Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Vero o falso
Libro
PuntoCom A / volume 1
Capitolo
1. La dinamica del processo di comunicazione
INFO

Italiano

I fondamenti
A: Con il concetto di comunicazione si intende lo scambio di informazioni verbali fra gli individui.
B: Gli individui inviano continuamente messaggi all'esterno, anche rimanendo in silenzio.
C: La comunicazione fra esseri umani risponde agli stessi bisogni della comunicazione fra animali.
D: L'uomo comunica fondamentalmente per soddisfare bisogni primari.
E: Fra i bisogni primari dell'uomo rientrano l'amicizia e l'autorealizzazione.
F: Gli strumenti digitali possono soddisfare differenti gruppi di bisogni umani.
G: Le opere d'arte posseggono un'elevata funzione espressiva.
H: La comunicazione strumentale serve per ottenere qualcosa.
I: La comunicazione interpersonale avviene in modo unidirezionale.
J: Ciò che caratterizza le comunicazioni sociali è la circolarità delle informazioni.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Ogni processo comunicativo è paragonabile, secondo la teoria cibernetica, a
A: un campo magnetico
B: un circuito elettronico
C: il sistema solare
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Il referente è
A: colui che riferisce il messaggio
B: il messaggio stesso
C: ciò a cui ci si riferisce nel messaggio
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Si definisce emittente
A: colui che invia il messaggio
B: colui che lo riceve
C: il canale che consente di inviare la comunicazione
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Nel modello cibernetico si definisce codice
A: l'insieme di regole linguistiche per creare e capire un messaggio
B: un antico manoscritto
C: l'insieme delle leggi per realizzare una comunicazione civile fra individui
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

La funzione conativa esprime
A: la volontà di convincere il destinatario
B: lo scopo di informare sull'argomento
C: l'attenzione a mantenere il contatto con l'interlocutore
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

In una telefonata, l'espressione "Pronto? Chi parla?" esprime una funzione
A: emotiva
B: metalinguistica
C: fatica
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

La funzione poetico/estetica è dominante
A: nelle opere d'arte
B: nelle guide turistiche esplicative delle opere d'arte
C: nei testi scolastici di arte e letterature
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Nei messaggi pubblicitari la funzione conativa
A: è presente sempre in modo esplicito
B: è presente, ma in modo per lo più implicito o nascosto
C: non è mai presente
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Il modello cibernetico considera la comunicazione
A: un processo circolare con continui feedback
B: un processo lineare con il feedback limitato all'ultima fase dello scambio
C: un processo triangolare fra messaggio, emittente e ricevente
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

Per feedback si intende
A: la fase iniziale di una comunicazione
B: la fase in cui la comunicazione è disturbata da rumori esterni o equivoci
C: il meccanismo di risposta
Scelta multiplaScelta multipla
1

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Italiano

A: Il processo di codifica consiste nel saper cogliere da parte del destinatario il vero significato della comunicazione
B: Ogni lingua è un codice
C: Il linguaggio non verbale si può considerare un codice
D: I codici comunicativi sono innati
E: Il segno è ciò che mette in rapporto una forma o un'espressione con il suo contenuto/argomento
F: La forma materiale del segno di chiama significante; il suo contenuto significato
G: Lo stesso significante corrisponde sempre per definizione  ad un solo significato
H: Il simbolo comunica per somiglianza
I: Le icone riproducono l'aspetto esteriore della cosa che rappresentano e quindi comunicano per somiglianza
J: Il significato denotativo è oggettivo e convenzionale
Vero o falsoVero o falso
4

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza