INFO

Fisica

Due eventi sono separati da un intervallo di tipo spazio. È possibile connettere i due eventi con
A: un segnale elettromagnetico.
B: un segnale elettrico.
C: qualunque tipo di segnale.
D: non è possibile connettere i due eventi.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quale relazione esprime la quantità di moto relativistica di un corpo?
A: pr=1γm0v
B: pr=γm0v
C: pr=(γ1)m0v
D: pr=(γ+1)m0v
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Dati i due eventi A(4 ns, 0 m, 5 m, 0 m) e B(0 ns, 0 m, 6 m, 0 m), che tipo di intervallo invariante c'è tra i due eventi?
A: Intervallo di tipo tempo.
B: Intervallo di tipo spazio.
C: Intervallo di tipo luce.
D: Intervallo nullo.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un elettrone è in moto circolare uniforme con velocità di modulo v = 0,995c in un campo magnetico uniforme B. Calcolando la sua velocità angolare con la formula classica, si otterrebbe un valore
A: circa 10 volte maggiore.
B: circa 100 volte maggiore.
C: circa 10 volte minore.
D: praticamente uguale.
Scelta multiplaScelta multipla
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Δσ è un intervallo di tipo ________ quando (Δσ)2>0. Se (Δσ)2<0 l'intervallo è di tipo ________. Infine, quando (Δσ)2=0 si ha un intervallo di tipo ________.
Due eventi sono causalmente non connessi solo nel caso di un intervallo di tipo ________.
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La formula seguente esprime la legge di composizione relativistica delle velocità:
u=uv1uvc2
La formula relativistica si riduce a quella classica
A: quando il denominatore è con buona approssimazione uguale a 1.
B: quando il denominatore è con buona approssimazione uguale a zero.
C: mai.
D: quando c = 0.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

A: Il quadrato dell'intervallo invariante è espresso dalla relazione (Δσ)2=(cΔt)2(Δs).
B: Un segnale luminoso, partendo da un evento, può influenzarne un altro se cΔt>Δs.
C: Se l'intervallo tra due eventi è di tipo spazio, esiste un sistema di riferimento in cui gli eventi sono simultanei.
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'espressione dell'intervallo invariante tra due eventi in relatività:
A: fornisce un valore che non dipende dai due eventi ma soltanto dal particolare sistema di riferimento scelto per descriverli.
B: fornisce un valore che dipende soltanto dai due eventi e non dal particolare sistema di riferimento scelto per descriverli.
C: corrisponde all'intervallo temporale valutato in un qualsiasi sistema di riferimento inerziale.
D: corrisponde alla lunghezza di uno spostamento nello spazio ordinario.
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un segnale luminoso impiega 1 µs per spostarsi tra due punti A e B distanti 100 m. Quanto vale secondo la relatività l'intervallo invariante tra i due eventi?
A: 22×102 m
B: 8×104 m2
C: 102 m
D: 10210 m
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il quadrato dell'intervallo invariante dello spazio di Minkowski:
A: è una quantità sempre diversa da zero.
B: è una quantità sempre positiva.
C: è una quantità che può essere positiva, negativa o nulla.
D: è una quantità sempre maggiore o uguale a zero.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un tapis roulant scorre con una velocità di 0,9c. A che velocità bisogna camminare su di esso affinché un osservatore a terra misuri una velocità relativa pari a 0,95c?
A: A una velocità inferiore a 0,05c nel verso opposto a quello di scorrimento del tapis roulant.
B: A velocità 0,05c nel verso opposto a quello di scorrimento del tapis roulant.
C: A velocità 0,05c nello stesso verso di scorrimento del tapis roulant.
D: A una velocità superiore a 0,05c nello stesso verso di scorrimento del tapis roulant.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Due particelle si allontanano da uno stesso punto in direzioni opposte con velocità 0,90c. Un osservatore solidale con una delle due particelle vede l'altra allontanarsi con velocità pari a:
A: 1,80c
B: 0,90c
C: c
D: 0,99c
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Qual è la perdita di massa che produce un guadagno di energia di 1 kWh?
A: 4×10–11 kg
B: (1/9)×10–10 kg
C: 1 g
D: 4×10–10 kg
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

A: Il modulo quadrato del quadrivettore energia-quantità di moto dipende dalla scelta del sistema di riferimento inerziale.
B: Nessun corpo dotato di massa può raggiungere la velocità della luce.
C: Se un corpo assorbe una quantità di energia E, la sua massa non si conserva ma aumenta della quantità E/c².     
D: Un fotone emesso da una sorgente in movimento con velocità v viaggia a velocità c.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una particella con massa a riposo m0 si muove a velocità v=c/4. Se la sua velocità raddoppia, di quale fattore aumenterà la sua energia totale relativistica?
A: 22/3
B: 2
C: 5/2
D: 4
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Abbiamo a disposizione una bilancia ideale che può rilevare differenze di massa arbitrariamente piccole, due cubetti di piombo identici e una molla.
A: Se uno dei due cubetti viene portato a una temperatura superiore a quella dell'altro, le due masse misurate non saranno più uguali.
B: Se sul piatto della bilancia vengono prima posti un cubetto e la molla al suo fianco e successivamente lo stesso cubetto con sotto la molla compressa, le due masse misurate saranno uguali.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'energia, divisa per la velocità della luce, e le tre componenti della ________ possono essere considerate insieme come componenti (________, px, py, pz) di un unico vettore a quattro ________, detto quadrivettore energia-quantità di moto.
Il suo modulo quadrato è ________.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In quale tra i seguenti casi si verifica un incremento (ancorché minuscolo) della massa dell'oggetto in questione?
A: Una torta viene cotta in forno.
B: Una torta viene messa in frigo.
C: Una molla viene lasciata espandere.
D: Una torta viene spostata su un tavolo.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una particella dotata di massa viaggia a velocità c/2: è possibile accelerarla in modo tale che la sua quantità di moto diventi il doppio di quella iniziale?
A: No, perché la quantità di moto si conserva.
B: Sì. Poiché il coefficiente di dilatazione aumenta all'aumentare della velocità, non è necessario accelerare la particella fino alla velocità c.
C: No, perché la particella dovrebbe viaggiare alla velocità della luce.
D: Non è possibile rispondere per insufficienza di dati.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Abbiamo una torcia puntata verso uno specchio posto di fronte a noi, a qualche decina di metri di distanza, e misuriamo l'intervallo di tempo fra l'accensione della torcia e la visione della luce riflessa.
A: Se iniziamo a camminare verso lo specchio, l'intervallo di tempo fra l'accensione della torcia e la visione del riflesso si riduce.
B: Se iniziamo a camminare verso lo specchio, i fotoni arrivano sulla nostra retina con velocità maggiore.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza