INFO

Fisica

Quale delle seguenti è la corretta procedura da seguire per definire un modello fisico?
A: Introduzione delle grandezze descrittive, ricerca delle relazioni tra le grandezze,
scelta del fenomeno da studiare.
B: Scelta del fenomeno da studiare, ricerca delle relazioni tra le grandezze,
introduzione delle grandezze descrittive.
C: Introduzione delle grandezze descrittive, scelta del fenomeno da studiare,
ricerca delle relazioni tra le grandezze.
D: Scelta del fenomeno da studiare, introduzione delle grandezze descrittive,
ricerca delle relazioni tra le grandezze.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un modello fisico è una ________ il più possibile fedele di un ________ reale o di un oggetto realizzata attraverso leggi ________________.
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una funzione è:
A: quasi sempre una retta.
B: un particolare tipo di relazione tra grandezze.
C: una coppia di valori numerici.
D: un grafico cartesiano.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quale delle seguenti funzioni non rappresenta una relazione biunivoca tra gli elementi x e gli elementi y?
A: y = 3x2
B: y = 4x
C: y = – 5x3
D: x – 3y = 0
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Immagina di avere un sacchetto con 60 biscotti. Ogni giorno ne mangi 3. Se la variabile y rappresentasse il numero di biscotti rimasti nel sacchetto (in un giorno x) e la variabile x fossero i giorni, quale delle seguenti funzioni descriverebbe al meglio il numero dei biscotti
rimasti nel sacchetto in un giorno qualsiasi?
A: y = – 3x
B: y = 3x2
C: y = – 3x + 60
D: y = 3x + 60
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quale delle seguenti funzioni non rappresenta una conica?
A: y = 6x2 + 2x
B: 2x + 5y – 5 = 0
C: xy = –10
D: y = 5/x
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quale delle seguenti rette forma con l'asse delle ascisse un angolo ottuso?
A: y = – 10
B: y = 3x – 2
C: x = 4
D: y + 2x – 4 = 0
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

A: Una retta passante per l'origine degli assi ha equazione y = mx.
B: Nel piano cartesiano una retta è rappresentata da un'equazione lineare.
C: Per disegnare una retta in un piano cartesiano è sufficiente ricavare le coordinate di tre punti.
D: Nella scrittura di una retta in forma esplicita y = mx + q il valore q fornisce l'ordinata del punto di intersezione della retta con l'asse x.
E: Il coefficiente angolare di una retta fornisce informazioni circa l'inclinazione della retta.
Vero o falsoVero o falso
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In quali quadranti devi disegnare i due rami dell'iperbole di equazione xy = 4?
A: Nel primo e nel secondo.
B: Nel primo e nel terzo quadrante.
C: Nel secondo e nel quarto quadrante.
D: In tutti e quattro i quadranti.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Considera la parabola di equazione y = –3x2 + 2x – 5. Cosa puoi dire della sua concavità?
A: Senza disegnarla non è possibile esprimere un giudizio sulla sua concavità.
B: E' rivolta verso il basso.
C: Questa parabola non ha una concavità definita.
D: E' rivolta verso l'alto.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza