22. Il Seicento. Monumentalità e fantasia (Parte seconda)

20 esercizi
SVOLGI
Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Completamento chiuso,
Posizionamento,
Trova errore,
Vero o falso
Area tematica
Libro
Il Cricco Di Teodoro. Itinerario nell’arte / Versione gialla
Capitolo
22. Il Seicento. Monumentalità e fantasia (Parte seconda)
Libro
Il Cricco Di Teodoro. Itinerario nell’arte / Versione blu
Capitolo
22. Il Seicento. Monumentalità e fantasia (Parte seconda)
Libro
Il Cricco Di Teodoro. Itinerario nell’arte / Versione azzurra
Capitolo
22. Il Seicento. Monumentalità e fantasia (Parte seconda)
Libro
Il Cricco Di Teodoro. Itinerario nell’arte / Versione rossa
Capitolo
22. Il Seicento. Monumentalità e fantasia (Parte seconda)
Libro
Il Cricco Di Teodoro. Itinerario nell’arte / Versione verde
Capitolo
22. Il Seicento. Monumentalità e fantasia (Parte seconda)
Libro
Il Cricco Di Teodoro. Itinerario nell’arte / Versione arancione
Capitolo
22. Il Seicento. Monumentalità e fantasia (Parte seconda)
INFO

Storia dell'arte

Vita di Guido Reni
Il testo che segue non è corretto: individua le parole sbagliate.

Guido Reni nasce a Cento nel 1575 e dopo le prime esperienze presso il maestro fiammingo Jan van Eyck si avvicinò all'Accademia di San Luca, quasi ventenne, e seguì gli insegnamenti dei Carracci, in particolare di Annibale. Nel 1600 circa fu a Firenze, dove poté studiare le opere di Annibale Carracci e del Caravaggio, ma si dedicò anche allo studio appassionato dell'Antico e di Michelangelo, colui che più di ogni altro aveva incarnato le aspirazioni classiche del primo Cinquecento. Dal 1603, anno del suo ritorno a Bologna, al 1624, anno della definitiva sistemazione nella città natale, Guido Reni si spostò spesso da questa a Roma. Morì a Bologna nel 1662.
Trova erroreTrova errore
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La Strage degli innocenti di Guido Reni
Individua le risposte corrette.
A: L'opera rappresenta un tragico racconto evangelico.
B: L'opera è conservata alla Pinacoteca di Bologna.
C: L'asse della composizione passa per la mano alzata del carnefice.
D: La statuaria conformazione dei corpi accentua ancora di più l'effetto di grande drammaticità della scena.
E: L'opera è stata relizzata nel 1641, poco prima della morte dell'artista.
F: La composizione è strutturata secondo un piano circolare.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Atalànta e Ippòmene di Guido Reni
Completa la descrizione inserendo i termini che ritieni corretti.

Nel ________, Guido dipinge il soggetto ________ di Atalànta e Ippòmene. La giovane e velocissima Atalanta, figlia di ________, ha deciso che sposerà solo chi riuscirà a vincerla nella ________ e ucciderà chiunque ________ nella gara con lei. Solo Ippomene la sconfigge con un inganno. Per Guido Reni, in quest'occasione, la luce ________ proveniente da ________ ha la funzione di costruire i volumi dei due giovani corpi. Lo sfondo, al contrario, non è scuro come nelle tele di ________ e un barlume di tramonto rimane a segnare l'orizzonte.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La vita di Guercino
Individua le affermazioni vere e quelle false fra le caratteristiche che descrivono la vita di Guercino.
A: Guercino nasce a Bologna nel 1591.
B: Fu affascinato dalla pittura di Tiziano e di Ludovico Carracci.
C: Fu un grande disegnatore e usava la matita rossa e il carboncino grasso.
D: Ne Il ritorno del figliol prodigo l'ambientazione è predominante rispetto alle figure.
E: Lavorò a Londra alla corte di Carlo I e a Parigi per la regina Maria de Medici.
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

L'Annunciazione di Guercino
Ricostruisci il testo scegliendo i termini corretti.

Fra i meriti del Guercino c'è anche quello di aver invertito i pesi tra la parte inferiore e quella superiore di alcune pale a soggetto sacro. L'"________" della Pinacoteca Civica di ________, una grande pala d'altare eseguita nel ________ per la chiesa di San Filippo Neri, ne rappresenta l'esempio più lampante. In un ambiente spoglio ________, umile e serena, inginocchiata verso sinistra e di tre quarti è avvolta in una veste ________, ed è circondata, secondo un andamento ________, da un mantello d'un azzurro brillante che si raccoglie in pieghe davanti a lei, distribuendosi sul pavimento. Sopra di lei, in uno spazio ________, sono collocate le figure dell'Eterno, dell'Arcangelo ________ e di quattro angioletti.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

L'architetto Guarino Guarini
Quale delle affermazioni proposte è corretta?
A: Guarini trascorre a Roma il periodo del suo noviziato.
B: La sua preparazione in campo architettonico si attua prevalentemente a Torino.
C: Nella pianta della Cappella della Sacra Sindone è evidente l'influsso della sua conoscenza dell'architettura del Maderno.
D: Il Palazzo Carignano a Torino gli fu commissionato da Amedeo di Castellamonte.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La concezione progettuale in Guarini
Osserva l'immagine e completa la descrizione inserendo i termini che ritieni corretti.

La libertà compositiva del Guarini è molto evidente nella concezione della ________. Qui a un grande ambiente a pianta centrale, preceduto da un ________ e formato da un ________ dai lati curvilinei, fa seguito un ________ ellittico avente l'asse maggiore parallelo alla facciata. Sia l'ambiente principale sia il presbiterio sono coperti da ________ sorrette da costoloni intrecciati. Tali elementi strutturali a vista sono il risultato di approfondite riflessioni sulla ________ delle forme e sul comportamento dei ________. L'essenza delle architetture del Guarini risiede nel fatto che trasferisce alle strutture ________ il carattere distintivo del mondo animato e questo è evidente all'interno della chiesa, dove l'artista lo concepisce come un'alternanza di ________ e compressioni che conferiscono all'insieme una particolare forma ________ e pulsante.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La vita di Baldassarre Longhena
Completa la descrizione inserendo i termini che ritieni corretti.

Baldassarre Longhena nacque a Venezia nel ________ e fu allievo di ________ assimilando, in tal modo, l'insegnamento del ________ e ricevendo un'educazione fortemente tecnica dall'autore de L'Idea dell'architettura universale. Fu il Longhena a caratterizzare in età barocca l'aspetto del ________, la più nobile via di comunicazione d'acqua di Venezia, quella che dava il benvenuto agli ospiti stranieri della ________ costituendo l'affaccio per i più importanti palazzi del ________. E proprio numerosi palazzi furono oggetto dell'intervento di trasformazione o di ricostruzione del Longhena, che seppe conciliare il ________ barocco con la tendenza tutta veneziana a smaterializzare le forme architettoniche. Baldassare si spense a ________ nel 1682.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La Chiesa di Santa Maria della Salute di Longhena
Quale delle affermazioni proposte è corretta?
A: In pianta è costituita da tre ambienti disposti lungo un asse longitudinale.
B: È collocata nel quartiere di Cannaregio.
C: La cupola è a doppia calotta di cui quella interna sorretta da una orditura di legno.
D: Fu realizzata nel 1661 su commissione della Repubblica di Venezia.
E: Il corpo principale accentrato è a pianta esagonale.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Ca' Pesaro di Longhena
Quale fra le affermazioni proposte è sicuramente vera?
A: Nella facciata l'esuberanza barocca del Longhena si esprime nella fusione di scultura e architettura.
B: Il secondo piano e l'attico del palazzo furono realizzati dal suo allievo Vincenzo Scamozzi.
C: È l'unica opera di architettura civile che Longhena realizza a Venezia.
D: In facciata le balaustre hanno la funzione di suggerire una lettura architettonica in senso verticale.
E: Il Palazzo è affacciato al Canale della Giudecca.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Vita di Guido Reni
Quale delle affermazioni proposte è corretta?
A: Nasce a Bologna nel 1575 e ivi muore nel 1642.
B: Il suo maestro fu Jan van Eyck, che scoprì le sue doti artistiche.
C: A Roma completò i suoi studi studiando le opere di Michelangelo e Ludovico Carracci.
D: La sua preparazione artistica avvenne nell'Accademia di San Luca a Bologna.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Il disegno di Guido Reni
Ricostruisci il testo scegliendo i termini corretti.

Disegnatore dalla mano esercitata e felice, Guido ha un tratto ________ negli studi a penna. Spesso la penna è rinforzata dall'________ per una migliore resa spaziale e per dotare le figure di una più decisa consistenza volumetrica. In tal modo, inoltre, l'artista può conferire al disegno quella ________ che il soggetto richiede. Nello Studio di donna inginocchiata il ________, ora premuto sul foglio, ora tenuto leggero, dà fresca immediatezza al ________, rilevato a biacca nelle parti che Guido Reni vuole in piena ________.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La pittura di Guido Reni
Individua le caratteristiche descrittive appropriate all'immagine riprodotta (attenzione: le risposte corrette sono più di una).
A: La composizione è impostata secondo uno schema triangolare.
B: Ai carnefici l'autore riserva l'ombra sui volti, la contrazione della bocca e la mancanza di ogni umano sentimento.
C: Un alto numero di personaggi affolla la scena occupando la parte bassa del quadro.
D: L'opera rappresenta un tragico evento mitologico.
E: La donna in piedi sulla destra volge gli occhi al cielo prostrata dal dolore.
F: In alto tre angioletti distribuiscono le palme simbolo del martirio.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Il disegno di Guercino
Completa il periodo scegliendo i termini che ritieni corretti.

Nella Cleopatra Guercino usa ________. La giovane donna è in veduta ________, inclinata verso destra, lato verso il quale volge anche la testa, ma lo sguardo è portato in ________. Il braccio sinistro è appoggiato su un ripiano quasi all'altezza delle spalle, mentre tiene ________ nella mano destra. L'ombreggiatura è data da un sicuro tratteggio, ________, ora più fitto, ora meno. Con questa tecnica Guercino produce tocchi di estrema delicatezza negli incarnati e linee ________, rapide e ariose per definire i contorni del morbido panneggio.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Il ritorno del figliol prodigo di Guercino
Ricostruisci il testo scegliendo i termini corretti.

