INFO

Fisica

Le grandezze fisiche a cui non si può associare una direzione sono chiamate:
A: vettori.
B: scalari.
C: costanti.
D: numeri.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Per sommare due vettori:
A: si usa il metodo punta-coda oppure, indifferentemente, il metodo del parallelogramma.
B: bisogna usare sempre il metodo punta-coda.
C: bisogna usare sempre il metodo del parallelogramma.
D: bisogna usare il metodo punta-coda se i due vettori hanno lo stesso verso, altrimenti il metodo del parallelogramma.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un aereo vola prima in direzione Nord per 50 km e successivamente in direzione Est, Sud e Ovest, ogni volta per 50 km. Lo spostamento risultante è un vettore di modulo pari a:
A: 0 km
B: –100 km
C: 141 km
D: 200 km
Scelta multiplaScelta multipla
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se si moltiplica un vettore per un numero:
A: si ottiene come risultato un vettore di intensità più grande rispetto al vettore di partenza.
B: il risultato non è un vettore, ma uno scalare.
C: l'operazione non è possibile.
D: si ottiene come risultato un vettore che può avere lo stesso verso oppure verso opposto rispetto al vettore di partenza.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quando si moltiplica un vettore per un numero, la direzione del vettore risultante:
A: dipende dal numero usato per moltiplicare.
B: è opposta a quella del vettore di partenza.
C: rimane quella del vettore di partenza.
D: rimane quella del vettore di partenza, a meno che il numero usato per moltiplicare sia negativo.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Date due direzioni qualsiasi, è sempre possibile scomporre un vettore lungo quelle due direzioni?
A: Sì.
B: No, soltanto se il vettore punta verso l'alto.
C: No, soltanto se le due direzioni scelte sono perpendicolari tra loro.
D: Sì, a meno che una delle direzioni sia proprio quella del vettore.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quale tra queste grandezze fisiche non può essere rappresentata con un vettore?
A: L'accelerazione.
B: La velocità.
C: La temperatura.
D: Lo spostamento.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

A: Il vettore spostamento ci dice lungo quale retta è avvenuto lo spostamento di un punto materiale.
B: Il vettore spostamento è proporzionale al vettore posizione.
C: Il vettore spostamento è dato dalla differenza vettoriale tra due vettori posizione.
D: L'intensità del vettore spostamento è direttamente proporzionale alla velocità che caratterizza lo spostamento.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Per descrivere il moto di un punto materiale lungo una retta assegnata, non è necessario specificare:
A: la distanza percorsa.
B: il verso del moto.
C: la direzione del moto.
D: il tempo trascorso.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La velocità vettoriale media si determina:
A: dividendo lo spostamento effettuato in un dato intervallo di tempo per l'intervallo stesso.
B: dividendo la distanza percorsa in un dato intervallo di tempo per l'intervallo stesso.
C: moltiplicando la velocità scalare media per il versore che dà la direzione e il verso dello spostamento.
D: dividendo la lunghezza del percorso effettuato in un dato intervallo di tempo per l'intervallo stesso.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Come è possibile far muovere un punto materiale su un arco di curva in modo tale che esso non abbia accelerazione?
A: Non è possibile.
B: Bisogna mantenere costante la sua velocità scalare.
C: Bisogna far diminuire la sua velocità scalare mentre percorre la curva.
D: Bisogna mantenere costante la sua velocità vettoriale.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Con il paracadute aperto, un paracadutista sta scendendo con velocità costante. Il modulo di questa velocità è 8,0 m/s. La componente vettoriale orizzontale di questa velocità ha un modulo di 4,0 m/s. Determina il modulo della velocità verticale.
A: 4,0 m/s.
B: 8,9 m/s.
C: 6,9 m/s.
D: Per determinare la risposta è necessario conoscere il quale direzione è orientata la componente vettoriale orizzontale.
Scelta multiplaScelta multipla
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Nel moto circolare uniforme la velocità al passare del tempo cambia:
A: direzione.
B: verso.
C: direzione, verso e intensità.
D: intensità.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il periodo di un moto circolare uniforme è:
A: la velocità con la quale il punto si muove sulla circonferenza.
B: l'intervallo di tempo nel quale il punto descrive un arco unitario.
C: l'intervallo di tempo nel quale il punto descrive un giro completo.
D: il numero di giri compiuto nell'unità di tempo.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Durante l'ascolto di una canzone, il lettore di compact disc di un impianto stereo fa girare il disco a 300 giri al minuto. Qual è la frequenza di rotazione del disco?
A: 300 Hz.
B: 0,2 Hz.
C: 5 Hz.
D: 50 Hz.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In un moto circolare uniforme il vettore accelerazione:
A: è nullo.
B: è perpendicolare al raggio vettore.
C: è diretto come il raggio vettore, ma ha verso opposto.
D: ha direzione e verso eguali a quelli del raggio vettore.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una bambina si dondola sull'altalena. Quando l'altalena è nel punto più basso, l'accelerazione è diretta:
A: verso il terreno.
B: all'indietro.
C: verso il cielo.
D: in avanti.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un'automobile percorre una curva di forma circolare con una velocità di modulo 35 m/s. La curva ha raggio 1500 m. Quanto vale il modulo dell'accelerazione centripeta?
A: 1,8×106 m/s2
B: 0,82 m/s2
C: 5,4×10-4 m/s2
D: 0,023 m/s2
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se un punto materiale P si muove di moto circolare uniforme, la sua proiezione perpendicolare Q su un diametro della circonferenza si muove di moto armonico:
A: quando il diametro è orizzontale.
B: quando il punto materiale gira in senso antiorario.
C: quando il punto materiale gira in senso orario.
D: qualsiasi sia il diametro scelto.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quando P si muove di moto circolare uniforme, la velocità scalare di Q
A: è uguale a zero.
B: è costante, perché il moto di P è uniforme.
C: cambia nel tempo.
D: è costante, perché il moto di Q è rettilineo.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza