Filtri

Fisica

Se un oggetto si muove con velocità costante, possiamo affermare che:
A: il vettore risultante delle forze è positivo ed ha la stessa direzione e lo stesso verso del vettore velocità;
B: il vettore risultante delle forze è negativo ed ha la stessa direzione ma verso opposto del vettore velocità;
C: la risultante delle forze è nulla;
D: il vettore risultante delle forze è perpendicolare al vettore velocità;
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

I sistemi di riferimento non ________ sono quei sistemi che si muovono di moto ________. Per un ________ che si trova su un ________ non inerziale, ________ è valida la prima ________.
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un sistema di riferimento ________ è un ________ in cui è valido il ________. Sono inerziali tutti quei sistemi di riferimento che si ________ a velocità ________ rispetto a un altro sistema inerziale.
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La trasformazione di Galileo delle velocità è valida:
A: in tutti i sistemi di riferimento;
B: in tutti i sistemi di riferimento inerziali;
C: in tutti i sistemi di riferimento non inerziali;
D: quando gli oggetti si muovono con velocità costante rispetto a un solo osservatore;
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un osservatore si trova fermo sulla riva di un fiume (sistema di riferimento A). L'acqua del fiume (sistema di riferimento B) scorre con velocità costante di 1 m/s rispetto all'osservatore. Una barca sta viaggiando con velocità costante di -5 m/s rispetto a B.
Con quale velocità l'osservatore vede passare la barca?

Soluzione: vA = ________  m/s
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Nelle trasformazioni di Galileo, scambiare fra loro i due sistemi di riferimento A e B equivale a:
A: Cambiare il segno del tempo t;
B: Cambiare il segno delle due coordinate spaziali;
C: Cambiare il segno della velocità relativa;
D: La formula non cambia;
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

A partire dalle trasformazioni di Galileo ________, per ottenere la legge di composizione delle ________ è sufficiente ________ entrambi i membri dell'equazione per ________, ottenendo così la formula ________.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Considera due sistemi di riferimento A e B con gli assi corrispondenti paralleli. Supponi che il sistema di riferimento B sia in moto con un angolo di 45° rispetto all'asse x con velocità v misurata da A (lungo l'asse z non c'è alcun moto relativo tra i due sistemi).
Da quali relazioni sono legate le velocità di un corpo misurate in A e in B?
A: vBx = vAx -vx
B: vBx = vAx +vx
C: vBy = vAy – vy
D: vBy = vAy + vy
E: vBz = 0
F: vBz = vAz
Scelta multiplaScelta multipla
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La legge di trasformazione delle accelerazioni afferma che:
A: L'accelerazione di un sistema di riferimento A è invariante rispetto al sistema B e viceversa;
B: Se due sistemi di riferimento A e B si muovono con la stessa accelerazione allora sono inerziali;
C: In tutti i sistemi di riferimento inerziali l'accelerazione di un corpo è un invariante delle trasformazioni di Galileo;
D: In tutti i sistemi di riferimento inerziali, posizione, velocità e accelerazione non dipendono dal sistema di riferimento rispetto a cui vengono misurate;
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Nei sistemi di riferimento ________ la ________ è un'invariante delle ________: ciò significa che essa non dipende dal sistema di riferimento, al contrario di ________ e velocità.
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Se sei su un autobus che sta frenando, senti una ________ che ti spinge in avanti, lungo la stessa ________ del moto. Tale forza è detta ________ perché non è dovuta a un'interazione fisica ma è una conseguenza del ________. Per un osservatore che si trova in un ________ non esiste alcuna forza apparente.
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Date le seguenti affermazioni:
   a) Le forze apparenti esistono in tutti i sistemi di riferimento;
   b) Le forze apparenti si presentano solo nei sistemi di riferimento non inerziali;
   c) Il secondo principio della dinamica assume la stessa forma in tutti i sistemi di riferimento;
   d) È possibile ricavare la legge del secondo principio della dinamica anche per i sistemi di riferimento accelerati;
Quali di queste sono corrette?
A: A e C;
B: B e D;
C: A, C e D;
D: B, C e D;
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Sei in piedi sopra una bilancia e dentro un ascensore. Il tuo peso apparente:
   • ________ se l'ascensore accelera verso l'alto;
   • ________ se l'ascensore accelera verso il basso;
   • è uguale al tuo peso reale se l'accelerazione dell'ascensore è ________;
   • è nullo se l'ascensore è in ________.
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un vinile da 33 giri al minuto di raggio 15 cm sta suonando su un giradischi. Prendi un sassolino di massa 10 g e lo poggi sul bordo del vinile; il sassolino ruota insieme al disco. Quanto vale la forza centripeta Fc sul sasso?

Fc = ________ N

Per i numeri decimali usa la virgola e non il punto (per es. 56,2 e non 56.2). Fai attenzione alle cifre significative!
Completamento apertoCompletamento aperto
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In un sistema di riferimento ________ che ruota con ________ω, su un corpo di massa m che si muove con velocità v agisce una forza ________ detta forza di Coriolis. Essa è un ________ con ________ perpendicolare al piano delle velocità e ________ dato dalla regola della mano destra.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Tra le seguenti affermazioni:
   A. La forza di Coriolis è una forza apparente;
   B. La forza di Coriolis è presente in tutti i sistemi di riferimento non inerziali;
   C. La forza di Coriolis è direttamente proporzionale alla massa del corpo;
   D. La forza di Coriolis è il risultato di un prodotto scalare;
Quali sono corrette?
A: A, C
B: B, D
C: A, B, C
D: A, B, C e D
Scelta multiplaScelta multipla
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il principio di ________ fu descritto da ________ nel 1632 attraverso ________ effettuati nella stiva di una nave. Esso afferma che le ________ sono le stesse, cioè assumono la stessa ________, in tutti i sistemi di riferimento ________.
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quali grandezze sono invarianti per le trasformazioni di Galileo?
A: accelerazione, tempo, massa, lunghezza e forza;
B: accelerazione, tempo, massa, velocità e forza;
C: accelerazione, massa, velocità, posizione e forza;
D: accelerazione, posizione, velocità, tempo e massa;
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Sei in palestra e vedi un ragazzo correre sul tapis roulant. Secondo quale principio il ragazzo che corre, dal tuo sistema di rifermento, appare sempre fermo nello stesso punto?
A: Per il terzo principio della dinamica;
B: Per il principio di inerzia;
C: Per la legge di composizione delle velocità;
D: Per nessuno dei tre precedenti;
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una ragazza è in un ascensore che sta salendo a velocità costante. Il peso apparente della ragazza risulta:
A: Minore del peso reale, in quanto l'ascensore sta salendo;
B: Maggiore del peso reale, in quanto l'ascensore sta salendo;
C: Non c'è peso apparente, perché l'ascensore si muove con velocità costante;
D: Uguale al peso reale della ragazza;
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza