Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Completamento chiuso,
Posizionamento,
Trova errore,
Vero o falso
Libro
Il racconto della Terra - seconda edizione
Capitolo
10. La litosfera in movimento
INFO

Scienze della Terra

Le caratteristiche delle placche litosferiche
Quale, tra le seguenti, NON è una caratteristica attribuibile alle placche litosferiche?
A: Occupano sempre la stessa posizione.
B: Possono essere di dimensioni assai diverse.
C: Possono essere formate indifferentemente da litosfera oceanica o continentale.
D: I loro margini non coincidono con quelli di oceani e continenti.
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

La distribuzione dei vulcani sulla superficie terrestre
In figura sono evidenziati con piccoli triangoli neri i vulcani attivi presenti sulla Terra: essi non sono distribuiti in modo casuale, ma si concentrano in fasce lunghe e strette che permettono di delineare sulla superficie terrestre una specie di gigantesco mosaico composto da porzioni di litosfera che vengono comunemente chiamate ________litosferiche.
Una di queste fasce, nota come ________, circonda l'Oceano Pacifico ed è formata da vulcani a prevalente attività esplosiva. Un secondo allineamento significativo di vulcani, questa volta a prevalente attività effusiva, attraversa i fondali di tutti gli oceani: si tratta delle ________.

Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

Una "storia" complicata...
La regione del Mediterraneo ha avuto una "storia geologica" molto complessa e ancora oggi è sede di importanti movimenti tra le placche a contatto tra loro.
Le affermazioni che seguono si riferiscono ad alcuni eventi importanti di questa "storia": individua quelle vere e quelle false.
A: Circa 200 milioni di anni fa la regione italiana ospitava un mare tropicale poco profondo.
B: La chiusura dell'Oceano Ligure-Piemontese ebbe come principale conseguenza l'innalzamento degli Appennini.
C: Sulle Alpi e sugli Appennini sono presenti le ofioliti, formazioni di rocce metamorfiche provenienti dal fondale dell'oceano che anticamente occupava la regione.
D: Le Alpi si sono formate a seguito dello spostamento del blocco della Sardegna e della Corsica verso est.
E: La zolla africana si sta ancora spostando in direzione della zolla euroasiatica e ciò determinerà, nel tempo, l'allargamento del Mar Tirreno e la chiusura del Mare Adriatico.
Vero o falsoVero o falso
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

I margini convergenti
Quando due placche vicine si muovono una verso l'altra si hanno i margini convergenti o ________. Questi margini non sono tutti uguali poichè, a seconda del tipo di litosfera che costituisce le due placche a contatto, si hanno fenomeni diversi.
Quando lo scontro avviene tra due placche costituite da litosfera ________, la placca più vecchia e densa sprofonda, originando una fossa e un arco insulare vulcanico ad essa parallelo (figura A).
Quando a collidere sono due placche formate da litosfera ________, nessuna delle due sprofonda sotto l'altra e si forma una catena montuosa (figura B).
Quando infine si scontrano due placche formate da litosfera di composizione differente, quella oceanica va in ________ lungo il piano di Benioff generando una fossa nell'oceano ed una catena di vulcani sul continente (figura C).
PosizionamentoPosizionamento
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

I margini di placca divergenti
I margini di placca divergenti si trovano in corrispondenza delle ________. Qui si verificano di frequente terremoti superficiali di ________ magnitudo e una continua attività vulcanica di tipo effusivo: la loro parte centrale, infatti, presenta un rift oceanico da cui fuoriesce praticamente senza interruzione lava ________ che, solidificando, forma "il pavimento" degli oceani. Proprio per questa continua attività, che determina l'espansione dei fondali oceanici, tali margini sono anche chiamati ________.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

I margini trascorrenti
Individua le affermazioni vere e quelle false relative ai margini trascorrenti, come quello che si trova presso la faglia di San Andreas, in California.
A: I margini trascorrenti si trovano in corrispondenza delle fosse oceaniche.
B: I margini trascorrenti sono caratterizzati da intensa attività vulcanica, ma non da attività sismica.
C: In corrispondenza dei margini trascorrenti le due placche scorrono orizzontalmente l'una rispetto all'altra.
D: I margini trascorrenti sono chiamati anche margini costruttivi, per la particolare attività che in essi si verifica.
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

I moti convettivi del mantello
Le placche della ________ rappresentano la parte superficiale, rigida e fredda, di grandi celle convettive messe in movimento dal calore interno della Terra.
I margini di placca si trovano laddove due celle sono a contatto tra loro: nelle zone in cui i rami ________ si separano, si trovano le dorsali oceaniche; nelle zone in cui si trovano i rami ________, si ha il fenomeno della subduzione in corrispondenza delle fosse.
Completamento chiusoCompletamento chiuso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

Come nascono le montagne
Il fenomeno che porta alla formazione delle montagne è l'________.
Esso si verifica quando, a seguito della chiusura di un ________, due placche costituite da litosfera ________ collidono tra loro. In corrispondenza della zona di contatto, nessuna delle due placche va in ________ e le rocce che le costituiscono si deformano accavallandosi le une sulle altre. Incastonati tra di esse si possono trovare brandelli dell'antico pavimento oceanico sotto forma di rocce particolari chiamate ________.
Completamento apertoCompletamento aperto
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

Le prove della teoria dell'espansione dei fondali oceanici
Le rocce che costituiscono i fondali oceanici e i sedimenti che le ricoprono sono progressivamente più recenti man mano che ci si allontana dalla dorsale e ci si avvicina alle fosse (se sono presenti). Inoltre, studiando il magnetismo attuale si è scoperto che il fondale è costituito da fasce di roccia perpendicolari alla dorsale che presentano alternativamente magnetizzazione normale (come oggi) e inversa (opposta ad oggi).
Trova erroreTrova errore
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Scienze della Terra

Vulcani "particolari"
Quali, tra le seguenti caratteristiche, permettono di associare un allineamento di edifici vulcanici ad un punto caldo?
A: Attività vulcanica di tipo esplosivo alimentata da magma acido e viscoso.
B: Presenza di attività vulcanica solo ad un'estremità dell'allineamento degli edifici.
C: Coincidenza dell'allineamento di edifici vulcanici con un margine di placca.
D: Età simile per tutti gli edifici dell'allineamento.
E: Prosecuzione dell'allineamento di edifici anche sotto il livello del mare con una serie di guyot.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza