INFO

Fisica

Supponendo che la densità del ghiaccio sia uguale a quella dell'olio minerale, si metta un cubetto di ghiaccio in un recipiente contenente olio. Il cubetto inizialmente rimane in equilibrio ________ e poi, man mano che il ghiaccio ________, l'acqua va a costituire uno strato sul ________ del recipiente.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Come si può spiegare il fenomeno dei vasi comunicanti?
A: Sulla base della legge di Pascal.
B: Sulla base della legge di Archimede.
C: Sulla base della legge di Stevino.
D: Non si può spiegare: è un fatto di natura.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Tre recipienti cilindrici non capillari, di diverso diametro, sono collegati alla base da un tubo.
Se si versa del liquido in uno dei tre recipienti, quale livello raggiungerà il liquido negli altri due recipienti?
A: Dipende da qual è il recipiente in cui si versa il liquido.
B: Raggiungerà lo stesso livello in tutti e tre i recipienti.
C: Raggiungerà il livello più alto nel recipiente più piccolo.
D: Raggiungerà il livello più basso nel recipiente più piccolo.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Due recipienti cilindrici contenenti un liquido sono collegati alla base da un tubo. In ogni recipiente un galleggiante misura il livello raggiunto dal liquido. Versiamo acqua nel primo recipiente, e ci accorgiamo che i due galleggianti ora indicano livelli diversi. Come è possibile?
A: Inizialmente, i due recipienti contenevano già dell'acqua.
B: Inizialmente, i due recipienti erano vuoti.
C: I due recipienti hanno diametro diverso.
D: Inizialmente, i due recipienti contenevano un liquido diverso dall'acqua.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La densità dell'acqua è di 1000 kilogrammi per metro cubo. Ciò permette di stabilire che:
A: 1 metro cubo d'acqua riempie un recipiente di 1000 l.
B: 1 kg d'acqua occupa un volume di 1 decimetro cubo.
C: Nessuna delle altre tre risposte è corretta.
D: 1 metro cubo d'acqua ha un peso di 1000 kg.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La densità media della Terra è di circa 5500 kilogrammi per metro cubo. Se si conosce il raggio della Terra, e si sa che essa ha forma sferica, questa informazione sulla densità permette di calcolare
A: il peso della Terra.
B: il peso di un qualsiasi oggetto sulla superficie della Terra.
C: il volume della Terra.
D: la massa della Terra.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il mercurio ha densità pari a circa 13500 kilogrammi per metro cubo, mentre la densità dell'acqua è di 1000 kilogrammi per metro cubo.
Questo significa che
A: una certa quantità di mercurio occupa un volume circa 13,5 volte maggiore rispetto a una quantità di acqua di massa eguale.
B: una massa di mercurio ha un peso circa 13,5 volte minore rispetto alla stessa massa di acqua.
C: una certa quantità di mercurio occupa un volume circa 13,5 volte minore rispetto a una quantità di acqua di massa eguale.
D: una massa di mercurio ha un peso circa 13,5 volte maggiore rispetto alla stessa massa di acqua.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La pressione è una grandezza:
A: scalare, definita come il rapporto tra forza perpendicolare a una superficie e area della superficie.
B: vettoriale, definita come il rapporto tra forza perpendicolare a una superficie e area della superficie.
C: vettoriale, definita come il rapporto tra forza parallela a una superficie e area della superficie.
D: scalare, definita come il rapporto tra forza parallela a una superficie e area della superficie.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

L'unità di misura della pressione nel Sistema Internazionale è
A: il newton.
B: il joule.
C: il watt.
D: il pascal.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Nelle previsioni del tempo, si sente spesso parlare di millibar.
Che cos'è il millibar?
A: L'unità di misura della pressione nel Sistema Internazionale.
B: Un'unità di misura della pressione usata erroneamente invece del pascal.
C: Un millesimo di pascal.
D: Un'unità di misura della pressione utilizzata per comodità quando si parla della pressione atmosferica.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se la superficie sulla quale agisce una data forza perpendicolare raddoppia, cosa accade alla pressione?
A: Diventa il doppio.
B: Diventa il quadruplo.
C: Diventa la metà.
D: Diventa un quarto.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il valore della pressione atmosferica al livello del mare vale all'incirca:
A: 101 bar.
B: 101 Pa.
C: 101 kPa.
D: 101 millibar.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La pressione atmosferica che si esercita sulla nostra testa non schiaccia il cranio perché:
A: il suolo su cui poggiamo reagisce con una forza eguale e contraria.
B: per la legge di Pascal, la pressione è la stessa in tutte le direzioni.
C: la spinta idrostatica dell'atmosfera in cui siamo immersi la equilibra.
D: la pressione interna al cranio è esattamente sufficiente a controbilanciarla.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Lo strumento usato per misurare la pressione atmosferica è chiamato:
A: torchio idraulico.
B: barometro.
C: pressometro.
D: manometro.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

All'interno di un liquido reale pesante, la pressione su una superficie qualunque è:
A: maggiore verso il fondo, e diretta verso il basso.
B: maggiore verso il fondo, e perpendicolare alla superficie.
C: la stessa in ogni punto, e diretta verso il basso.
D: la stessa in ogni punto, e perpendicolare alla superficie.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Secondo la legge di Stevino, la pressione a una certa profondità p in un liquido di densità k è data dall'espressione:
A: pk / g.
B: pg / k.
C: gp / k.
D: pkg.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se nel dispositivo del disegno si esercita sulla faccia A una certa pressione, quale sarà il valore della pressione sulla faccia B?
A: Doppio.
B: Un terzo.
C: La metà.
D: Uguale.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Cosa puoi dire della pressione sul fondo dei tre recipienti del disegno?
A: È maggiore sul fondo del recipiente cilindrico.
B: È maggiore dove l'area del fondo è maggiore.
C: È la stessa per tutti e tre i recipienti.
D: È minore dove l'area del fondo è maggiore.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Secondo la legge di Archimede, la spinta idrostatica su un oggetto immerso in un liquido è proporzionale:
A: al volume immerso dell'oggetto.
B: all'intero volume dell'oggetto.
C: al volume del liquido in cui il corpo è immerso.
D: al volume emergente dell'oggetto.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una nave galleggia sulla superficie del mare
A: se la sua densità media è minore di quella dell'aria.
B: se la sua densità media è maggiore di quella dell'acqua del mare.
C: se la sua densità media è maggiore di quella dell'aria.
D: se la sua densità media è minore di quella dell'acqua del mare.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una mongolfiera ad aria calda è in grado di volare perché:
A: la densità dell'aria calda è minore di quella dell'acqua.
B: la densità dell'aria calda è maggiore di quella dell'acqua.
C: la densità dell'aria calda è maggiore di quella dell'aria fredda.
D: la densità dell'aria calda è minore di quella dell'aria fredda.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se un oggetto a forma di parallelepipedo è totalmente immerso in un liquido, su ciascuna delle sue facce agisce
una forza dovuta alla pressione del liquido.
La risultante di tutte queste forze
A: è sempre rivolta verso il basso.
B: è sempre nulla.
C: è sempre rivolta verso l'alto.
D: è sempre uguale e opposta al peso dell'oggetto.
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza