Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Posizionamento,
Vero o falso,
Domande in serie
Libro
ComunicAzione / volume1
Capitolo
5. La capacità di lavorare in gruppo
INFO

Italiano

La dinamica di gruppo
A: Nella società contemporanea ogni progetto professionale dipende dalla capacità di lavorare in gruppo.
B: Uno dei primi studiosi dei gruppi fu Kurt Levis.
C: Fondamentale per la costituzione di un gruppo è il senso di appartenenza ad esso dei suoi membri.
D: Il senso di appartenenza ad un gruppo scatta solo se ci si sente accettati e riconosciuti.
E: Un gruppo si può definire tale solo se i suoi membri si vestono in modo simile per stile.
F: Per poter essere parte di un gruppo è necessario rispettarne le regole.
G: Il gruppo può essere paragonato ad un campo magnetico, dove nessuno può essere isolato.
H: Un individuo psicologicamente sano non sviluppa senso di appartenenza.
I: Anche se tutti fanno parte del gruppo, solo i leader ne determinano le dinamiche.
J: Un individuo libero si comporta in modo uguale in tutti i gruppi di cui fa parte.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Bisogni e meccanismi dei gruppi
A: Un individuo realizzato non chiede mai al gruppo di riconoscergli il proprio valore.
B: In un gruppo è normale voler in qualche modo controllare le decisioni.
C: Richiedere al gruppo affetto è poco producente per il soggetto e il gruppo stesso.
D: Un gruppo con dinamiche positive prevede un leader che si prenda l'intera responsabilità di quello che succede.
E: Un gruppo con persone molto introverse e molto estroverse presenta dinamiche positive perchè ognuno dentro al gruppo può esprimere la propria personalità.
F: Un positivo senso di protezione verso il gruppo e i suoi membri si esprime anche attraverso un po' di chiusura nei confronti di chi non fa parte del gruppo.
G: Se in un gruppo qualcuno cambia improvvisamente idea, probabilmente è cambiata un'alleanza dentro al gruppo.
H: La presenza di un capro espiatorio rivela conflitti latenti nel gruppo.
I: In un gruppo si instaurano dinamiche simile a quelle familiari.
J: In un gruppo sano tutti devono avere gli stessi ruoli.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Usare un linguaggio duro e polemico, usare un tono di voce troppo elevato e deciso.  ________

Escludere o isolare una persona  sgradita o che ha violato le regole del gruppo. ________

Divulgare notizie vere o false con malizia e perfidia; fare insinuazioni o pettegolezzi gratuiti. ________

Lasciar decidere sempre agli altri senza prendere una posizione personale. ________

Trovare continui ostacoli alle proposte del gruppo, opponendosi  senza una ragione valida;  appigliarsi continuamente a difficoltà organizzative e procedurali. ________

Avere la consuetudine di tenere sotto silenzio circostanze dannose o sbagliate, per timore di ritorsioni e vendette o per salvaguardare gli interessi personali. ________

Interrompere gli altri quando esprimono pareri diversi dai propri. ________
PosizionamentoPosizionamento
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Il team di lavoro
A: Entusiasmo seguito da frustrazione
B: Nascono nuove relazioni, fondate sulla conoscenza reciproca
C: Il leader è vissuto come ambivalente: a volte lo si sovrastima, a volte lo si demolisce
D: Le illusioni scemano e si prende coscienza della realtà
E: Le discussioni interminabili a vuoto sono frequenti
F: Il morale è alto
G: La competitività e la rivalità sono presenti in modo spiccato
H: Il leader è autoritario
I: I membri del gruppo lottano per la posizione di vice del capo
J: La leadership è condivisa
Domande in serieDomande in serie
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

IL BULLISMO

Robertino e Rospo sono due bulli della scuola e sottopongono Biglia a continue angherie. Arrivano persino a minacciare la sua ragazza Chiara.  

Individua nei seguenti comportamenti aggressivi quelli in cui Robertino e Rospo hanno avuto dei vantaggi immediati (vantaggio) e quelli compiuti solo con l'intenzionalità di fare del male (malvagità).
A: Obbligare Biglia a chiedere con l'inganno i soldi ai bambini.
B: Costringere Biglia a fare i compiti al posto loro.
C: Fare un gavettone di urina.
D: Farsi leccare le scarpe.
E: Imporre a Biglia di mentire a Chiara per portarla da Robertino e Rospo.
F: Far andare Biglia con i calzoni abbassati nel bagno delle femmine.
Domande in serieDomande in serie
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Il bullismo

Biglia di fronte alle umiliazioni e alle pressanti richieste di Robertino e Rospo non sa difendersi: credi che questa sia una caratteristica delle vittime?
A: No, altrimenti non sarebbero perseguitate
B: Si, perché la paura e l'isolamento le fa sentire deboli
C: Si, perché a loro piace così
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Il bullismo

Negli episodi di bullismo spesso sono presenti i compagni. Quali sono i comportamenti che aiutano il bullo?
A: Mostrarsi indifferenti a quello che sta succedendo
B: Essere intimoriti
C: Ridere compiaciuti di quello che vedono
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Il bullismo

Biglia peggiora progressivamente il suo percorso scolastico al punto di star male al pensiero di rientrare a scuola dopo le vacanze. Pensi che andar male a scuola o abbandonare gli studi sia una caratteristica delle vittime di bullismo?
A: No, anzi di solito le vittime sono dei " secchioni"
B: Dipende se hanno voglia di studiare
C: Si, con una certa rilevanza
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Il bullismo

A tuo avviso, subire atti di bullismo può rinforzare il carattere delle vittime?
A: Si, ma solo se non c'è umiliazione e sofferenza
B: Sì, perché possono spronare Biglia a reagire e a diventare più forte
C: No, perché attraverso la sopraffazione non si impara nulla
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Il bullismo

Sia Robertino che Rospo vanno male a scuola. L'insuccesso scolastico secondo te è una caratteristica che si accompagna sempre ai prepotenti?
A: Sì, perché l'impegno nello studio esclude comportamenti di prepotenza
B: Non necessariamente, perché non c'è nessun rapporto diretto tra comportamenti di prepotenza e il successo scolastico
C: No, perché i prepotenti sono anche i più svegli
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza