INFO

Fisica

L'entropia:
A: è energia in transito.
B: è una funzione di stato.
C: può essere definita solo per trasformazioni irreversibili.
D: è una grandezza intensiva.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una macchina termica reversibile esegue un ciclo nel quale cede 300 J di calore alla sorgente fredda, che si trova a temperatura ambiente (300 K) e assorbe 600 J dalla sorgente calda. A quale temperatura si trova la sorgente calda?
A: 6 K
B: 60 K
C: 600 K
D: Il problema non può essere risolto.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

A: La disuguaglianza di Clausius vale per macchine termiche irreversibili.
B: L'uguaglianza di Clausius vale per macchine termiche reversibili.
C: La disuguaglianza di Clausius vale per una singola trasformazione.
D: La disuguaglianza di Clausius vale per una serie di trasformazioni.
E: Per una macchina di Carnot ideale vale l'uguaglianza di Clausius.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La disuguaglianza di Clausius è una conseguenza:
A: del principio zero della termodinamica.
B: del primo principio della termodinamica.
C: del secondo principio della termodinamica.
D: della definizione di entropia.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quali sono le dimensioni dell'entropia?
A: J/K
B: [m ⋅ l2 ⋅ t-2 ⋅ T-1]
C: [m ⋅ l ⋅ t-2 ⋅ T]
D: [E ⋅ T-1]
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'entropia è una grandezza estensiva perché:
A: il calore è una grandezza estensiva.
B: è definita come il rapporto di due grandezze estensive.
C: è definita come il rapporto di due grandezze intensive.
D: può essere definita sia per sistemi chiusi che per sistemi isolati.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Qual è la variazione di entropia di un sistema formato da un gas che subisce una espansione adiabatica reversibile?
A: Mancano i dati per poter risolvere l'esercizio.
B: ΔS < 0.
C: ΔS > 0.
D: ΔS = 0.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Esiste una relazione tra l'entropia e lo scorrere del tempo?
A: No, sono due grandezze totalmente distinte. Per esempio, esistono in natura trasformazioni reversibili per le quali ΔS = 0.
B: L'entropia è una grandezza dipendente dal tempo.
C: L'entropia cala al trascorrere del tempo.
D: I valori dell'entropia fissano in modo univoco la direzione in cui evolvono i fenomeni fisici.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Calcola la variazione di entropia di una macchina termica al termine di un ciclo reversibile, in cui la sorgente calda è a 1500 K e la sorgente fredda si trova alla temperatura di 300 K.

ΔS = ________ J/K

Per i numeri decimali usa la virgola e non il punto (per es. 56,2 e non 56.2). Fai attenzione alle cifre significative!
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Esistono particolari trasformazioni per le quali si registra una diminuzione dell'entropia di un sistema?
A: Certo, al termine di qualsiasi trasformazione l'entropia di un sistema diminuisce sempre.
B: Sì, si tratta delle trasformazioni reversibili.
C: No.
D: Sì, in alcuni casi si può registrare una diminuzione di entropia anche per trasformazioni reali.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

2,00 kg di ghiaccio si trovano in una stanza in cui la temperatura supera leggermente 0° C. In queste condizioni possiamo considerare che la fusione del ghiaccio avvenga in maniera reversibile a una temperatura di 0°C. Il calore latente di fusione del ghiaccio è pari a 334 kJ/kg. Quanto vale la variazione di entropia?

ΔS = ________ x 103 J/K.

Per i numeri decimali usa la virgola e non il punto (per es. 56,2 e non 56.2). Fai attenzione alle cifre significative!
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quale delle seguenti grandezze non contribuiscono alla definizione di macrostato di un gas?
A: La temperatura del gas.
B: La velocità delle singole molecole del gas.
C: Il numero di moli del gas.
D: La pressione del gas.
Scelta multiplaScelta multipla
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Che cosa accadrà quando tutto l'Universo si troverà alla stessa temperatura?
A: È una situazione impossibile perché l'Universo ha dimensioni troppo elevate.
B: Non avverranno più trasformazioni spontanee.
C: L'Universo si trova tuttora alla stessa temperatura.
D: Non si può definire la temperatura dell'Universo.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quale delle seguenti grandezze non contribuisce alla definizione di microstato di un gas?
A: L'energia cinetica delle singole molecole.
B: La massa totale di tutte le molecole.
C: La velocità delle molecole.
D: La posizione delle molecole.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

2,2 moli di gas perfetto subiscono un'espansione isoterma in cui il volume finale è doppio del volume iniziale. Qual è la variazione di entropia?

ΔS = ________ J/K

Per i numeri decimali usa la virgola e non il punto (per es. 56,2 e non 56.2). Fai attenzione alle cifre significative!
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Considera la somma del lancio di due dadi un "macrostato". Quanti sono allora i macrostati che puoi ottenere lanciando due dadi?
A: 32
B: 64
C: 16
D: 12
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Considera la somma del lancio di due dadi un "macrostato". Qual è il macrostato che si ottiene con maggiore frequenza?
A: 7
B: 2 e 12
C: Tutti i risultati sono ugualmente probabili.
D: 6
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Che cosa si intende per molteplicità di un macrostato?
A: Si tratta del numero di microstati diversi che corrispondono a un particolare macrostato.
B: Si tratta del numero di microstati che danno luogo al macrostato A con maggiore probabilità.
C: Si tratta del numero di microstati che danno luogo al macrostato A con minore probabilità.
D: Si tratta del numero di macrostati diversi che corrispondono a un particolare microstato.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il terzo principio della termodinamica afferma che:
A: l'evoluzione spontanea di un sistema isolato lo porta a uno stato di equilibrio a cui corrisponde il massimo aumento dell'entropia.
B: un corpo può essere raffreddato fino allo zero assoluto soltanto se su di esso si opera un numero molto elevato di trasformazioni reversibili.
C: è impossibile raffreddare un corpo fino allo zero assoluto mediante una procedura che contiene un numero finito di trasformazioni.
D: esiste una temperatura massima per un sistema determinata dal fatto che le particelle di un sistema non possono superare la velocità della luce.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

A: Per definizione, il valore di 0 J/K dell'entropia viene assegnato a un cristallo perfetto, formato da atomi tutti uguali tra loro, che si trova alla temperatura di 0 K.
B: Il macrostato che vedremo realizzarsi con maggiore probabilità è quello a cui corrisponde il maggiore numero di microstati.
C: L'equazione di Boltzmann indica che il macrostato che vedremo realizzarsi è quello con la massima molteplicità.
D: L'equazione di Boltzmann indica che il macrostato che vedremo realizzarsi è quello a cui corrisponde l'entropia minima.
E: L'equazione di Boltzmann consente di affermare che l'entropia è una grandezza intensiva.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza