INFO

Fisica

La forza elettromotrice ________  si origina in un circuito in conseguenza di una variazione del numero di ________.
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La forza elettromotrice indotta:
A: è direttamente proporzionale alla variazione del flusso del campo magnetico concatenato al circuito.
B: è presente anche se il numero di linee di forza, concatenate al circuito, non varia.
C: si misura in Weber.
D: è stata scoperta da Albert Einstein.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La legge di Lenz dice che il ________  della corrente indotta in un
circuito è tale da generare un campo ________  che si ________  alla variazione di ________  magnetico che  origina la stessa corrente indotta.
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Le correnti di Foucault:
A: si dicono correnti parassite.
B: sono un effetto dell'induzione magnetica.
C: si possono usare in alcuni dispositivi per generare calore.
D: aumentano se i conduttori sono formati da lamelle sottili
  disposte parallelamente alla direzione del campo.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'induttanza si misura in:
A: H.
B: V.
C: A.
D: Ω
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un circuito RL è costituito da:
A: resistenza e induttanza.
B: resistenza e capacità.
C: resistenza, capacità e induttanza.
D: capacità e induttanza.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In un circuito RL:
A: la costante RL è la costante di tempo del circuito.
B: la costante L/R è la costante di tempo del circuito.
C: la forza elettromotrice autoindotta diventa massima quando l'intensità di corrente che circola diminuisce.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In un induttore ideale:
A:
si  immagazzina un'energia che è proporzionale al valore dell'induttanza.
B: si  immagazzina un'energia che è proporzionale al quadrato del valore
dell'intensità di corrente che in esso circola.
C: c'è dissipazione d'energia come nelle resistenze
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La densità d'energia del campo magnetico:
A: è proporzionale al quadrato di B.
B: ha unità di misura Joule/m.
C: è diversa da zero in presenza di un campo magnetico generato da una qualsiasi sorgente.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'alternatore è un dispositivo che ________  l'energia ________
in energia elettrica mediante il fenomeno dell'induzione ________.
Completamento apertoCompletamento aperto
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In una spira che ruota con velocità angolare ω in un campo magnetico:
A: si genera una f.e.m sinusoidale di pulsazione ω
B: la frequenza della f.e.m è ω/2π
C: si genera una f.e.m di valore costante e frequenza ω/2π
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quando un alternatore è connesso ad un circuito ideale si genera:
A: sempre una corrente alternata.
B: sempre una corrente continua.
C: sempre una corrente parassita.
D: sempre una corrente muonica.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In quale circuito, la f.e.m e la corrente sono in fase?
A: Ohmico.
B: Capacitivo.
C: Induttivo.
D: In nessun circuito.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il valore ________  di una corrente alternata è quel valore di ________
di corrente ________  che fornisce la stessa potenza.
Completamento apertoCompletamento aperto
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Nel trasporto d'energia elettrica su grandi distanze si usa:
A: tensione elevata.
B: corrente intensa.
C: resistenza alta.
D: superconduttori.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il trasformatore è un dispositivo ________ che ________ o diminuisce la ________  in un circuito in corrente ________.
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In un trasformatore il rapporto di trasformazione è:
A: il rapporto tra numero di avvolgimenti del circuito secondario e il numero di avvolgimenti del circuito primario.
B: il rapporto tra il numero di avvolgimenti del circuito primario e il numero di avvolgimenti del circuito secondario.
C: il prodotto tra il numero di avvolgimenti del circuito primario e il numero di avvolgimenti del circuito secondario.
D: la somma tra il numero di avvolgimenti del circuito primario e il numero di avvolgimenti del circuito secondario.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'impedenza di un circuito RLC in serie:
A: è il rapporto tra l'ampiezza della f.e.m e l'ampiezza della corrente.
B: è la reattanza induttiva.
C: è la reattanza capacitiva.
D: è la resistenza del resistore.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un trasformatore ideale ha raporto di trasformazione pari a 5,0. Il circuito secondario è chiuso su una resistenza di 25 Ω.  Quanto vale la resistenza che vede il circuito primario?
A: 1,0 Ω
B: 25 Ω
C: 5,0 Ω
D: 0,0 Ω
Scelta multiplaScelta multipla
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un grande solenoide è costituito da 103 spire di raggio r = 1,0m. Il solenoide è lungo 314 cm ed è immerso nel vuoto  è percorso dalla corrente di 1,0 A. Calcola il coefficiente di autoinduzione.
A: 1,3 H
B: 2,6 H
C: 1,3 × 10 −4 H
D: 2,6 V
Scelta multiplaScelta multipla
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza