiore.
C: Perché l'attrito dell'aria la annulla.
D: Perché la pressione atmosferica la annulla.
Scelta multiplaScelta multipla
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La pressione esercitata dal peso di un oggetto che poggia su una superficie quadrata è:
A: direttamente proporzionale al quadrato della lunghezza del lato della superficie.
B: inversamente proporzionale alla lunghezza del lato della superficie.
C: direttamente proporzionale alla lunghezza del lato della superficie.
D: inversamente proporzionale al quadrato della lunghezza del lato della superficie.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Perché non avvertiamo una spinta di Archimede da parte dell'atmosfera in cui siamo immersi?
A: Perché la spinta di Archimede è diversa da zero soltanto per corpi di densità inferiore al fluido in cui sono immersi.
B: Perché la spinta ha lo stesso valore su tutte le superfici del nostro corpo, comunque orientate.
C: Perché il corpo umano non è cavo.
D: Perché la spinta, pur reale, è molto inferiore alla forza di gravità.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Qual è il valore della pressione atmosferica in condizioni normali?
A: 1,01 x 103 Pa
B: 1,01 x 105 Pa
C: 1,01 x 10-5 Pa
D: 1,01 x 10-3 Pa
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La forza esercitata sulla nostra testa dalla colonna d'aria sovrastante è:
A: direttamente proporzionale all'area della testa e alla pressione atmosferica.
B: inversamente proporzionale all'area della testa e direttamente proporzionale alla pressione atmosferica.
C: direttamente proporzionale all'area della testa e inversamente proporzionale alla pressione atmosferica.
D: inversamente proporzionale all'area della testa e alla pressione atmosferica.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La pressione atmosferica normale equivale a quella esercitata da:
A: una massa di 10 g distribuita su una superficie
di 1 mm2.
B: una massa di 1 g distribuita su una superficie
di 1 cm2.
C: una massa di 100 g distribuita su una superficie
di 1 cm2.
D: una massa di 1 kg distribuita su una superficie
di 1 m2.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una volta che il tubo utilizzato nell'esperienza di Torricelli si è parzialmente svuotato, che cosa resta nella parte più alta del tubo?
A: Bolle d'aria risalite attraverso il mercurio.
B: Mercurio meno denso di quello nella bacinella.
C: Mercurio di uguale densità di quello nella bacinella.
D: Il vuoto.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'altezza della colonnina di un barometro a mercurio è h quando la pressione atmosferica è 100 000 Pa. Rimanendo immutate le altre condizioni, quanto vale la pressione esercitata dalla colonna di mercurio nel punto X?
A: 180 000 Pa
B: 120 000 Pa
C: 80 000 Pa
D: 20 000 Pa
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una colonna di liquido esercita sul fondo del recipiente che lo contiene una pressione che dipende dall'altezza della colonna e dalla densità del liquido.
Quale dei seguenti grafici può rappresentare l'altezza della colonna di liquidi diversi che esercitano sul fondo del recipiente la medesima pressione in funzione della loro densità?
A: C
B: B
C: D
D: A
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza