16. Il Rinascimento. La stagione delle esperienze (Parte seconda)

20 esercizi
SVOLGI
Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Completamento chiuso,
Posizionamento,
Trova errore,
Vero o falso
Area tematica
Libro
Il Cricco Di Teodoro. Itinerario nell’arte / Versione gialla
Capitolo
16. Il Rinascimento. La stagione delle esperienze (Parte seconda)
Libro
Il Cricco Di Teodoro. Itinerario nell’arte / Versione blu
Capitolo
16. Il Rinascimento. La stagione delle esperienze (Parte seconda)
Libro
Il Cricco Di Teodoro. Itinerario nell’arte / Versione azzurra
Capitolo
16. Il Rinascimento. La stagione delle esperienze (Parte seconda)
Libro
Il Cricco Di Teodoro. Itinerario nell’arte / Versione rossa
Capitolo
16. Il Rinascimento. La stagione delle esperienze (Parte seconda)
Libro
Il Cricco Di Teodoro. Itinerario nell’arte / Versione verde
Capitolo
16. Il Rinascimento. La stagione delle esperienze (Parte seconda)
Libro
Il Cricco Di Teodoro. Itinerario nell’arte / Versione arancione
Capitolo
16. Il Rinascimento. La stagione delle esperienze (Parte seconda)
INFO

Storia dell'arte

La pittura rinascimentale
Scegli l'affermazione corretta che individua l'autore dell'opera rappresentata.
A: Cosmè Tura.
B: Antonello da Messina.
C: Giovanni Bellini.
D: Francesco del Cossa.
E: Ercole de Roberti.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La pittura rinascimentale
In quale edificio si trova questo importante affresco?
A: Castello di San Giorgio a Mantova.
B: Palazzo Ducale di Urbino.
C: Palazzo dei Diamanti a Ferrara.
D: Palazzo Rucellai a Firenze.
E: Palazzo Vescovile a Pienza.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La pittura rinascimentale
Chi è il personaggio rappresentato nell'immagine?
A: Il Doge Leonardo Loredan.
B: Il Doge Andrea Gritti.
C: Il Doge Sebastiano Venier.
D: Il Doge Francesco Morosini.
E: Il Doge Alvise Pisani.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La pittura rinascimentale
Individua le affermazioni corrette riferite all'immagine.
A: L'autore è Andrea Mantegna.
B: È molto evidente l'interesse dell'autore per lo studio dell'anatomia.
C: Le rovine classiche sono sparse per tutto il paesaggio e nel primo piano.
D: Si tratta del San Gerolamo alla colonna.
E: Lo sfondo è costituito da una rappresentazione ideale di Mantova.
F: Data in dono per matrimonio di Francesco Gonzaga con Chiara Bourbon Auvergne.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La pittura rinascimentale
Individua le affermazioni corrette riferite all'immagine.
A: S'intitola Consegna delle chiavi a San Pietro.
B: È opera di collaborazione tra Pietro Perugino e Luca Signorelli.
C: Si trova nella Cappella Sistina a Roma.
D: L'opera è di Giovanni Bellini.
E: Vi sono numerosi punti di fuga convergenti.
F: È stata commissionata da Sisto VI.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

I dipinti di Antonello da Messina
Individua le affermazioni corrette riferite all'immagine.
A: La figura si stacca con decisa volumetria dallo sfondo.
B: Nel libro sono state analizzate in totale 6 opere di questo soggetto.
C: Nella redazione delle repliche l'artista ha usato a volte la tempera, a volte i colori a olio sempre su tavola.
D: Il tema della flagellazione è indifferentemente chiamato Ecce homo o Cristo alla colonna.
E: L'opera è stata replicata pressoché priva di variazioni.
F: L'opera risale al 1470.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La pittura rinascimentale
Tra le affermazioni riferite all'immagine indica quali sono vere e quali sono false.
A: L'effigiato era un seguace del Savonarola.
B: Il paesaggio è realizzato medianti più piani successivi.
C: Si tratta del Ritratto di Federico degli Orafi.
D: L'opera è di Giovanni Bellini.
E: Il dipinto è stato realizzato in occasione del suo matrimonio.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La pittura rinascimentale
Tra le affermazioni riferite all'immagine indica quali sono vere e quali sono false.
A: Si tratta della Incoronazione di Maria.
B: L'opera è di Giovanni Bellini.
C: L'artista vuole accentuare l'aspetto prospettico e plastico dello spazio.
D: L'opera è datata attorno agli anni 1480-1485.
E: La pala d'altare è ancora conservata nella Chiesa di San Francesco a Pesaro.
Vero o falsoVero o falso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La Camera degli Sposi di Andrea Mantegna
Ricostruisci il periodo scegliendo i termini corretti tra quelli proposti.

Nel Castello di ________ di ________ Andrea Mantegna affresca la cosiddetta Camera degli sposi negli anni 1465-1474. La novità del ciclo è rappresentata dallo ________ prospettico delle pareti e della ________. Sulla parete nord viene ritratta la corte dei ________ mentre riceve la notizia della nomina a ________ del loro figlio ________.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Il San Sebastiano di Pietro Perugino
Nel testo sono stati inseriti degli errori. Individuali facendo clic sulle parole che ritieni sbagliate.

Attorno al 1450 Pietro Perugino dipinge il SanSebastiano del Louvre. Il Santo martire, in secondo piano, rappresentato legato ad una colonna, è posto esattamente al centro della tavola. Sullo sfondo oltre una bassa siepe si apre un paesaggio fatto di verdi colline punteggiate di arbusti e di lontani, azzurri picchi scoscesi. Il Santo, in quasi completa nudità, trafitto da due frecce, si mostra alla pietà dei fedeli con gli occhi rivolti a terra. L'atteggiamento aggraziato, la nudità impudica, le membra lunghe sono elementi che rinviano alla statuaria gotica.
Trova erroreTrova errore
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La pittura rinascimentale
Scegli l'affermazione corretta che individua l'autore dell'opera.
A: Antonello da Messina.
B: Ercole de' Roberti.
C: Cosmè Tura.
D: Andrea Mantegna.
E: Giovanni Bellini.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

L'Orazione nell'orto
Ricostruisci il periodo riferito al dipinto rappresentato scegliendo i termini corretti tra quelli proposti.

Nell'Orazione nell'orto di ________ si coglie la differenza di stile rispetto al medesimo soggetto trattato da ________. Il paesaggio ha perso ogni ________ e si propone come immagine più attenta al ________. La profondità è data dall'uso della ________ cromatica che sarà alla base della pittura ________ della scuola veneta.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La pittura rinascimentale
Individua le affermazioni corrette riferite all'opera rappresentata.
A: L'autore è Andrea Mantegna.
B: Cinque angeli mostrano a Cristo in preghiera i simboli della passione.
C: S'intitola L'orazione nell'Orto.
D: Il paesaggio corrisponde a quello della Palestina al tempo di Cristo.
E: I monumenti antichi sono citazioni puntuali della città di Gerusalemme.
F: L'opera è stata eseguita in gara con il cugino Giovanni Bellini.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La pittura rinascimentale
Individua le affermazioni corrette riferite all'opera rappresentata.
A: La prospettiva unifica l'ambiente del trittico.
B: L'opera è ancora in situ, cioè nella Chiesa per cui è stata creata.
C: I santi ai lati sono omonimi dei fratelli Pesaro, committenti della pala.
D: L'autore è Andrea Mantegna.
E: La cornice è un assemblaggio di varie parti di altri polittici.
F: L'ambientazione è all'interno di una Chiesa.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La pittura rinascimentale
Individua le affermazioni corrette riferite all'opera rappresentata.
A: L'autore è Pietro Perugino.
B: L'invenzione dell'autore è una creazione di grande dolcezza.
C: Il paesaggio nei toni dell'azzurro sarà sviluppato da Raffaello.
D: La posa della Vergine e del bambino è di profilo.
E: L'opera è di Giovanni Bellini.
F: L'artista realizzò questo modello molte volte, sfuggendo però alla ripetitività.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

L'affresco
Tra le affermazioni riferite all'immagine indica quali sono vere e quali sono false.
A: Si trova nel Palazzo Ducale di Ferrara.
B: È opera di Francesco Del Cossa.
C: Il ciclo fu commissionato da Ercole I d'Este.
D: La decorazione dell'affresco è a fasce orizzontali.
E: L'opera è frutto di collaborazione con il maestro dell'artista, Cosmè Tura.
Vero o falsoVero o falso
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La Camera degli Sposi
Completa il periodo con i sei termini mancanti scegliendo tra i dodici proposti, facendo attenzione a non usare due volte lo stesso vocabolo.

A ________ il pittore Andrea ________ realizza la decorazione della cosiddetta Camera degli sposi, la camera da letto di Ludovico II Gonzaga, nel torrione Nord di Castel ________. Iniziata nel 1465, fu conclusa nel ________. La grande novità della decorazione è rappresentata dallo sfondamento ________ di due pareti contigue e della volta, attuato tramite l'impiego della ________, in modo da dare l'impressione di trovarsi nello spazio aperto di un loggiato.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

La Consegna delle chiavi a San Pietro
Completa il periodo con i sei termini mancanti scegliendo tra i dodici proposti, facendo attenzione a non usare due volte lo stesso vocabolo.

Il capolavoro di Pietro ________ resta la Consegna delle chiavi a San Pietro, un grande affresco realizzato in cinquantuno giornate a Roma nella ________ tra il 1481 e il 1483. L'opera è carica di significato. Il soggetto, infatti, rende esplicita la trasmissione del potere ________ da ________ a Pietro e da questi ai papi suoi successori. L'episodio si svolge in una piazza antistante ad un grande ________ a pianta centrale affiancato da due archi di trionfo gemelli, citazioni quasi letterali dell'Arco di ________.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Il Dittico Bentivoglio
Nel testo sono stati inseriti degli errori. Individuali facendo clic sulle parole che ritieni sbagliate.

Ercole de' Cossa dipinge il DitticoBentivoglio, verso il 1474-1477 durante il suo soggiorno romano. Le due tavole ritraggono Giovanni II Bentivoglio (1462-1506) e Giuditta Sforza. I due giovani poco più che trentenni, hanno per sfondo un identico, pesante muro color verde cupo. Come nel poco precedente esempio di Raffaello, che ritrae Federico da Montepulciano e la moglie Battista Sforza, sorellastra di Ginevra, le due tavole propongono l'uno di fronte all'altra i due giovani, sposatisi nel 1464.
Trova erroreTrova errore
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Storia dell'arte

Il San Geròlamo nello studio di Antonello da Messina
Completa la descrizione inserendo i termini che ritieni corretti.

Il San Geròlamo nello studio di Antonello da Messina è databile attorno al ________. La ________ tavola londinese mostra, al di là di un ________ ribassato di foggia catalana, un ombroso interno ________, con volte ogivali e bifore, alquanto ambiguo. Al centro di un grande ________ prospettico, San Gerolamo, illuminato dalla luce che penetra dall'arco di ________, è rappresentato nel suo studio. La costruzione prospettica di questi ambienti appare come una specie di meravigliosa macchina ________.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza