INFO

Fisica

L'intensità di corrente elettrica è per definizione:
A: il prodotto della quantità di carica che attraversa la sezione di un conduttore per l'intervallo di tempo in cui ciò avviene.
B: il rapporto (costante) tra la quantità di carica che attraversa la sezione di un conduttore e l'intervallo di tempo in cui ciò avviene.
C: il prodotto (costante) della quantità di carica che attraversa la sezione di un conduttore per l'intervallo di tempo in cui ciò avviene.
D: il rapporto tra la quantità di carica che attraversa la sezione di un conduttore e l'intervallo di tempo in cui ciò avviene.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il verso della corrente elettrica è per definizione:
A: quello in cui si muoverebbero spontaneamente i portatori di carica negativi.
B: quello in cui si muoverebbero spontaneamente i portatori di carica positivi.
C: quello in cui si trovano in maggioranza i portatori di carica positivi.
D: quello in cui si trovano in maggioranza i portatori di carica negativi.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Affinché la corrente elettrica in un conduttore sia stazionaria, cioè continua, quale delle seguenti grandezze deve restare costante?
A: Il rapporto tra la quantità di carica che attraversa la sezione del conduttore e l'intervallo di tempo in cui ciò avviene.
B: Il prodotto della quantità di carica che attraversa la sezione del conduttore per l'intervallo di tempo in cui ciò avviene.
C: L'intervallo di tempo in cui una quantità di carica qualsiasi attraversa la sezione del conduttore.
D: La quantità di carica che attraversa la sezione del conduttore in un qualsiasi intervallo di tempo.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In quale dei seguenti casi la forza elettromotrice di un generatore di tensione risulta eguale alla differenza di potenziale ai suoi capi?
A: Nel caso di un circuito chiuso.
B: Nel caso di un circuito chiuso su una resistenza infinitamente piccola.
C: Nel caso di un circuito aperto.
D: Nel caso di un generatore reale.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Affinché la corrente passi in un circuito, quali delle seguenti condizioni devono essere necessariamente verificate?
A: Il circuito deve comprendere degli strumenti di misura.
B: Il circuito deve comprendere almeno due conduttori connessi in parallelo.
C: Il circuito deve comprendere almeno due conduttori connessi in serie.
D: Il circuito deve essere chiuso.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se si inserisce un generatore reale di tensione in un circuito formato da una serie di resistenze, la differenza di potenziale che si misura tra i poli del generatore:
A: è definita forza elettromotrice del generatore.
B: risulta inferiore alla forza elettromotrice.
C: risulta eguale alla forza elettromotrice.
D: risulta superiore alla forza elettromotrice.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La corrente elettrica è
A: un flusso di cariche elettriche.
B: un flusso ordinato di cariche elettriche.
C: un flusso di elettroni.
D: un flusso di cariche positive.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Disponendo di un generatore e di tre lampadine (A, B e C), come occorre connetterle affinché A si accenda indipendentemente da B o C, che invece possono essere accese o spente soltanto contemporaneamente?
A: Occorre connettere le tre lampadine in serie.
B: Occorre connettere A in parallelo al percorso costituito da B e C connesse in serie.
C: Occorre connettere A in serie al percorso costituito da B e C connesse in parallelo.
D: Occorre connettere le tre lampadine in parallelo.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se con V si indica una differenza di potenziale, la prima legge di Ohm si può enunciare nella forma:
A: V / i = costante = R
B: Ri = costante = V
C: R / i = costante = V
D: V / R = costante = i
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Qual è la dimensione fisica della resistenza?
A: [energia] / [carica]
B: [energia] ∙ [tempo] / [carica]
C: [energia] ∙ [tempo] / [carica]²
D: [energia] ∙ [tempo]
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La prima legge di Ohm non si può applicare:
A: ai conduttori metallici.
B: alle soluzioni di sali.
C: alle soluzioni di acidi.
D: agli archi elettrici.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La prima legge di Kirchhoff è una conseguenza del
A: principio di conservazione della carica elettrica.
B: principio di conservazione dell'energia.
C: principio di conservazione della quantità di moto.
D: principio di conservazione del momento angolare.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quale tra le seguenti affermazioni equivale all'enunciato di una delle leggi di Kirchhoff?
A: Lungo una maglia la somma algebrica delle correnti e delle differenze di potenziale è nulla.
B: Lungo una maglia la somma algebrica delle correnti è nulla.
C: In un nodo la somma algebrica delle differenze di potenziale è nulla.
D: Lungo una maglia la somma algebrica delle differenze di potenziale è nulla.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quanti nodi e quante maglie si possono identificare nel circuito mostrato dalla figura?
A: Tre nodi e sei maglie.
B: Tre nodi e quattro maglie.
C: Due nodi e sei maglie.
D: Due nodi e quattro maglie.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quanti nodi e quante maglie è possibile rintracciare nel circuito mostrato dalla figura?
A: Tre nodi e tre maglie.
B: Due nodi e due maglie.
C: Tre nodi e due maglie.
D: Due nodi e tre maglie.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una sola tra le seguenti affermazioni è corretta. Quale?
A: La resistenza equivalente alla connessione in parallelo di più resistori è data dall'inverso della somma degli inversi delle resistenze dei resistori.
B: La resistenza equivalente alla connessione in serie di più resistori è data dall'inverso della somma degli inversi delle resistenze dei resistori.
C: La resistenza equivalente alla connessione in parallelo di più resistori è data dalla somma delle resistenze dei resistori.
D: La resistenza equivalente alla connessione in serie di più resistori è data dall'inverso della somma delle resistenze dei resistori.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Le leggi di Kirchhoff fanno riferimento ai nodi e alle maglie di un circuito elettrico.
Le leggi di Kirchoff possono essere viste come leggi di ________:
la legge dei ________ è conseguenza del principio di conservazione della ________;
la legge che si riferisce alle ________ è conseguenza del fatto che la forza elettrostatica è ________, quindi la ________ lungo un percorso chiuso è ________.
PosizionamentoPosizionamento
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

A: La forza elettromotrice di un generatore è il rapporto tra il lavoro che esso compie per spostare al suo interno una carica positiva dal polo positivo al polo negativo e la carica stessa.
B: La forza elettromotrice di un generatore ideale è uguale alla differenza di potenziale che esso mantiene ai propri estremi.
C: La forza elettromotrice si misura in C/J.
D: A circuito chiuso, una parte del lavoro compiuto dal generatore serve per vincere la resistenza che il materiale di cui è fatto il generatore oppone al moto interno delle cariche.
E: Un generatore reale di tensione è descritto da un generatore ideale posto in serie a una resistenza interna.
Vero o falsoVero o falso
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La potenza elettrica P assorbita al passaggio di una corrente di intensità i generata da una d.d.p. V è data dall'espressione:
A: P = i²V²
B: P = iV
C: P = iV²
D: P = i2V
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se in un circuito in cui è presente un conduttore ohmico se ne collega in serie un altro identico, aumentando la tensione in modo che l'intensità della corrente resti invariata, la potenza elettrica sviluppata:
A: raddoppia.
B: quadruplica.
C: si dimezza.
D: rimane la stessa.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza