INFO

Fisica

La tabella mostra cinque situazioni nelle quali una particella carica positivamente si muove all'interno di un campo magnetico uniforme B con una velocità v.
La colonna A indica la direzione della velocità della particella, la colonna B la direzione del campo magnetico e la colonna C la direzione della forza di Lorentz F.
Indica quali situazioni sono fisicamente possibili.
A: 2
B: 5
C: 1
D: 4
E: 3
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Nei pressi dell'equatore il campo magnetico terrestre è parallelo al terreno e punta verso nord. Un elettrone si muove verticalmente dal basso verso l'alto, allontanandosi dalla superficie. Qual è la direzione verso la quale punta la forza di Lorentz che agisce sull'elettrone?
A: La forza di Lorentz è uguale a zero.
B: Nord.
C: Sud.
D: Est.
E: Ovest.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

I disegni a lato mostrano quattro situazioni nelle quali una particella carica positivamente si muove con una velocità v all'interno di un campo magnetico B.
In tutte e quattro le situazioni il campo magnetico è diretto verso l'esterno dello schermo (punta verso i tuoi occhi) e la particella si muove verso destra. Soltanto in un caso però la forza F è stata disegnata correttamente.
Di quale disegno si tratta?
A: C
B: B
C: D
D: A
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un protone, che viaggia con una velocità di 4,5 x 106 verso est, subisce una forza di Lorentz la cui massima intensità è pari a 8,0 x 10-14 N. La forza è diretta in basso, verso la superficie terrestre. Determina l'intensità e il verso del vettore campo magnetico, assumendo che esso sia perpendicolare alla traiettoria del protone.

B = ________ x 10-1 T, verso ________.

Per i numeri decimali usa la virgola e non il punto (per es. 56,2 e non 56.2). Fai attenzione alle cifre significative!
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una particella carica positivamente si muove all'interno di una regione di spazio nella quale sono presenti un campo magnetico B e un campo elettrico E, entrambi uniformi.
La figura mostra tre possibili orientazioni per il vettore velocità v della particella. In quale situazione (1, 2, 3) la risultante delle forze che agiscono sulla particella (forza di Lorentz e forza elettrica) è maggiore?
A: 2
B: 3
C: L'intensità della forza è la stessa per tutte e tre le velocità.
D: 1
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La figura mostra tre particelle che stanno attraversando un campo magnetico uniforme, perpendicolare al piano su cui giacciono le loro traiettorie. Le particelle hanno la stessa massa e la stessa velocità.
Ordina in modo decrescente le tre particelle rispetto alla loro carica.
A: 2, 3, 1
B: 3, 2, 1
C: 1, 3, 2
D: 3, 1, 2
E: 1, 2, 3
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un elettrone si muove attraverso due regioni rettangolari caratterizzate rispettivamente dai campi magnetici B1 e B2. Sappiamo che il campo B1 è più intenso del campo B2. Chiamiamo ν1 la velocità dell'elettrone nella regione 1 e ν2 la velocità dell'elettrone nella regione 2. Qual è la relazione che lega le velocità ν1 e ν2?
A: Le due velocità sono identiche.
B: La velocità ν1 è minore della velocità ν2, perché il raggio r1 è più piccolo del raggio r2.
C: La velocità ν1 è minore della velocità ν2, perché B1 è più grande di B2.
D: La velocità ν1 è minore della velocità ν2, perché l'elettrone accelera quando passa dalla regione 1 alla regione 2.
E: La velocità ν1 è più grande della velocità ν2, perché B1 è più grande di B2.
Scelta multiplaScelta multipla
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La figura mostra la traiettoria circolare di un elettrone e di un protone. Anche se in valore assoluto le due particelle hanno la stessa carica, la massa del protone è maggiore di quella dell'elettrone. Sappiamo che le due particelle si muovono con la stessa velocità all'interno di un campo magnetico B, entrante nello schermo.
1) Qual è la particella che sta seguendo la traiettoria più esterna?
2) Si sta muovendo in senso orario o antiorario?
A: 1) elettrone; 2) senso orario.
B: 1) protone; 2) senso orario.
C: 1) elettrone; 2) senso antiorario.
D: 1) protone; 2) senso antiorario.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un protone e un elettrone con la stessa velocità seguono una traiettoria circolare all'interno di un campo magnetico uniforme. Quanto vale il rapporto  rprotone/relettrone tra i raggi delle traiettorie delle due particelle?
Esprimi il risultato con quattro cifre significative.

rprotone/relettrone = ________

Completamento apertoCompletamento aperto
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quali delle seguenti azioni di un campo magnetico su una particella carica sono vere? Un campo magnetico:

1. può aumentare la velocità della particella.
2. può accelerare una particella.
3. esercita sempre una forza su una particella in movimento.
4. può esercitare una forza su una particella ferma.
A: 2 e 4
B: 2 e 3
C: solo 2
D: solo 3
E: 1 e 2
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La figura mostra un filo percorso da corrente allineato lungo l'asse x. La corrente I è pari a 3,0 A e scorre verso destra. Il filo, lungo 0,50 m, si trova all'interno di un campo magnetico B che punta lungo l'asse +z e ha un'intensità di 2,0 T. Qual è l'intensità e il verso della forza F che si esercita sul filo?

F = ________ N, verso ________

Per i numeri decimali usa la virgola e non il punto (per es. 56,2 e non 56.2). Fai attenzione alle cifre significative!
Completamento apertoCompletamento aperto
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La figura mostra quattro diversi modi di sistemare una magnete a forma di ferro di cavallo e un filo percorso da corrente perpendicolare allo schermo. Sappiamo che la corrente scorre nel verso uscente dallo schermo. In quale situazione la forza esercitata sul filo dal campo magnetico è diretta verso nord?
A: 1 e 2
B: 3
C: 1
D: 3 e 4
E: 2
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In ciascuno dei quattro disegni sono riportati due fili indefinitamente lunghi percorsi dalla stessa intensità di corrente. Il punto P presente nella figura è equidistante da entrambi i fili. In quale (o quali) di queste situazioni il campo magnetico nel punto P è uguale a zero?
A: 2 e 3
B: 3 e 4
C: 1
D: 2 e 4
E: 2
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Nei tre fili indefinitamente lunghi mostrati nella figura scorre la stessa intensità di corrente. Il verso della corrente del filo C è opposto a quello dei fili A e B. Sappiamo che i tre fili sono equispaziati tra loro. Ogni filo sperimenta una forza dovuta alla presenza degli altri due. Su quale filo si esercita la forza più grande?
A: C
B: Sui i fili si esercita la stessa forza.
C: A
D: B
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Supponiamo di voler creare in una certa regione di spazio un campo magnetico uniforme di grande intensità.
Quale delle seguenti è la scelta migliore?
A: La regione esterna a un solenoide molto lungo e percorso da corrente.
B: Lo spazio che circonda un filo indefinitamente lungo percorso da corrente.
C: La regione interna di un solenoide percorso da corrente.
D: Lo spazio che circonda una spira percorsa da corrente.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La figura mostra due spire circolari concentriche. La spira più interna ha un raggio R0 ed è percorsa dalla corrente I0, mentre quella più esterna, di raggio 2R0, è attraversata da una corrente uguale a 4I0. Sappiamo che le due correnti scorrono in verso opposto. Supponiamo che R0 = 0,20 m e I0 = 1,5 A. Calcola il campo magnetico totale nel centro delle due spire.

B = ________ x 10-6 T
verso: ________

Per i numeri decimali usa la virgola e non il punto (per es. 56,2 e non 56.2). Fai attenzione alle cifre significative!
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se hai a disposizione soltanto l'area di una superficie piana e il flusso magnetico relativo a essa, sei in grado di calcolare:
A: niente, non avendo sufficienti informazioni circa il campo magnetico.
B: la componente del campo magnetico perpendicolare alla superficie.
C: l'intensità del campo magnetico che attraversa la superficie.
D: la componente del campo magnetico parallela alla superficie.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La figura mostra un cubo. Le linee tratteggiate sono perpendicolari alle facce 1, 2 e 3 del cubo. Nella figura sono indicate anche le orientazioni dei campi magnetici relativi alle singole facce. Sappiamo che i campi magnetici B1, B2 e B3 hanno la stessa intensità. B2 è parallelo alla faccia 2.
Metti in ordine decrescente i flussi del campo magnetico relativi alle facce 1, 2 e 3 del cubo.
A: Φ1, Φ3, Φ2
B: Φ2, Φ1, Φ3
C: Φ1, Φ2, Φ3
D: Φ3, Φ2, Φ1
E: Φ2, Φ3, Φ1
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Le correnti mostrate in figura hanno intensità diverse l'una dall'altra. Consideriamo un percorso chiuso intorno a esse. Secondo il teorema di Ampere ∑BparalleloΔl = μ0I, quanto vale la corrente I che compare nell'equazione a destra del segno "uguale"?
A: 12 A
B: 2 A
C: 7 A
D: 5 A
E: 0 A
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Due fili sono lunghi 8,5 m e distanti 50 cm tra loro. Ciascuno dei due fili è attraversato da una corrente elettrica di intensità 2,6 A. La forza magnetica tra i due fili
A: ha modulo F = 2,3 x 10-7 N ed è attrattiva.
B: ha modulo F = 8,8 x 10-6 N ed è repulsiva.
C: ha modulo F = 2,3 x 10-5 N ma non si può dire se sia attrattiva o repulsiva.
D: ha modulo F = 8,8 x 10-6 N ma non si può dire se sia attrattiva o repulsiva.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza