INFO

Fisica

Il prodotto scalare:
A: è uno scalare ed è sempre positivo.
B: è un'operazione tra un vettore ed uno scalare, da cui il nome.
C: gode della proprietà commutativa.
D: risulta direttamente proporzionale al modulo dei due vettori moltiplicati.
E: rappresenta la proiezione di un vettore su un asse cartesiano se uno dei due vettori è un versore.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il risultato del prodotto scalare tra due vettori paralleli e non nulli:
A: è uno scalare nullo.
B: è sempre un numero diverso da 0.
C: è indipendente dal verso dei due vettori.
D: è sempre maggiore di 0.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il risultato del prodotto vettoriale di due vettori:
A: è un vettore che ha un modulo pari all'area del parallelogramma che ha come lati i due vettori.
B: è uno scalare.
C: è il vettore nullo se i vettori sono paralleli.
D: è un vettore perpendicolare al piano formato dai vettori moltiplicati.
E: è un vettore determinato dalla regola della mano destra (o della mano sinistra, per i mancini).
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il prodotto scalare tra due vettori non nulli è pari al modulo del prodotto vettoriale tra gli stessi due vettori. Si può affermare che:
A: i vettori sono paralleli.
B: l'angolo compreso tra i due vettori e di 45°.
C: i vettori sono perpendicolari.
D: l'angolo compreso tra i due vettori è π/6 radianti.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Qual è il risultato dell'espressione vettoriale a⋅(a × b)?
A: 1
B: a
C: b
D: 0
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

I vettori componenti:
A: nel piano cartesiano hanno una lunghezza pari a quella dei cateti del triangolo rettangolo che ha per ipotenusa il vettore scomposto.
B: sono sempre due.
C: sono il risultato del prodotto vettoriale del vettore da scomporre con ciascuno dei versori del sistema di riferimento.
D: dipendono esclusivamente dall'angolo formato dal vettore con gli assi del sistema di riferimento.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Calcola il vettore c dato dalla somma di a = 3x + 4y con b = −5x − 6y.

c = ________x ________y.

Per i numeri decimali usa la virgola e non il punto (per es. 56,2 e non 56.2). Fai attenzione alle cifre significative!
Completamento apertoCompletamento aperto
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un blocco di massa 10 kg si trova in cima a un piano inclinato, che forma un angolo α = π/4 con la verticale. Quanto valgono le componenti della forza-peso parallela e perpendicolare al piano inclinato?
A: Fparall = Fperp = 69 N
B: Fparall = 0; Fperp = 98 N
C: Fparall = 98; Fperp = 0 N
D: La forza-peso è sempre diretta verso il centro della Terra e dunque non può avere direzione parallela o perpendicolare al piano inclinato.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un blocco che scivola su un piano inclinato in presenza di attrito:
A: ha accelerazione costante e inferiore all'accelerazione di gravità.
B: ha un'accelerazione che non dipende dalla massa del corpo.
C: ha la forza-peso uguale in modulo alla forza di attrito.
D: ha una reazione vincolare nulla.
E: è sottoposto all'azione di una forza totale nulla.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una cassa di frutta con una massa di 3 kg si trova sul ripiano aperto di un furgoncino. Il ripiano, azionato elettricamente, comincia a inclinarsi e la cassa di frutta inizia a scivolare non appena:
A: la massima forza di attrito radente statico è minore della forza-peso.
B: la massima forza di attrito radente statico è minore della componente della forza-peso perpendicolare al piano inclinato.
C: la massima forza di attrito radente statico è minore della componente della forza-peso parallela al ripiano inclinato.
D: la massima forza di attrito radente statico è maggiore della componente della forza-peso perpendicolare al piano inclinato.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un corpo è in equilibrio su un piano inclinato quando:
A: possiamo trascurare l'attrito.
B: la componente della forza-peso lungo il piano inclinato è minore o uguale al modulo della massima forza di attrito radente statico.
C: la componente della forza-peso lungo il piano inclinato è maggiore o uguale al modulo della massima forza di attrito radente statico.
D: quando la forza-peso ha lo stesso valore della massima forza di attrito radente statico.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Utilizzando un piano inclinato privo di attrito, lungo 3 m e alto 0,3 m, Galileo avrebbe potuto svolgere esperimenti in cui l'accelerazione effettiva dei corpi sarebbe stata pari a:
A: 10g.
B: (1/10)g.
C: poco meno di g.
D: 0,3g.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un'automobile è ferma a un semaforo in un tratto di strada pianeggiante. La forza di attrito statico che si esercita tra l'asfalto e le ruote dell'automobile:
A: è direttamente proporzionale al modulo della forza-peso del veicolo.
B: è indipendente dalla massa della vettura.
C: dipende dall'area della superficie di contatto tra pneumatici e asfalto.
D: è assente perché la vettura è ferma in un tratto di strada pianeggiante.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il momento di una forza è un vettore, definito dal prodotto ________ tra il vettore che unisce il polo al punto di ________ della forza. Il suo modulo è dunque uguale al prodotto dell'intensità della forza per il ________, definito come la distanza tra il polo e la retta che contiene il vettore forza.  La direzione è ________ al piano che contiene la forza e il polo.
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una molla di costante elastica k = 8,0 N/cm è attaccata al soffitto, e ha una lunghezza a riposo di 20 cm. Appendi alla sua estremità libera un sacco da box con una massa di 10 kg. Qual è la lunghezza finale L della molla?

L = ________ cm

Per i numeri decimali usa la virgola e non il punto (per es. 56,2 e non 56.2). Fai attenzione alle cifre significative!
Completamento apertoCompletamento aperto
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il momento di una coppia di forze può essere calcolato eseguendo:
A: il prodotto vettoriale del braccio della coppia per la somma delle forze applicate nello stesso punto.
B: la somma dei momenti associati a ciascuna delle due forze.
C: la differenza dei momenti associati a ciascuna delle due forze.
D: la media dei momenti associati a ciascuna delle due forze.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il modulo del momento di una coppia di forze:
A: non dipende dal polo, a differenza del momento della forza.
B: è la somma dei moduli dei momenti delle singole forze rispetto a un polo scelto a caso.
C: è nullo se le forze sono uguali e opposte e applicate in punti diversi.
D: è direttamente proporzionale al braccio al quadrato.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Due corpi di massa m = 1 kg e M = 19 kg sono legati da un filo ideale. Essi si muovono su un piano orizzontale liscio senza attrito, trainati da una forza orizzontale di modulo F = 10 N, che è applicata al corpo di massa M. Quanto vale la tensione del filo?

T = ________ N

Per i numeri decimali usa la virgola e non il punto (per es. 56,2 e non 56.2). Fai attenzione alle cifre significative!
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un pendolo, realizzato con una fune di 30 cm alla cui estremità è posta una massa, compie piccole oscillazioni muovendosi di moto armonico. Il periodo delle oscillazioni vale:
A: T = 1,1 s.
B: Non si può calcolare perché non conosciamo la massa del pendolo.
C: Non si può calcolare perché non conosciamo l'ampiezza delle oscillazioni.
D: T = 11 s.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un blocco di massa m = 500 g posto su un piano è attaccato a una molla che a risposo ha una lunghezza l = 3,0 cm. La molla è fissata a un estremo in un punto O e viene fatta ruotare con una frequenza f = 0,80 Hz. In queste condizioni la molla si allunga di un tratto Δl = 3,0 cm. Determina la costante elastica della molla.

k = ________ N/m

Per i numeri decimali usa la virgola e non il punto (per es. 56,2 e non 56.2). Fai attenzione alle cifre significative!
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza