Tipo di esercizi
Scelta multipla,
Completamento aperto,
Posizionamento,
Vero o falso
Libro
L'Amaldi per i licei scientifici
Capitolo
1. I princìpi della dinamica e la relatività galileiana
Libro
L'Amaldi per i licei scientifici.blu
Capitolo
2. I princìpi della dinamica e la relatività galileiana
INFO

Fisica

Il primo principio della dinamica:
A: sancisce l'esistenza di sistemi di riferimento inerziali.
B: è la conseguenza di un esperimento eseguito su un piano inclinato.
C: fu intuito e verificato per primo da Galileo Galilei tramite un esperimento che utilizza un piano inclinato privo di attrito.
D: è alla base del secondo principio, regolando i sistemi in cui entrambi i principi sono validi.
E: è anche detto principio d'inerzia.
Vero o falsoVero o falso
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un sistema di riferimento inerziale può essere individuato:
A: fissando la sua origine nel centro della Terra.
B: fissando la sua origine nel centro del Sole.
C: sfruttando il baricentro del Sistema Solare e un insieme particolare di stelle.
D: nel meridiano di Greenwich.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quali sono le forze che agiscono su un'automobile che si muove a velocità costante?
A: Sull'automobile non agiscono forze, infatti si muove a velocità costante.
B: La forza-peso dell'automobile e la forza di attrito tra pneumatici e asfalto.
C: L'unica forza presente è quella fornita dal motore.
D: La forza-peso, la reazione vincolare della strada, la forza di attrito con l'asfalto e la forza fornita dal motore.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quale tra le seguenti affermazioni è sbagliata?
A: Le trasformazioni di Galileo sono trasformazioni di coordinate.
B: Le trasformazioni di Galileo valgono nei sistemi inerziali.
C: Le trasformazioni di Galileo permettono di definire infiniti sistemi inerziali a partire da uno di essi.
D: Le trasformazioni di velocità di Galileo valgono anche se i sistemi sono accelerati.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

È possibile, in particolari casi, considerare inerziale un sistema di riferimento solidale alla Terra?
A: No, perché la Terra non è un sistema di riferimento inerziale.
B: Sì, perché la Terra rappresenta un sistema di riferimento inerziale.
C: Sì, a patto di trovarsi all'equatore.
D: Sì, perché le accelerazioni alle quali è sottoposta la Terra hanno effetti trascurabili in laboratorio.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La massa inerziale:
A: è un modo equivalente per esprimere il peso.
B: si chiama così per motivi storici, visto il suo legame con il primo principio, o principio di inerzia.
C: nel Sistema Internazionale si misura in grammi.
D: è la grandezza che si misura con il carrello delle masse.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il secondo principio della dinamica:
A: mette in relazione forza e accelerazione.
B: è espresso da una legge di natura vettoriale.
C: afferma che una forza applicata a un corpo provoca un'accelerazione che ha verso opposto alla forza.
D: è valido anche in sistemi di riferimento non inerziali.
E: non è applicabile a punti materiali.
Vero o falsoVero o falso
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un treno si muove a velocità costante tra Bologna e Milano. Per il primo principio della dinamica la forza risultante che agisce sul treno è dunque pari a zero. Esiste allora una forza attiva durante il moto che controbilancia la forza costante esercitata dai motori del treno parallelamente ai binari. Sai dire di quale forza si tratta?
A: La forza-peso del treno.
B: La forza di attrito.
C: Dipende dal numero dei vagoni, cioè dalla massa del treno.
D: Nessuna delle precedenti.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quale tra le seguenti affermazioni riguardanti i primi due principi della dinamica è corretta?
A: Il secondo principio della dinamica non si può applicare a un punto materiale.
B: Il secondo principio della dinamica è un caso particolare del primo principio.
C: Il secondo principio della dinamica è totalmente indipendente dal principio d'inerzia.
D: Il primo principio individua quei sistemi di riferimento (inerziali) in cui il secondo principio è valido.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Nel Sistema Internazionale la forza si misura in newton (N), cioè in:
A: kg·m/s2
B: g·cm/s2
C: kg·m·s2
D: m/s2
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quali principi della dinamica devi chiamare in causa per descrive in modo completo il funzionamento di una bilancia quando sali su di essa?
A: Il primo e il secondo.
B: Il primo e il terzo.
C: Il secondo e il terzo.
D: Tutti e tre i principi.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

In base al secondo principio della dinamica si può affermare che:
A: l'intensità della forza che agisce su un corpo è direttamente proporzionale alla massa inerziale del corpo.
B: il valore dell'accelerazione è inversamente proporzionale alla massa inerziale del corpo su cui agisce una forza.
C: il valore dell'accelerazione è direttamente proporzionale alla massa inerziale del corpo.
D: se un corpo A esercita una forza su un corpo B, B esercita sul corpo A una forza che ha lo stesso modulo, la stessa direzione, ma verso opposto.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Il terzo principio della dinamica:
A: vale solo per due corpi e non si può estendere a sistemi con più di due oggetti che interagiscono.
B: è una conseguenza di un esperimento effettuato da Newton e recentemente verificato nello spazio, in assenza di forza di gravità.
C: tratta forze che nella vita quotidiana non sperimentiamo.
D: vale solo nei sistemi di riferimento inerziali.
E: vale in tutti i sistemi di riferimento, anche quelli accelerati.
Vero o falsoVero o falso
5

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La massa è una ________ fisica che determina il comportamento di un corpo quando è soggetto all'azione di una ________. In fisica la massa è considerata una proprietà ________ della materia, che si conserva nel tempo e nello spazio, rimanendo costante in ogni  sistema ________.
PosizionamentoPosizionamento
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Una moto di massa 240 kg (motociclista incluso) viaggia alla velocità di 20,0 m/s. Quale forza frenante di valore F parallela alla strada deve agire sulla moto per arrestarla in 30,0 m?

F = ________ N

Per i numeri decimali usa la virgola e non il punto (per es. 56,2 e non 56.2). Fai attenzione alle cifre significative!
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

La dinamica è la branca della ________ che studia il moto dei corpi e le cause che lo ________. Essa comprende la statica e la ________.
Secondo l'intuizione di Newton, la ________ produce una variazione dello stato di moto, ovvero una ________.
PosizionamentoPosizionamento
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Quanto vale l'intensità della forza che una persona esercita sulla Terra?
A: È uguale a zero.
B: È pari alla sua forza-peso.
C: Non è possibile stabilirlo, perché la Terra non è un sistema di riferimento inerziale.
D: È talmente piccola da poter essere trascurata.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un oggetto si sta muovendo con accelerazione costante. Delle seguenti affermazioni tutte tranne una potrebbero risultare vere. Quale è sicuramente falsa?
A: Una sola forza agisce sull'oggetto.
B: Tre forze agiscono sull'oggetto simultaneamente.
C: Due forze agiscono sull'oggetto simultaneamente.
D: Non ci sono forze che agiscono sull'oggetto.
Scelta multiplaScelta multipla
2

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza

Fisica

Un camion a rimorchio lungo 12 m sta viaggiando alla velocità costante di 90 km/h. Una piccola utilitaria lunga 4,0 m si trova sulla corsia di sorpasso in prossimità del camion e viaggia a una velocità costante di 120 km/h. Quanto tempo impiega la vettura per completare il sorpasso?

Δt = ________ s

Per i numeri decimali usa la virgola e non il punto (per es. 56,2 e non 56.2). Fai attenzione alle cifre significative!
Completamento apertoCompletamento aperto
3

Il punteggio di un esercizio è determinato
dalla difficoltà: da 1 (più facile) a 5 (più
difficile).Vuoi saperne di più? Consulta il
Centro Assistenza