Il ritorno del figliol prodigo, eseguito nel ________, ha come soggetto il momento più elevato della parabola ________ del figliol prodigo, quello del perdono e della contentezza. Il vecchio genitore cinge amorevolmente le spalle del figlio più ________ che, dopo aver dilapidato tutti gli averi in una vita dissoluta, si è ravveduto facendo ritorno a casa. La ________ del dipinto sta soprattutto nei diversi ritmi delle sue due metà. Quella di ________, infatti, ha un ritmo lento – definito dal busto e dalle braccia del figlio pentito – l'altra, al contrario, ha ritmi più serrati definiti dall'affollarsi dei corpi del padre e dell'altro fratello e, soprattutto, dall'aggrovigliarsi di ________ più eloquenti dei volti dei protagonisti.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Torino e il suo sviluppo urbano
Individua le affermazioni vere e quelle false.
A: Il primo piano di ampliamento della città a partire dal vecchio castello fu ad opera dell' architetto Ascanio Vitozzi.
B: Il terzo ampliamento di Torino verso Ovest fu affidato poi nel 1715 all'architetto Filippo Juvara da Vittorio Amedeo II.
C: La città di Torino divenne la piccola capitale del Ducato di Savoia nel 1653.
D: L'architetto Carlo di Castellamonte iniziò il secondo ampliamento della città verso est nel 1673.
E: La forma assunta dalla città nel primo ventennio del settecento fu quella di una mandorla.
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Vita di Guarino Guarini
Completa il periodo con gli otto termini mancanti, da scegliere fra i sedici proposti, facendo attenzione a non usare mai due volte lo stesso vocabolo.

Nato a ________ il 17 gennaio 1624, il Guarini compie i primi studi nella città natale e trascorre a Roma il periodo del ________, dal 1639 al ________. Sono gli anni in cui nella città dei papi vengono costruiti gli edifici di Bernini, ________ e Pietro da Cortona: una grande scuola per il giovane che, una volta rientrato in patria, è subito impiegato in qualità di architetto dal proprio ordine. Dal 1656 Guarini incomincia una lunga serie di spostamenti che lo porteranno a operare in Sicilia (a Messina), in ________, in Spagna. Nel 1662, infine, è a ________ e nel 1666 si stabilisce a ________, dove resterà sino al 1681. Il sacerdote architetto muore improvvisamente a Milano il 6 marzo ________.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

L'architettura civile di Guarino Guarini
Il testo che segue presenta degli errori. Individuali facendo clic sulle parole che ritieni sbagliate.

In Palazzonull a Torino, iniziato nel 1679, Guarini dà vita a un organismo architettonico in cui la geometria è assecondata dall'uso generalizzato del cemento. La grande fabbrica ha il suo fulcro nell'atrio circolare sovrastato dal salone di rappresentanza, mentre gli appartamenti privati si sviluppano lungo ali parallele al blocco di facciata. La facciata è scandita da alte paraste, che diventano binate avvicinandosi all'ingresso monumentale in marmo. Spicca, nella geometria dell'insieme, la concavità del nodo centrale che, elevato a mo' di tiburio e forato da aperture di varia forma e dimensione, si pone come asse visivo dell'intera fabbrica.
Trova erroreTrova errore
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

L'architettura civile di Baldassarre Longhena
Individua le risposte corrette e quelle errate.
A: Fu il Longhena a caratterizzare l'aspetto del Canal Grande in età barocca con i più importanti palazzi del patriziato cittadino.
B: In facciata le balaustre hanno la funzione di suggerire una lettura architettonica in senso orizzontale.
C: In affaccio sul Canal Grande realizza anche Ca' Rezzonico, Palazzo Giustinian Lolin e Palazzo Belloni Battaglia.
D: Il primo e il secondo piano di Ca' Pesaro furono realizzati dal suo allievo Antonio Gaspari.
E: Nella facciata di Ca' Pesaro l'esuberanza barocca del Longhena si esprime nella fusione di pittura e architettura.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

L'architettura religiosa di Baldassarre Longhena
Completa la descrizione inserendo i termini che ritieni corretti.

Nel 1631 il Longhena inizia la realizzazione della Chiesa di Santa Maria della Salute, commissionatagli dalla ________ di Venezia che ne aveva decretato la costruzione per un voto fatto alla ________ durante la terribile epidemia di ________ del 1630. Se pure la pianta centrale rimandi agli edifici ________, tuttavia l'organizzazione degli spazi, le cupole, le finestre a mezzaluna delle porzioni in aggetto e il grande portale (che ripropone il tema dell'________) sono intelligenti meditazioni sugli schemi ________ delle vicine chiese veneziane di San Giorgio Maggiore e del ________. Con queste, inoltre, la Salute divide la funzione di polo attrattivo che cattura l'attenzione di chi, dalla piazzetta di ________, guarda verso il Lido e il mare aperto.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza