INFO

Fisica

Nel linguaggio scientifico il termine istante indica:
A: un brevissimo intervallo di tempo.
B: l'intervallo di tempo di un minuto.
C: l'unità di misura fondamentale dell'intervallo di tempo.
D: la durata di un fenomeno periodico.
E: il dato corrispondente alla lettura di un orologio.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Sapendo che la durata di un film è di 1 h 45 min, indica per ciascuna delle frasi che seguono se è vera o falsa.
A: La durata del film espressa con il sistema decimale è 1,75 h.
B: La durata del film espressa in minuti è 145 min.
C: Se la proiezione inizia alle 20 h 30 min non può finire prima delle 22 h 15 min.
D: La durata del film è di un'ora e tre quarti.
E: La durata del film espressa in secondi è 6300 s.
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Tra le frasi seguenti indica l'unica sbagliata.
A: La scrittura con il sistema decimale 0,25 h corrisponde nel linguaggio comune a un «quarto d'ora»
B: Per i sottomultipli del secondo si usa il sistema decimale.
C: L'intervallo di tempo 40 min corrisponde a 0,40 h.
D: 10 min 40 s + 58 min 30 s = 1 h 9 min 10 s.
E: Nel Sistema Internazionale l'unità fondamentale dell'intervallo di tempo è il secondo.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un treno transita per una stazione senza fermarsi, viaggiando verso Nord. Il viaggiatore A è fermo sul marciapiede , mentre i viaggiatori B e C sono seduti nello stesso vagone.
Quali tra le frasi seguenti sono corrette?
A: Il viaggiatore B vede il viaggiatore A spostarsi verso Sud.
B: Il viaggiatore C è fermo rispetto al viaggiatore B.
C: Il viaggiatore A, indipendentemente dal sistema di riferimento, risulta fermo perché si trova sul marciapiede.
D: Il viaggiatore C osserva che il viaggiatore B si muove verso Nord, perché B e C stanno andando nella stessa direzione.
E: Il viaggiatore A vede i viaggiatori C e B fermi, perché la loro reciproca distanza non muta.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un atleta corre i 100 m piani descrivendo quindi una ________ rettilinea. Per verificarne la velocità durante la corsa l'allenatore registra la ________ dell'atleta all'istante in cui avvia il cronometro (s0) e quella raggiunta dopo 4 s (s1). Se si indica ________ iniziale con t0 = 0 s, e quello finale con t1 = 4 s, per determinare la lunghezza del percorso compiuto dall'atleta è sufficiente sottrarre ________ iniziale da s1.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quali tra le seguenti affermazioni sono sbagliate?
A: Un corpo può essere considerato un punto materiale solo se non ha dimensioni.
B: Un autotreno che viaggia in autostrada può essere considerato un punto materiale.
C: Una nave da crociera, a causa delle sue dimensioni, non può mai essere considerata un punto materiale.
D: Il punto materiale è un'astrazione che può essere usata solo in determinate condizioni.
E: Un'automobile che fa manovra per parcheggiare tra altri due mezzi può essere considerata un punto materiale.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Per determinare la ________ di un punto materiale, conoscendo la sua ________ iniziale s0, quella finale s1 e l'intervallo di tempo Δt, occorre calcolare il rapporto (s1 - s0)/Δt. In questo modo si trova la ________ percorsa dall'oggetto in 1 s. Per trasformare una velocità espressa in m/s in una velocità espressa in km/h occorre ________ per 3,6.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Supponi di andare a scuola a piedi. Per esempio una mattina, cammini lentamente per 6 min alla velocità di 1 m/s, poi ti fermi per 5 min perché trovi il passaggio a livello chiuso, infine ti accorgi di essere in ritardo e ti affretti camminando per 5 min alla velocità di 2 m/s.
Nel primo tratto hai percorso ________, mentre nel secondo hai percorso ________. Complessivamente sei andato da casa a scuola in ________. Per calcolare la velocità media in m/s, si esprime l'intervallo di tempo impiegato, cioè ________, poi si usa la relazione ________.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un automobilista nello spostarsi da una città a un'altra percorre un tratto di superstrada lungo 200 km in 2 h. In base a questi dati puoi sicuramente affermare che:
A: la maggior parte del viaggio è stato percorso a 100 km/h.
B: durante tutto il viaggio, il tachimetro ha sempre segnato la velocità istantanea di 100 km/h.
C: la sua velocità media è stata di 100 m/s.
D: la media delle velocità istantanee durante il viaggio è sicuramente 100 km/h.
E: solo se l'automobilista fosse andato sempre a velocità costante, questa sarebbe stata pari a 100 km/h.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Tra le seguenti frasi, riferite al moto rettilineo uniforme, indica l'unica sbagliata.
A: Nel moto rettilineo uniforme la velocità media coincide con quella istantanea.
B: Nella legge oraria del moto rettilineo uniforme, s0 rappresenta la distanza già percorsa del corpo all'istante iniziale.
C: L'aggettivo rettilineo si riferisce alla traiettoria, mentre l'aggettivo uniforme si riferisce alla velocità.
D: La linea che rappresenta graficamente la posizione del corpo in funzione del tempo è un segmento di retta.
E: La legge oraria di questo tipo di moto è sempre s = v · t.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Osserva il grafico che rappresenta il moto di un corpo e per ciascuna delle frasi seguenti indica se è vera o falsa.
A: Il corpo si è mosso con velocità costante durante tutto il moto.
B: Il corpo è rimasto fermo per un certo intervallo di tempo.
C: In ciascuno dei tratti obliqui il corpo si è mosso con velocità costante ma diversa in modulo.
D: All'istante iniziale il corpo si trovava nell'origine del sistema di riferimento.
E: La velocità del corpo nel secondo tratto obliquo è maggiore di quella nel primo.
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Osserva il grafico che rappresenta il moto di un corpo e poi completa il testo scegliendo le alternative corrette.

Il grafico descrive un moto in cui la velocità del corpo ________. Inizialmente il corpo si trova distante dall'origine, quindi si muove tornando indietro rispetto al verso stabilito dal sistema di riferimento e il suo moto s'arresta quando raggiunge l'origine dello stesso. Quindi, mentre i valori ________ aumentano, ________ quelli della posizione. Per questo motivo ________ risulta negativo, e quindi è negativa anche la velocità, poiché v = Δst. La posizione di maggior distanza dall'origine è quella ________ del moto. Anche se il moto è rettilineo uniforme la velocità è una grandezza vettoriale.

Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un'automobile, che inizialmente si muove con la velocità di 18 m/s, accelera con un'accelerazione costante a = 3 m/s2. Quali tra le frasi seguenti sono sbagliate?
A: Per determinare la velocità a un istante t si può usare la relazione v = v0 + a · t, dove v0 è la velocità iniziale.
B: Dall'istante in cui inizia ad accelerare, la velocità dell'automobile aumenta di 3 m/s ogni secondo
C: Dall'istante in cui inizia ad accelerare, l'automobile percorre 3 m in ogni secondo.
D: Dopo 7 s, la sua velocità è aumentata di 21 m/s.
E: Dopo 7 s, la sua velocità è 21 m/s.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Per ciascuna delle seguenti frasi, riferite al moto uniformemente accelerato, indica se è vera o falsa.
A: La legge oraria di questo tipo di moto si può ricavare calcolando l'area del triangolo sottesa alla retta nel grafico velocità-tempo.
B: La legge oraria di questo tipo di moto è espressa dalla relazione v = v0 + a · t.
C: Il grafico velocità-tempo per questo moto è un ramo di parabola.
D: In questo tipo di moto la velocità aumenta proporzionalmente al quadrato del tempo.
E: La velocità aumenta sempre della stessa quantità in uguali intervalli di tempo.
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Abbina a ciascuna descrizione del moto di un oggetto il corretto modo di rappresentarlo tramite i tratti rettilinei dei grafici posizione-tempo o velocità-tempo.
1. Oggetto fermo nell'origine. ________
2. Oggetto in moto rettilineo uniforme. ________
3. Oggetto fermo. ________
4. Oggetto in moto rettilineo uniforme con velocità negativa. ________
5. Oggetto in moto uniformemente accelerato. ________
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Nel grafico, che si riferisce al moto di un oggetto, non è indicata la grandezza rappresentata sull'asse delle ordinate. Esso pertanto deve essere diversamente interpretato a seconda che in ordinata sia riportata la grandezza posizione (s) oppure la grandezza velocità (v).
Completa il testo scegliendo le parole corrette dall'elenco sottostante.

Se la grandezza sull'asse delle ordinate è la posizione, fino all'istante t1 il moto dell'oggetto è ________, con partenza dall'origine del sistema di riferimento; nell'intervallo di tempo tra t1 e t2 l'oggetto è fermo, poi riparte tornando indietro, sempre a velocità costante ma di modulo ________ di quella precedente, fino a raggiungere l'origine.
Se il grafico è ________, fino all'istante t1 il moto è ________ con partenza da fermo; poi il moto prosegue ________ tra t1 e t2, quindi l'oggetto decelera tra t2 e t3 fino a fermarsi.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Osserva il grafico, che può essere letto come posizione-tempo o come velocità-tempo, e indica tra le frasi successive l'unica corretta.
A: Sicuramente l'oggetto sta procedendo nel verso positivo fissato sul sistema di riferimento.
B: Se il grafico è posizione-tempo, l'oggetto accelera allontanandosi dall'origine.
C: Potrebbe essere il grafico posizione-tempo di un moto uniformemente accelerato.
D: Se il grafico è posizione-tempo, la velocità dell'oggetto sta aumentando.
E: Se il grafico è velocità-tempo, l'oggetto parte dall'origine.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Per ciascuna delle frasi seguenti, riferite al moto circolare uniforme, indica se è vera o falsa.
A: L'aggettivo circolare si riferisce alla traiettoria, mentre l'aggettivo uniforme si riferisce alla grandezza vettoriale velocità.
B: Il modulo della velocità è costante, ma l'accelerazione centripeta ne fa cambiare la direzione.
C: È un moto che per essere descritto necessita di un sistema di riferimento bidimensionale.
D: Il periodo del moto corrisponde al numero di giri effettuati in 1 s.
E: Periodo e frequenza sono numericamente uno l'inverso dell'altra.
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La velocità ________ indica la lunghezza dell'________ di circonferenza percorso nell'unità di tempo. Poiché per coprire tutta la circonferenza (di raggio r) è necessario il tempo T, questa velocità può essere calcolata come ________. La velocità tangenziale dei punti di un disco che ruota attorno al suo asse ________ quanto più il punto si allontana dal centro di rotazione. La velocità angolare dei punti di un disco che ruota attorno al suo asse ________ al variare della distanza del punto dal centro di rotazione.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Tra le seguenti frasi che si riferiscono al movimento delle lancette di un orologio analogico indica quelle sbagliate.
A: La punta della lancetta dei minuti descrive una traiettoria con raggio maggiore rispetto alla punta della lancetta delle ore.
B: La velocità tangenziale della punta della lancetta dei minuti è sempre maggiore di quella della lancetta delle ore.
C: La punta della lancetta delle ore si muove di moto circolare uniforme.
D: La velocità angolare delle punte delle lancette è la stessa, perché girano nello stesso orologio.
E: La punta della lancetta dei minuti si muove con il periodo T = 1 min.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza